Home / Articoli pubblicati daRedazione AG (Pagina 15)

E’ ripresa a Sciacca la bonifica delle aree oggetto di abbandono indiscriminato di rifiuti da parte degli incivili che continuano periodicamente nella loro opera.

Dopo avere ricevuto il via libera per l’impianto dove conferire, quello della ditta Traina a Cammarata, la Rti Sea e Bono che gestisce il servizio a Sciacca, le squadre di operai e i mezzi speciali sono già all’opera per iniziare gli interventi di bonifica e restituire decoro alle aree interessate, interventi che continueranno anche nei prossimi giorni fino a quando non saranno ripristinare le normali condizioni igienico sanitarie. Fino a due giorni addietro il Comune non aveva una discarica dove conferire i propri rifiuti, cosa questa che ha creato non pochi disservizi all’utenza e difficoltà logistica alle imprese incaricate dal servizio.

Contestualmente alla bonifica, le imprese Sea e Bono hanno reso noto che nelle zone periferiche di Sciacca, saranno collocati tutti i cassonetti di prossimità e verranno al più presto attivati i servizi di Ecobus secondo orari prestabiliti. Gli Ecobus, sono mezzi di raccolta che sosteranno nei luoghi dove in precedenza c’erano i cassonetti in orari prestabiliti per permettere agli utenti di conferire la tipologia di rifiuti prevista dal calendario giornaliero. Il servizio è già attivo in contrada Scungipane/Raganella e in contrada Lumia/San Giorgio.

“Invitiamo tutti i cittadini – ribadisce l’amministratore unico di Sea Gianni Mirabile – a non liberarsi dei rifiuti per strada ma a conferire secondo l’eco-calendario nei giorni e negli orari prestabiliti. Solo in questo modo, facendo ognuno il nostro dovere, si potrà garantire un servizio migliore ed una migliore qualità dell’ambiente”.

 

Sono tre in tutto i migranti (un tunisino e due pakistani) ricoverati al reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta dopo l’arrivo di 322 persone al Cara di Pian del Lago. Uno di loro e’ gia’ stato dichiarato positivo al coronavirus per altri due si e’ in attesa dell’esito del tampone eseguito nella serata di ieri . “Sono veramente stupito dalla gestione dei migranti da parte dell’Asp di Agrigento – ha detto il sindaco Roberto Gambino – che e’ responsabile dei tamponi e ci ha inviato l’esito soltanto adesso.

Sono assolutamente in disaccordo sull’invio di persone potenzialmente positive e chiedo garanzie per la cittadinanza di Caltanissetta e che cio’ non avvenga piu’. Esigo che da questo momento tutto venga gestito dall’Asp di Caltanissetta e che vengano fatti con grande urgenza, ed entro 24 ore, a tutti i presenti a Pian del Lago, compresi operatori e forze dell’ordine, i tamponi seguendo i protocolli in atto per l’emergenza covid-19. Chiedo ancora una volta il potenziamento da parte del Governo delle forze dell’ordine”.
(ANSA)

Un mese di agosto ricco di eventi artistici e culturali, all’insegna del divertimento e della sicurezza. Andranno in scena al teatro Costabianca di Realmonte, il cui cartellone, connotato dalla qualità e dalla varietà degli spettacoli, gode del patrocinio del Comune di Realmonte.

