Ospedale di Licata, vanno via due medici dalla Medicina Generale. Situazione critica

Nel reparto di Medicina Generale dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata restano in servizio soltanto due medici. Fino a pochi giorni fa erano in quattro, ma due di loro si sono dimessi. Hanno rassegnato l’incarico e, con molta probabilità, si trasferiranno in altre strutture sanitarie. Ma c’è di più: ad agosto un altro dei medici di Medicina Generale lascerà l’incarico, in questo caso per raggiunti limiti di età. Andrà infatti in pensione ed a quel punto, nel mese più “caldo” dell’anno (non solo dal punto di vista del meteo, ma…

Casolare distrutto insieme ad auto e furgoni. