Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 1367)


Gli agenti della sezione Volanti della Questura di Agrigento, hanno effettuato un blitz nell’area di parcheggio dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento contro il fenomeno dei posteggiatori abusivi. Il blitz è stato disposto dal Questore Aurieamma a seguito di diverse lamentele di alcuni cittadini. Fermati e multati due uomini, due parcheggiatori abusivi di Agrigento, che sono stati trovati con un gruzzolo di monetine in tasca. Per loro sono scattate sanzioni che vanno da 1.000 a 3.500 euro.

Gioacchino Nicotra, 40 anni, di Camastra, arrestato nei giorni scorsi in esecuzione di un mandato di cattura europeo per un presunto reato di bancarotta fraudolenta e truffa commesso in Germania, va ai domiciliari. Lo ha deciso il Gup del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, che ha applicato la misura nei confronti del muratore da anni emigrato nel paese tedesco.

Un vigneto di proprietà di un uomo di Canicattì, è stato danneggiato da ignoti, che hanno agito nelle ore notturne. Il terreno in cui insiste il vigneto si trova tra le campagne di Delia e Caltanissetta e a fare la scoperta del danneggiamento è stato il prporietario dello stesso che ha denunciato la cosa ai Carabinineri. Qualcuno ha tagliato i tiranti di un ampio tendone provocandone la caduta sopra le piante, rendendo invendibile l’uva Italia colpita, e causando un danno stimabile intorno alle 20 mila euro. Indagini sono state avviate dai Carabinieri di Delia che hanno la competenza territoriale. Il canicattinese è stato sentito dai Militari dell’Arma che non escludono alcuna pista, nemmeno quella di un avvertimento.

C’è anche la possibilità del dolo nell’incendio che ha colpito questa notte il cuore di Punta Grande.
A bruciare, è stata un’ampia porzione di terreno, nel sito di Punta Grande, ai danni di due moto di grossa cilindrata di proprietà del consigliere comunale di Realmonte Antonio Sciarrone.
Oltre ai due veicoli, (di proprietà di Sciarrone e del figlio), il fuoco ha investito un’auto nelle vicinanze, e la casa del consigliere comunale.
Preso atto della gravità della situazione e dell’impressionante colonna di fumo che si alzava, si sono mobilitati i soccorsi che sono accorsi in forze. Sul posto sono intervenuti unitamente i vigili del fuoco e i carabinieri, l’abitazione è stata resa inagibile, a causa dei notevoli danni provocati dallo scoppio del pavimento. Si indaga sulle cause dell’accaduto, e non si esclude che si tratti di un gesto malavitoso di chiaro intendo intimidatorio legato all’attività politica dello stesso Sciarrone.

News ore 10.00 31.08.2017
Sentito telefonicamente il consigliere comunale Antonio Sciarrone si dichiara “assai sorpreso dell’accaduto”, poichè la sua condotta in ambito politico è stata sempre lineare e corretta.
Il consigliere risponde: “semmai venisse accertato che l’attentato è davvero legato alla mia attività politica, sappia chi è stato un vile e vano tentativo intimidatorio, e che non è riuscito nell’intento! Di contro continuero’ la mia battaglia politica a favore della trasparenza e della legalità, come ho sempre fatto!

Dramma a Santa Margherita Belice dove un uomo, P.P., di 58 anni è morto dopo essere stato colto da malore mentre era alla guida della sua auto nei pressi del paese agrigentino. L’uomo, nativo di Caltabellotta, stava guidando la sua Fiat Panda ed era di un’altra persona, quando, ad un tratto è stato colto da un infarto. Dopo aver invaso la corsia opposta, il cinquantottenne è tornato sulla sua carreggiata e ha arrestato la corsa accostando sul ciglio della strada, finendo per toccare un muretto adiacente. Il passeggero ha chiamato i soccorsi che sono arrivati sul posto, ma per lo sfortunato automobilista non c’è stato nulla da fare.


Commozione, dolore e rabbia per i funerali di Nuccia Vullo, di 35 anni, e della figlia, Ludovica Caracappa, di 6 anni, travolte e uccise domenica notte, mentre attraversavano la strada, in via Venezia, a Gela.
La funzione religiosa è stata celebrata nella chiesa cristiano evangelica ‘Terra promessa’, dove si è raccolta l’intera comunità.

Il sindaco per oggi ha proclamato il lutto cittadino. Sospese anche le manifestazioni dell’estate gelese.
La chiesa era affollata di persone, amici e parenti. Affranto ed in lacrime il marito della donna e padre della piccola. Davanti alle bare uno striscione con la foto di madre e figlia e la scritta “vi ricorderemo sempre così”. Ai piedi di quella bianca uno zaino rosa, quello nuovo che Ludovica aveva appena comprato in vista dell’inizio della scuola.
Intanto, sul fronte delle indagini, si trova agli arresti domiciliari un giovane di 23 anni, Salvatore Rinella, che dapprima è fuggito e poco dopo si è costituito ai carabinieri.

Una intensa nuvola di fumo si è sollevata sul comune di Burgio, in provincia di Agrigento, allorchè un grave incendio è divampato nella località Campello e nelle aree limitrofe. Si è reso necessario l’intervento di un canadair, a lavoro un’intera giornata insieme alla Guardia Forestale di Burgio e di Ribera. Complessivamente sono adesso in fumo circa 15 ettari di terreno non coltivato. In particolare, l’opera del canadair, che ha prelevato l’acqua dal lago Arancio a Sambuca di Sicilia, ha scongiurato che le fiamme divorassero anche il bosco prospiciente.