L’organizzazione degli eventi è curata dalla Tourist Service di Agrigento. “Dopo l’esito positivo del collaudo da parte della Commissione Provinciale Pubblico Spettacolo  per le misure di contenimento sanitario  – afferma l’imprenditore agrigentino Emanuele Farruggia – siamo pronti a far vivere emozioni e sano divertimento a chi vorrà trascorrere le serate al teatro Costabianca, grazie ad un programma vario e qualificato, allestito grazie alla sensibilità degli Artisti in cartellone, ovviamente nel segno della sicurezza e delle misure antiCovid. Si potrà assistere agli spettacoli in massima sicurezza. Abbiamo predisposto i posti numerati, garantendo il distanziamento sociale tra gli spettatori. L’ingresso sarà contingentato, l’uso della mascherina sarà obbligatorio solo all’entrata e all’uscita e verrà rilevata la temperatura corporea e fornito il disinfettante. Il tutto – conclude Farruggia – per tutelare la salute dei nostri ospiti”.
Ecco nel dettaglio il ricco cartellone allestito: si parte il 2 agosto con il gruppo teatrale “Caos”, che proporrà “Il Padre della Sposa”, quattro giorni dopo  protagonista sarà la compagnia “Teatro Stabile Nisseno” con la performance “Un ladro per amico”. Il 10 agosto si cambia genere: arriva il  cabaret di Manlio Dovì, cui seguirà il 13 agosto una serata nel segno della musica con il duo Giuseppe Milici e Marcello Mandreucci.  Ancora un tandem sul palcoscenico: questa volta a calamitare l’interesse del pubblico saranno i due artisti palermitani Toti e Totino con lo spettacolo “Un primo e un secondo” programmato per il 16 agosto. Il cabaret torna a distanza di tre giorni con Roberto Lipari. Il 21 agosto Openspace Theater , il 27 Marco Savatteri con una straordinaria esibizione della Casa del Musical e il 29 andrà in scena Italo Medio, commedia del Teatro Posta Vecchia.  Un interessante appendice caratterizzerà la prima parte di settembre: il 3 è previsto lo spettacolo della Compagnia dell’Isola e il 12 calerà il sipario con Four On Six.  Per info, prenotazioni e vendita biglietti rivolgersi al Box Office, via Imera ad Agrigento, telefono 092220500. I biglietti si possono acquistare anche on line su webtic.it

Come da prassi, si dimostra ancora una volta, come sia necessario un serio Intervento di riclassificazione sedi, in quei Distaccamenti a rischio; incendi, sismica ed idrogeologico……!
In questi giorni, le squadre nel territorio siciliano, hanno dovuto affrontare un duro lavoro, causato proprio dagli ” INCENDI” .
Seppur la maggioranza di natura dolosa, non prescinde il fatto che quelle, durante l’anno, oltre gli incendi boschivi, fanno valanghe di Interventi!  Le unità esigue sono costrette a fare un grosso sacrificio, e spesso arrivano allo stremo! Spesso si è costretti a decidere, chi dobbiamo salvare, e chi deve aspettare! Ma quale sarebbe l’intervento più importante, se a rischiare sono i soccorritori in prima persona?!?! con stress correlato e carico di lavoro i periodi di emergenza che ti portano allo stremo?!?! Palermo, Messina, Enna ” Piazza Armerina” – dove proprio nei mesi passati abbiamo inviato una richiesta di intervento al sindaco per la riclassificacazione Sede a massima categoria, stessa cosa per Caltagirone, comando di Messina e tantissime altre sedi!
Questa organizzazione sindacale, da anni cerca di sensibilizzare la politica siciliana ed il dipartimento dei vigili del fuoco, a portare in Sicilia le unità che mancano ” circa 500″! Ed intanto la Sicilia” BRUCIA” si ” ” ALLAGA” si ” SGRETOLA”  e vigili del fuoco e popolazione siciliana, continuano a ricevere pacche sulle spalle, che a nostro parere, servono a poco se non si interviene!

Né approfittiamo per portare la nostra solidarietà, al collega della forestale che ha perso la vita, e a chi quotidianamente rischia, dando il massimo! Per dare soccorso a chi ci chiede aiuto! Un grosso crepi il lupo, ai colleghi che in questi giorni hanno avuto grossi incidenti, nel calabrese e nel savonese! A voi la nostra massima solidarietà.

Erano francesi, spagnoli, tedeschi, olandesi, danesi e persino greci. E tanti, tanti, tanti siciliani. Il pubblico è tornato alla Valle dei Templi che ieri – prima domenica del mese, a ingresso gratuito – ha contato alla fine della giornata, ben 6774 visitatori. Che non sono di certo paragonabili ai numeri di inizio agosto dell’anno scorso, ma fanno veramente ben sperare sull’andamento di tutto il mese. Soprattutto considerando che un buon migliaio ha preferito visitare i templi al tramonto, a pagamento visto che l’ingresso gratuito era superato. L’altro dato molto importante il Parco lo aveva registrato venerdì scorso, quando la Valle aveva già superato i 3500 ingressi in un solo giorno. E adesso si guarda al mese di agosto: il 14, vigilia di Ferragosto, poi il 16, il 18 e il 19, e il 23 e 30 sono in programma le prime ALBE: per scoprire la Valle in quel tratto di tempo che va dalla notte fonda all’aurora.

