Home / Articoli pubblicati daRedazione AG (Pagina 66)

Nuova comunicazione di allerta “gialla” quella oggi. Come si evince dal sito web della Protezione civile regionale si prevedono piogge sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, nelle parti occidentali e meridionali, con quantitativi moderati. Si teme qualche esondazione e nella provincia di Agrigento si presterà attenzione per il fiume Verdura.

“Potrebbero verificarsi fenomeni di esondazione lungo i corsi d’acqua e a valle delle dighe” – scrive, infatti, la Protezione civile regionale .“
I venti saranno invece saranno forti nelle parti sud-occidentali, ma in attenuazione nel corso del pomeriggio. Mare molto mosso.

L’allerta, durerà fino alla mezzanotte di oggi.

In principio il termine di proroga degli attuali direttori, alcuni dei quali nelle vesti di commissario, delle Aziende sanitarie provinciali in Sicilia è stato di 60 giorni. Poi è stato ridotto a 45 giorni. Adesso, in prossimità della scadenza dei 45 giorni, il prossimo 5 novembre, sono state ancora rinviate le nomine dei nuovi manager della Sanità. Infatti, entro il 5 novembre l’elenco dei nuovi aspiranti direttori generali valutati da una apposita commissione esaminatrice regionale non sarà pronto. Il ritardo sarebbe provocato dalla necessità di una modifica al regolamento della selezione. E tale modifica deve essere approvata dalla giunta di governo. Nel frattempo saranno prorogati d’ufficio gli 8 manager scelti dall’ex governo Crocetta e i 10 commissari straordinari recentemente nominati dall’assessore Ruggero Razza dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha giudicato una parte degli incarichi conferiti da Crocetta illegittimi. Dunque, sono attualmente confermati e prorogati, per almeno altri 45 giorni, i dieci commissari straordinari: Giovanni Bavetta all’Asp di Trapani, Antonio Candela nell’azienda provinciale di Palermo, ad Agrigento Gervasio Venuti, a Ragusa Salvatore Ficarra, al Policlinico universitario di Palermo Fabrizio De Nicola, all’ospedale universitario di Messina Giuseppe La Ganga. E ancora Giovanna Volo all’Arnas Civico Palermo, Roberto Colletti a capo degli ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello a Palermo, e Giorgio Giulio Santonocito al Garibaldi di Catania. Prorogati d’ufficio anche i commissari che non sono stati interessati dalla sentenza della Corte costituzionale.

Stamattina è stata inviata a S.E.il Prefetto di Agrigento una richiesta di convocazione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di Agrigento. È lo stesso Primo Cittadino a comunicarlo alla Città. Il sindaco, Ettore Di Ventura, dopo l’escalation di fatti criminosi ai danni di inermi cittadini e dopo aver raccolto le loro richieste di aiuto nell’incontro avvenuto lo scorso venerdì a Palazzo di Città, ha deciso di rivolgere un accorato appello a S.E.il Prefetto affinché convochi il suddetto comitato e si possano pianificare tutte le azioni necessarie a ristabilire un clima di sicurezza in città.

“Ho ritenuto doveroso coinvolgere Sua Eccellenza – commenta il sindaco Di Ventura- di cui ho avuto modo di riscontare, più volte, disponibilità e vicinanza alla Città. Pur apprezzando il quotidiano impegno delle Forze dell’ordine nel cercare di garantire un clima di legalità e di sicurezza nel nostro territorio, ritengo che sia necessaria una strategia unitaria che coinvolga tutte le parti sotto l’accurata regia del nostro Prefetto. Sono più che certo che sia il modo migliore per raggiungere l’obiettivo di ridare serenità alla nostra gente”.


Ad Agrigento, sabato prossimo, 27 ottobre, nei locali dello Spazio Espositivo di Francesco Siracusa, in via Papa Luciani 52, alle ore 18 sarà inaugurata la mostra intitolata “Interazioni possibili”, del pittore veneto 31enne, Thomas Scalco. Si tratta di una ricognizione sull’attività di Scalco degli ultimi cinque anni, allestita con opere di diverso formato e tecnica. L’esposizione, accompagnata da un testo di Gabriele Salvaterra, curatore indipendente, e da un’intervista con l’autore, sarà visitabile fino al 29 dicembre. Da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 17 alle 20. Sabato dalle ore 9 alle 13.

