Home / Articoli pubblicati daRedazione Ag (Pagina 1317)

Intimidazione nei confronti di un cittadino nigeriano (pista più accreditata) residente a Canicattì il quale, al rientro a casa (in affitto) dopo 48 ore di assenza, ha trovato sforacchiato il portone di ingresso. Due almeno i colpi visibili (quattro i bossoli rinvenuti) nel portone di ingresso di un’abitazione del popolare quartiere Borgalino.
Dopo la triste scoperta, la chiamata al 112 e le indagini avviate dai carabinieri.
Ogni pista viene ritenuta buona.

Un grave incidente autonomo si è verificato, nella giornata della vigilia di Ferragosto, nell’agrigentino. Ad essere coinvolta nel sinistro una automobile con a bordo due giovani. Il mezzo si è schiantato, lungo la bretella della statale 386 che da Ribera porta al bivio sul fiume Verdura, contro il muro di ingresso di una attività commerciale. L’auto, una Fiat Punto, nel violento impatto, è rimasta semidistrutta. Uno dei due giovani è stata sbalzato fuori dall’abitacolo e ha riportato la lesione al polomone, fratture al bacino e alle gambe, l’altro ferito è meno grave avendo avuto, come conseguenza, la frattura alla gamba destra. Entrambi sono stati trasportati in ambulanza all’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. I due malcapitati sono fuori pericolo. Sul luogo dell’incidente sono intervenute le forze dell’ordine.

Una donna di Favara è stata vittima di un incidente stradale, nella notte tra martedì e mercoledì, avvenuto lungo la strada che collega il Villaggio Mosè al paese dell’agnello pasquale, in contrada Crocca. Il conducente di una Ford Fiesta, per cause ancora in fase di accertamento, ha perso il controllo del mezzo e si è schiantato contro il muretto di una abitazione rurale. La donna che viaggiava nel lato passeggero ha sbattuto violentemente la testa contro il parabrezza ed è rimasta ferita. Sul posto gli uomini del 118 che hanno trasportato la malcapitata, in ambulanza, all’ospedale dei Agrigento.

A poco più di due mesi dall’inaugurazione di “Guido Reni e la magnificente bellezza”, la mostra  che per la prima volta in Sicilia, a Nicosia  ha portato l’emblema dell’arte seicentesca, l’Annunciazione di Guido Reni, sono oltre 2000 le presenze registrate dal Comune, dalla Pro Loco, dalla Confcommercio e dalla Diocesi di Nicosia, gli Enti da cui la mostra è promossa.
L’evento, curato dal critico d’arte Antonio D’Amico e dal direttore della Pinacoteca di Ascoli Piceno, Stefano Papetti, ha acceso un faro, anche mediatico, sulla cittadina della provincia di Enna. Turisti e tecnici da più parti del mondo stanno accorrendo nella città delle 101 chiese, 24 baroni, 3 santi e dei due Cristi, per ammirare il capolavoro del Reni insieme alle due tele pendant del cavaraggesco Giacinto Brandi, il Beato Bernardo Abate e San Benedetto Abate.
Tra i vari Enti, anche l’Aeroporto di Catania, la SAC, ha sposato il progetto che ha come obiettivo ultimo quello di sostenere il restauro di un’opera custodita nel territorio ascolano ferito dall’ultimo sisma che ha colpito il Centro Italia nell’ottobre del 2016. “Guido Reni in Sicilia” accoglierà, dunque, i passeggeri che transiteranno dall’aeroporto di Catania (1 milione solo nel mese di luglio), un motivo d’orgoglio per Nicosia e per la Sicilia che continua a puntare sul turismo culturale, “che rimane il comune denominatore per sviluppare tutti i segmenti di mercato, da quello studentesco a quello congressuale, naturalistico ed enogastronomico” – ha dichiarato Anthony Barbagallo, assessore regionale a Turismo, pensando alla Mostra  “Guido Reni e la magnificente bellezza” in occasione della conferenza stampa da lui presieduta.
In attesa che, con la riapertura delle scuole, la mostra diventi anche un momento didattico-formativo per gli studenti a cui l’organizzazione ha riservato iniziative mirate, la città di Nicosia si gode il successo turistico e pensa già ad un grande evento legato alla mostra. Presto tutti gli aggiornamenti.
Intanto Nicosia si prepara ad accogliere la send artist più famosa d’Italia, Stefania Bruno che, nell’esibizione prevista per sabato 25 Agosto 2017, alle ore 21,30 in Piazza Garibaldi, omaggerà la “bellissima dipintura” di Guido Reni dedicando alla mostra suggestive interpretazioni; tra le dita dell’artista i granelli di sabbia materializzeranno suggestive immagini che andranno a costruire un poetico racconto ispirato a Guido Reni e la Magnificente Bellezza.
Per info e prenotazioni sulla mostra: 320/2727339
La mostra è aperta al pubblico, da martedì a venerdì, dalle 10.00 alle 13,00 e dalle 16.00 alle 20.00.
Sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00.
Lunedì chiusura settimanale.
Tutte le altre info sul sito www.guidorenianicosia.it e sulla pagina FB: guidorenianicosia.