“Le presenze di così tanti visitatori nella Valle dei Templi durante il fine settimana indicano un interesse crescente verso la Sicilia e testimoniano l’impegno nella valorizzazione di luoghi simbolo della nostra cultura – interviene Alberto Samonà, assessore regionale ai Beni Culturali e all’Identità siciliana -. Particolarmente interessante, peraltro, la risposta di accessi nelle ore serali che mostrano come la flessibilità nell’offerta turistico-culturale riscontri il gradimento di un pubblico sempre più esigente ed orientato cogliere tutti gli aspetti della bellezza dell’Isola. Il connubio natura e cultura assume ad Agrigento un valore altissimo anche in considerazione e dell’aspetto paesaggistico del luogo. È per questo che alle serate al Parco a partire dal 14 agosto si aggiungerà la magia dell’alba tra i templi. Iniziative emozionali ed eccezionali che vanno nella direzione indicata dal Governo Musumeci di valorizzare tutti gli aspetti della cultura della nostra terra”. Le albe quest’anno saranno diverse dalle precedenti, visto che quelle del 14, 16 e 23 agosto sono affidate alla potente interpretazione di Gaetano Aronica, che il 16 sera alle 21, sotto il Tempio di Giunone, proporrà anche uno spettacolo, “Villa Malgiocondo”. Il 18, il 19 e il 30, invece, il palcoscenico dell’aurora sarà tutto per Sebastiano Lo Monaco (che già un paio di anni fa raccolse un grandissimo successo), che poi il 29 e il 30 sera proporrà il recital “Io e Pirandello”. “Il pubblico premia la Valle: qui si sente sicuro, il Parco è covid free, e i visitatori lo sanno: gli operatori li accolgono in tutta sicurezza, e i mezzi di protezione che abbiamo messo a disposizione, lo dimostrano – dice il direttore del Parco archeologico, Roberto Sciarratta -. Per questo alla fine abbiamo deciso di organizzare le albe: il pubblico ce lo ha chiesto e noi ci sentiamo pronti”. Secondo Letizia Casuccio, direttore di CoopCulture, che cura i servizi di accoglienza e la biglietteria della Valle, “Anche quest’anno, potremo assistere alla magia dello spettacolo dell’alba: in una nuova veste perché il percorso terrà conto dell’inizio di una nuova era, in cui l’umanità, risvegliatasi, sappia godere dell’irripetibile bellezza della vita. E per noi, che siamo una cooperativa, vita vuol dire dare lavoro ai nostri soci, farli uscire dell’incertezza degli ammortizzatori sociali, guardare allo sviluppo turistico del territorio agrigentino con speranza, consapevoli delle eccellenze di cui possiamo disporre,  a cominciare dal capitale umano”.

Il Libero Consorzio Comunale di Agrigento si prepara ad attivare il servizio di trasporto per l’anno scolastico 2020/2021 in vista dell’inizio delle lezioni in presenza. Il servizio è destinato a quei soggetti con handicap grave che frequenteranno gli Istituti Superiori di competenza dell’Ente, la cui patologia sia tale da non consentire, autonomamente, il trasporto con mezzi pubblici di linea.

Per questo motivo sono state approvate dal settore “Politiche attive del Lavoro e dell’Istruzione” le linee guida per la presentazione delle istanze relative al servizio di trasporto per l’anno scolastico 2020/2021, riservate agli alunni con handicap grave.

Le linee guida, la domanda per richiedere il servizio e le informazioni per gli aventi diritto, l’informativa prevista in materia di trattamento dei dati personali, nonché la documentazione da produrre da parte dei soggetti interessati si trovano pubblicate nella home page del sito dell’ente www.provincia.agrigento.it, nella sezione “In evidenza” oppure digitando http://www.provincia.agrigento.it/in-evidenza.

