Home / Articoli pubblicati daRedazione Palermo (Pagina 12)

A Palermo al mattino di oggi è stata arrestata ai domiciliari dalla Polizia un’infermiera dell’hub vaccinale della Fiera del Mediterraneo, che si sarebbe resa responsabile di 47 episodi di falso ideologico e peculato. La donna, in servizio all’Ospedale Civico di Palermo, è stata già arrestata lo scorso gennaio perchè avrebbe beneficiato di falsa vaccinazione contro il covid e praticato false inoculazioni vaccinali nei confronti di due soggetti. Nello sviluppo dell’attività di indagine, corroborata da videoriprese le cui immagini sono state anche oggetto di perizia medico-legale, è emerso che in altre due giornate in cui l’infermiera aveva lavorato nell’hub Fiera del Mediterraneo, la stessa avrebbe praticato, per verosimili convinzioni personali e ideologiche, false vaccinazioni contro il covid nei confronti di 47 utenti. Le immagini riprendono verosimilmente l’infermiera nell’atto di sversare sulla garza il contenuto della fiala, senza iniettare alcunché. Dagli esiti delle indagini, tutti i soggetti che sarebbero stati sottoposti a finta vaccinazione da parte dell’infermiera sembrerebbero, allo stato, completamente ignari della mancata inoculazione e convinti di essere protetti dal rischio dell’infezione da covid.

A Ficarazzi, in provincia di Palermo, un incidente stradale autonomo ha provocato la morte di Alex Salvatore Sirna, 31 anni, di Bagheria, sposato, a lavoro a Ficarazzi come pasticcere. Lui, alla guida di una Fiat Punto al rientro dopo il turno di lavoro, per cause in corso di accertamento prima ha urtato il marciapiede e poi si è schiantato contro un albero in via Libertà. E’ morto sul colpo. Sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale di Ficarazzi, i carabinieri, i vigili del fuoco e i sanitari del 118 che hanno constatato il decesso.

La Corte dei Conti ha condannato gli ex assessori regionali Lucia Borsellino, Baldassare Gucciardi, l’attuale assessore Ruggero Razza, e i dirigenti generali Salvatore Sammartano e Mario La Rocca, “per – si legge nel capo d’imputazione – il danno sugli esborsi ed oneri pagati dalla Regione Siciliana per i compensi dei componenti del consiglio di amministrazione della Fondazione Istituto Giglio di Cefalù nel periodo 2015-2020, senza una normativa, statale o regionale, che legittimasse l’istituzione dello stesso consiglio di amministrazione”. LE indagini sono state svolte dalla Guardia di Finanza. La Corte dei conti, in sentenza, ha ridotto l’importo del danno contestato da 545.146 euro a complessivi 381.602 euro, così ripartiti: Baldassare Gucciardi 68.100 euro, Lucia Borsellino 107.505, Ruggero Razza 59.416 euro, Salvatore Sammartano 107.505, e Mario La Rocca 39.075 euro.

 

A Roma, a Palazzo Madama, sede del Senato, è stata recapitata una lettera di minacce di stampo mafioso all’ex presidente del Senato, Renato Schifani, e al presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Si leggono frasi molto violente verbalmente, tra cui: “Attento devi essere o fai il nesci come l’infame Schifani? Attento devi startene. Omo avvisato”. Schifani, in occasione della giornata delle vittime della mafia lo scorso 21 marzo, ha sottolineato l’impegno suo e di Forza Italia per le leggi sulla stabilizzazione del carcere duro e l’inasprimento dei sequestri ai mafiosi. Il presidente dell’Assemblea Regionale, Gianfranco Miccichè, a nome del partito siciliano, ha espresso solidarietà a Berlusconi e Schifani, e condanna del gesto, confidando nel lavoro degli investigatori.

“Esprimo la mia solidarietà personale e quella dell’Assemblea regionale siciliana, al Presidente Silvio Berlusconi e al senatore Renato Schifani per le minacce ricevute attraverso una lettera minatoria recapitata a Palazzo Madama. Confido che gli inquirenti al più presto possano risalire all’autore della lettera anonima”.

Lo scrive in una nota il Presidente dell’Ars, Gianfranco Miccichè.