A poco più di due mesi dall’inaugurazione di “Guido Reni e la magnificente bellezza”, la mostra  che per la prima volta in Sicilia, a Nicosia  ha portato l’emblema dell’arte seicentesca, l’Annunciazione di Guido Reni, sono oltre 2000 le presenze registrate dal Comune, dalla Pro Loco, dalla Confcommercio e dalla Diocesi di Nicosia, gli Enti da cui la mostra è promossa.L’evento, curato dal critico d’arte Antonio D’Amico e dal direttore della Pinacoteca di Ascoli Piceno, Stefano Papetti, ha acceso un faro, anche mediatico, sulla cittadina della provincia di Enna. Turisti e tecnici da più parti del mondo stanno accorrendo nella città delle 101 chiese, 24 baroni, 3 santi e dei due Cristi, per ammirare il capolavoro del Reni insieme alle due tele pendant del cavaraggesco Giacinto Brandi, il Beato Bernardo Abate e San Benedetto Abate.
Tra i vari Enti, anche l’Aeroporto di Catania, la SAC, ha sposato il progetto che ha come obiettivo ultimo quello di sostenere il restauro di un’opera custodita nel territorio ascolano ferito dall’ultimo sisma che ha colpito il Centro Italia nell’ottobre del 2016. “Guido Reni in Sicilia” accoglierà, dunque, i passeggeri che transiteranno dall’aeroporto di Catania (1 milione solo nel mese di luglio), un motivo d’orgoglio per Nicosia e per la Sicilia che continua a puntare sul turismo culturale, “che rimane il comune denominatore per sviluppare tutti i segmenti di mercato, da quello studentesco a quello congressuale, naturalistico ed enogastronomico” – ha dichiarato Anthony Barbagallo, assessore regionale a Turismo, pensando alla Mostra  “Guido Reni e la magnificente bellezza” in occasione della conferenza stampa da lui presieduta.
In attesa che, con la riapertura delle scuole, la mostra diventi anche un momento didattico-formativo per gli studenti a cui l’organizzazione ha riservato iniziative mirate, la città di Nicosia si gode il successo turistico e pensa già ad un grande evento legato alla mostra. Presto tutti gli aggiornamenti.  Intanto Nicosia si prepara ad accogliere la send artist più famosa d’Italia, Stefania Bruno che, nell’esibizione prevista per sabato 25 Agosto 2017, alle ore 21,30 in Piazza Garibaldi, omaggerà la “bellissima dipintura” di Guido Reni dedicando alla mostra suggestive interpretazioni; tra le dita dell’artista i granelli di sabbia materializzeranno suggestive immagini che andranno a costruire un poetico racconto ispirato a Guido Reni e la Magnificente Bellezza.
Per info e prenotazioni sulla mostra: 320/2727339La mostra è aperta al pubblico, da martedì a venerdì, dalle 10.00 alle 13,00 e dalle 16.00 alle 20.00.Sabato e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 21.00.Lunedì chiusura settimanale. Tutte le altre info sul sito www.guidorenianicosia.it e sulla pagina FB: guidorenianicosia.

Ad Agrigento, oggi, giovedì 17 agosto, nella Valle dei Templi, al teatro del Tempio di Giunone, alle ore 21, si svolgerà l’edizione 2017 del “Malgrado Tutto Fest”, sul tema “Libri, giornalismo, musica in Sicilia”. Interverranno Gaetano Savatteri, Giuseppe Parello, Giancarlo Macaluso, Giovanni Taglialavoro, Felice Cavallaro, Tommaso Parrinello, Lia Rocco, Raimondo Moncada ed Egidio Terrana, direttore di Malgrado Tutto. Conducono Simona Carisi e Valeria Iannuzzo. Nel corso della serata si esibiranno in concerto le “Patty Singers”.