L’istanza, redatta secondo il modello predisposto dall’Ufficio, dovrà essere trasmessa esclusivamente via e-mail al seguente indirizzo: pubblicaistruzione@provincia.agrigento.it.

Il servizio di trasporto potrà essere effettuato attraverso le seguenti modalità: a) svolgimento da parte del Comune di residenza dell’alunno solo per i comuni di Canicattì, Menfi e Ravanusa), con utilizzazione di mezzi e personale messi a disposizione dallo stesso Comune; b) rimborso delle spese sostenute dalla famiglia dei soggetti interessati al trasporto, che si avvalgono di Enti ed Associazioni regolarmente costituite, in possesso, quale caratteristica obbligatoria, sia di mezzi idonei al trasporto di soggetti con handicap che di personale qualificato di assistenza a bordo; c) rimborso spese alla famiglia dei soggetti interessati che provvedono al trasporto con mezzi propri.

Il Settore Politiche Attive del Lavoro, dell’Istruzione ed Edilizia Scolastica ha richiesto agli Istituti Superiori di competenza provinciale di trasmettere i dati relativi al numero degli studenti che necessitano del servizio in questione, unitamente ai nominativi degli stessi, nonché la documentazione necessaria per accedere al beneficio.

Per qualsiasi chiarimento gli interessati potranno rivolgersi al Settore “Politiche del Lavoro e dell’Istruzione” in Via Demetra ad Agrigento anche telefonicamente, oppure recarsi o telefonare alle sedi Urp del Libero Consorzio di Agrigento che hanno riaperto gli uffici dal 1 agosto.

 

“Il PD e Articolo 1 di Casteltermini, in vista delle prossime elezioni comunali, intendono concretizzare anche a Casteltermini il consolidamento dei loro rapporti politici al fine della realizzazione del comune obiettivo politico della costruzione di un ampio campo progressista di Centrosinistra alternativo alle destre.
Si sa che in politica tutto si tiene, ragion per cui il PD e Articolo 1 di Casteltermini, declinando nella nostra comunità locale i valori della comune appartenenza al campo del Centrosinistra, hanno già concordato un’unità di azione politica finalizzata, in questo momento, alla costituzione di un’alleanza civica che faccia convergere, in un’unica lista per il Consiglio Comunale collegata con un candidato a Sindaco, un vasto fronte democratico alternativo alle destre.
PD e Articolo 1 intendono impegnarsi insieme nella definizione di un programma da proporre alle altre forze alleate e ai cittadini di Casteltermini, consapevoli come siamo della situazione di grave decadimento economico e sociale in cui si trova il nostro paese, i cui peggiori effetti si riversano drammaticamente sui nostri giovani, tanti dei quali abbandonano la nostra terra poiché non gli rimane altra prospettiva se non  quella dell’emigrazione.
Mettiamo insieme il nostro comune patrimonio politico, la nostra esperienza e le nostre energie che sempre abbiamo messo a disposizione della nostra comunità”.

La situazione dei migranti sta creando oramai seri problemi di ordine pubblico, acuiti dalla pandemia ancora in corso.
Da diverse settimane, anche attraverso la discussione all’interno delle conferenze capigruppo, il mio impegno è profuso a sensibilizzare il Consiglio Comunale su questa annosa problematica.
Soltanto in settimana, dopo l’ultimo caso, culminato con la fuga dei migranti dagli hotspot, abbiamo ritenuto, all’unanimità dei componenti, di convocare un Consiglio Comunale straordinario, calendarizzato per venerdì 7 agosto.
Ritengo sia fondamentale coinvolgere la deputazione nazionale e regionale della Provincia, unitamente al nostro Presidente Nello Musumeci.
La grave situazione che stiamo vivendo non può essere circoscritta al territorio Empedoclino, ma deve essere necessariamente elevata a livello regionale e nazionale.
I politici devono prendere atto dell’importanza del ruolo che ricoprono e cooperare per fronteggiare un’emergenza senza precedenti.
Per questo motivo, auspico che al Consiglio Comunale di giorno sette agosto partecipino tutti i deputati regionali e nazionali della Provincia.
Nei giorni appena trascorsi abbiamo visto migranti disperati fuggire da strutture inadeguate a contenerli, cercare rifugio e nascondiglio nelle zone residenziali del nostro Paese, generando, inevitabilmente, un clima di paura in tutta la cittadinanza, sopratutto in termini di sicurezza e salute pubblica.
A questo punto è di primaria importanza che Porto Empedocle e gli empedoclini non siano lasciati e non si sentano soli in un momento così critico, offrendo loro soluzioni concrete e tangibili.