“È stata presentata in Assemblea regionale una mozione in cui si impegna il governo regionale a interloquire con Roma per ottenere una legge cornice che autorizzi a modificare il contratto di lavoro degli OTD dell’Ente Sviluppo Agricolo in tempo indeterminato”.
Dichiarano i firmatari della mozione – deputati di #diventeràbellissima e Attiva Sicilia – con in testa l’on. Giusi Savarino, prima firmataria che aggiunge: “Questa iniziativa parlamentare nasce con l’obiettivo di stabilizzare i 346 operai a tempo determinato. Utilizzando le risorse del PNRR, infatti, potrebbe essere ampliato l’utilizzo delle loro competenze per combattere il cambiamento climatico, a tutela dell’ambiente e del territorio nonché a servizio dell’agricoltura siciliana, e cosi garantire loro l’agognato futuro occupazionale. Sappiamo che l’attuale normativa di riferimento prevede per questi lavoratori la sola stagionalità, che non può essere superata se non a rischio di impugnative e danno erariale, ciò rende imprescindibile interloquire con Roma affinché si costruiscano le basi di questo percorso di stabilizzazione.
Le crescenti preoccupazioni degli OTD e dell’Esa – conclude l’on. Savarino – non sono rimaste inascoltate, noi ce ne facciamo carico e proseguiremo a farlo in tutte le sedi”.

“Una scelta intelligente, generosa e coraggiosa da parte di Matteo Salvini. Così si rafforza l’alleanza e aumenteranno i consensi per la coalizione”. Lo ha detto il coordinatore regionale di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Miccichè, in merito all’annuncio di Matteo Salvini di una lista, “Prima Italia”, che potrebbe accogliere varie sensibilità del centrodestra, Lega con autonomisti, centristi e civici.

“Il contratto dei lavoratori dell’Ente di sviluppo agricolo (Esa) non preveda più gli elementi della stagionalità, in modo da far saltare il vincolo delle 151 giornate. Questo personale venga impiegato almeno per 179 giorni e la Regione proceda, dopo le sentenze già emesse dal Giudice del lavoro, ad un accordo di conciliazione che preveda la trasformazione del rapporto a tempo indeterminato. Inoltre si proceda con il turn over, atteso che l’Esa ha un vuoto di organico di circa 600 posizioni. Su questo punto, in particolare, ho presentato un’interrogazione parlamentare per sapere quali sono gli intendimenti del governo Musumeci”. Lo afferma Vincenzo Figuccia, deputato regionale del gruppo Lega Sicilia.

“All’assessore Ruggero Razza il mio plauso per la circolare relativa all’impiego del personale sanitario e amministrativo per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19 e per il piano regionale di vaccinazione.”
A parlare l’on. Savarino a margine della seduta della VI Commissione dedicata proprio alle comunicazioni dell’Assessore della Salute sui lavoratori Covid.
Nella circolare si parla di una proroga per i lavoratori sino al 31 dicembre, ma anche di un vero e proprio percorso di stabilizzazione reso possibile applicando la normativa regionale e nazionale in materia.
Il tutto nell’ottica di rispondere all’attuale esigenza di personale qualificato che va valorizzato, nonché alla luce dell’aumentato fabbisogno di personale dedicato alle nuove strutture previste dal PNRR sulla sanità.

Il commissario regionale della Democrazia Cristiana Nuova, Totò Cuffaro, ha presentato la lista dei candidati, soprattutto giovani, al Consiglio comunale di Palermo in occasione delle prossime elezioni Amministrative. In proposito, Cuffaro afferma: “La politica deve ripartire dai giovani, ecco perché la Dc Nuova ha deciso di investire su di loro, dando l’opportunità di candidarsi e finalmente esprimere le proprie idee e i propri progetti. La grande partecipazione alla nostra assemblea di presentazione della lista testimonia la voglia di invertire la rotta, e che la nostra idea di voler costruire una nuova classe di giovani dirigenti in Sicilia viene condivisa da tanti. Noi parliamo di una Dc nuova perché rappresenta la continuità del partito storico, con i suoi valori e ideologie, che però affidiamo ai giovani che si avvicinano all’impegno politico con una mentalità totalmente nuova. Sanno di dover camminare con le proprie gambe e di dover pensare con la propria testa, un nuovo modo di vivere la politica che sia rivolta al servizio e non all’egoismo del raggiungimento di un interesse personale”.