Dopo il grande successo dello scorso anno arriva la seconda edizione del tali’a art fest, giovedì 17 agosto al Villaggio della gioventù di Raffadali.
Arte, musica e creatività faranno da sfondo ad una giornata diversa da tutte le altre.
Ecco il programma della giornata: -Mostra di pittura, foto e oggetti realizzati con materiali di riciclo
-Ore 17:00 inizio estemporanea di pittura aperta a tutti, verranno fornite tele, colori e pennelli
-Ore 22:00 live band: ILLUSION, A seeguire DJ set con Salvo D’Anna e Pietro Elle


L’Akragas ha svolto una doppia seduta d’allenamento allo stadio Esseneto di Agrigento.
Nel pomeriggio la squadra ha lavorato intensamente sotto l’aspetto tecnico – tattico, agli ordini di mister Di Napoli e del suo staff. Tutti disponibili in casa biancoazzurra.
All’allenamento pomeridiano hanno assistito un centinaio di tifosi.
All’ingresso in campo della squadra, i tifosi della curva sud hanno dato vita a cori e applausi di incoraggiamento per la stagione che sta per cominciare. In curva anche fumogemi e bandiere.

I giocatori dell’Akragas e mister Di Napoli hanno gradito la sorpresa ed hanno ricambiato con un lungo applauso e cenni d’intesa verso i tifosi.

Non posso non rimanere basita nel leggere le dichiarazioni rese dal nostro primo cittadino con riferimento alla vicenda del centro di accoglienza per migranti.
Ancora una volta viene fornita ai cittadini una informazione non rispondente al reale accadimento dei fatti.
Non solo il Sindaco era perfettamente a conoscenza che i migranti sarebbero arrivati in città nel giro di pochi giorni, ma non ha fatto nulla – ma proprio nulla – per osteggiare preventivamente l’apertura della struttura in pieno centro.
Nel corso della conferenza capigruppo e del Consiglio comunale, da me convocati per affrontare la problematica, sono state molteplici le richieste formulate sul punto e rimaste totalmente disattese.
Avevamo suggerito un incontro con il Prefetto ed esortato il Sindaco ad instaurare un dialogo con l’Assessorato Regionale preposto al rilascio delle autorizzazioni.
Ma soprattutto, nel corso della conferenza capigruppo, avevamo ammonito il Sindaco dal rilasciare il nullaosta che gli uffici comunali devono trasmettere all’Assessorato Regionale affinché venga emesso il Decreto autorizzativo per l’apertura del centro.
L’intenzione era quella di avere a disposizione più tempo per poter discutere con tecnici su eventuali difformità che legittimassero il diniego del nullaosta.
L’intenzione era quella di avere a disposizione più tempo per poter discutere con tecnici su eventuali difformità che legittimassero il diniego del nullaosta.
Ebbene, nel corso del Consiglio comunale, con nostro stupore, il primo cittadino informava la sottoscritta e tutti i consiglieri che il suddetto provvedimento era stato concesso dal responsabile dell’ufficio a sua insaputa.
Vanificando così il nostro lavoro ed ogni altra iniziativa che avremmo voluto intraprendere.
Alla luce di quanto detto trovo deprecabile e squalificante che il nostro Sindaco, nel tentativo di deresponsabilizzarsi, abbia deciso di indossare la fascia tricolore ed inscenare una protesta a tratti pirandelliana.
A tal proposito, ricordo a me stessa che il Sindaco, nell’esercizio del suo ruolo, è un Pubblico Ufficiale preposto alla sicurezza e alla salute pubblica.
Se avesse ritenuto che in quel momento si stesse arrecando nocumento alla collettività avrebbe potuto concretamente esercitare i poteri di cui dispone.
Il problema mai risolto purtroppo è sempre lo stesso: un modus agendi che palesa una totale incapacità amministrativa ed una mancanza allarmante di dialogo tra il primo cittadino e qualsiasi altra autorità o istituzione.
È veramente sfiancante assistere ad una politica posticcia ed amatoriale che trova, ancora una volta, il suo peggiore campo di espressione nei social network.
Un uso sbagliato e smodato di cui il Sindaco Carmina ha – sin dai primi giorni della sua sindacatura – enormemente abusato.
Esorto il primo cittadino ad elevare il suo modo di fare politica e di intervenire su questa problematica in modo efficace e con iniziative concrete.

I Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Sciacca hanno arrestato un giovane di 20 anni, originario della provincia di Bari, animatore in un noto villaggio turistico di Sciacca, nella cui stanza d’alloggio, nascosti nei cassetti, sono stati scoperti e sequestrati 120 grammi di hashish, 40 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e un coltello ancora intriso di sostanza stupefacente dello stesso genere. Secondo i Carabinieri l’animatore avrebbe venduto la droga ai vacanzieri, soprattutto giovanissimi. Dopo l’arresto, il ventenne è stato liberato su disposizione del magistrato di turno della Procura di Sciacca.