Il rettore della libera università Maria Santissima Assunta (LUMSA), prof. Francesco Bonini, nel suo intervento alla inaugurazione del Corso di Laurea in Mediazione linguistica, che è già partito presso la sede del Consorzio Universitario, aveva già ha manifestato l’interesse della sua Universita ad intraprendere da quest’anno accademico una collaborazione con il Consorzio stesso.

In una sua nota si legge testualmente:

“dopo la bella manifestazione di apertura dell’anno accademico dello scorso 5 ottobre, sono lieto di confermarTi la disponibilità a valutare l’organizzazione, per il corrente anno accademico, con base anche ad Agrigento, del pacchetto dei 60 cfu per l’abilitazione degli operatori per l’infanzia, nell’ambito del corso di laurea l19.

A tal proposito, ed in vista della stipula dell’apposita convenzione, ti invito a prendere contatto con il nostro direttore generale, la dott.ssa Giannina Di Marco, che sarà a Palermo il 16 e 17 ottobre”.

il giorno 17 ottobre il presidente del Consorzio Universitario di Agrigento, prof Pietro Busetta, e il prof Marcello Saija, hanno incontrato, nella sede palermitana della Lumsa il direttore generale dottoressa Giannina Di Marco ed il prorettore alla didattica prof. Giampaolo Frezza.

In quella sede,si è stabilito di procedere immediatamente alla firma di un protocollo di intesa per avviare già con l’anno accademico 2018/2019 un corso intensivo per la qualifica di educatore professionale socio-pedagogico che preveda 1.500 ore in 8 mesi e nel contempo sono state avviate le procedure propedeutiche per la creazione di un corso di laurea in Scienze della formazione.

Dichiara il pres.Busetta “prosegue il percorso di riavviamento delle attività del consorzio come anche recentemente era stato promesso. Il consorzio è una creatura viva che sia avvia verso un percorso di rilancio.” Aggiunge Saija: “La LUMSA ha docenti di altissima professionalità e la manifestazione di volontà di collaborazione con il Consorzio, espressa dalle sue autorità accademiche ci permette di guardare con ottimismo al futuro 

E’ morto a Roma, dove ha vissuto tanta parte della sua vita, l’agrigentino Luciano Pecorelli, fratello della editrice di Teleacras, Enza Pecorelli. Lo si ricorda come persona sempre gioviale, affabile, amante della cultura, dal carattere solare, appassionato di politica e già responsabile del Movimento giovanile nazionale della Democrazia Cristiana con Fanfani. Alla editrice Enza Pecorelli, al fratello Michele, ai nipoti Luisa, Gero e Giuliana, alla moglie di Luciano Pecorelli, Caterina Massarelli, e al figlio Giovanni, le condoglianze da parte dello staff di sicilia24h.it

Un furto è stato compiuto da ignoti ai danni di un bar-pasticceria del Villaggio Mosè, ad Agrigento, nel giorno di chiusura settimanale dello stesso.

I ladri, agendo di notte, prima hanno reciso la recinzione, poi i cavi dell’elettricità e forzato una porta d’ingresso, e alla fine si sono dati da fare portando via tutte le attrezzature e i macchinari della cucina. Portati via anche arredi, l’impianto hi-fi, il tutto per un valore di una decina di migliaia di euro.

A denunciare il fatto sono stati gli stessi gestori del locale che hanno chiamato i carabinieri.


L’inviata palermitana della popolare trasmissione televisiva “Striscia la notizia”, Stefania Petix, ed il suo inseparabile bassotto, sono stati avvistati oggi a Sciacca e a Ribera. Sembra che l’inviata, recentemente finita suo malgrado in incresciosi fatti di cronaca per l’aggressione selvaggia subita a Palermo, dovrebbe occuparsi della vicenda delle case popolari di Largo dei Martiri di via Fani, della città delle arance.

La Petix è stata notata anche a Sciacca sul lungomare.