Arrivano i volontari per la sorveglianza della Scala dei Turchi, ma sono probabilmente troppo pochi per confrontarsi con l’assalto delle torme di incivili che quotidianamente presidiano l’area.
Il Comune di Realmonte ha avviato le procedure per l’individuazione di sei persone (e non dieci come si era pensato nelle scorse settimane) da impegnare con il servizio civico nel monitoraggio sul rispetto dei divieti presenti sulla scogliera che, come noto, è sotto sequestro ed inoltre inibita per il rischio di caduta massi.
Ai volontari andranno 350 euro per 100 ore di lavoro da distribuire in 25 giorni (sei giorni su sette) per il compito di vigilare e informare i bagnanti dei divieti, per quanto la cartellonistica presente sia chiarissima e inequivocabile. I volontari, ovviamente, non avranno alcun effettivo potere di controllo o sanzione, ma possono semmai unicamente avvisare le forze dell’ordine in caso di mancato rispetto delle regole. Toccherà dunque a carabinieri o guardia costiera provvedere a elevare sanzioni economiche e a fare scattare le denunce del caso. Denunce che hanno già toccato quota duecento in poche settimane.

E’ previsto entro breve termine l’avvio della manutenzione straordinaria su alcune strade del comparto ovest. E’ stato firmato, infatti, il contratto d’appalto per i lavori di manutenzione straordinaria del comparto Menfi-Montevago-Santa Margherita Belice-Ribera-Cianciana (zona ovest 3), aggiudicati lo scorso maggio su proposta della commissione di gara dell’UREGA che aveva gestito la gara su piattaforma telematica. Il contratto è stato firmato dal Segretario/Direttore generale del Libero Consorzio Comunale di Agrigento dott-ssa Caterina Moricca, dal Direttore del Settore Infrastrutture Stradali dott. Ignazio Gennaro e dal legale rappresentante della ATI  FALCO  COSTRUZIONI SRL con sede a Vallelunga Pratameno (CL) – MEDIASTRADE DI SANGIORGI GIUSEPPE con sede ad Asti, che si erano aggiudicate l’appalto offrendo un ribasso del 20,990 % sull’importo soggetto a ribasso di 2.002.863,26 euro, per un importo netto di 1.582.462,26 euro (più  53.354,34 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso, importo contrattuale complessivo di 1.635.816,6 euro più Iva).

Il progetto, elaborato dai tecnici del Settore Infrastrutture Stradale e finanziati con i fondi del Patto per il Sud (D.D.G n. 3563/2018 del Dipartimento Regionale Infrastrutture e Mobilità Trasporti), prevede interventi sulle Strade Provinciali n. 44 (Sambuca-S.Margherita Belice-Salaparuta), n. 45 (da n.9 di Veneria alla 44-B S. Margherita B.-Salaparuta), n. 61 (Montallegro-Ribera), n. 83 (dalla SP 44-A alla SS 624 Sciacca-Palermo) e la SPC n. 1 Passo Gurra-Porto Palo, sulle quali sono stati  verificati danni diffusi alle sedi stradali, carenza di opere di protezione e di segnaletica orizzontale e verticale, con potenziali situazioni di pericolo per il transito veicolare. La durata del contratto d’appalto sarà di 365 giorni continui a partire dalla data del verbale di consegna dei lavori.

Riprenderanno invece il prossimo 4 agosto alle ore 9.00 le operazioni di gara relative all’appalto da 1.360-000.00 euro riguardante l’accordo quadro per la manutenzione straordinaria, eliminazione delle condizioni di pericolo e messa in sicurezza delle strade provinciali n. 15-A, 15-B, 60 e 38, gara alla quale partecipano oltre 200 imprese.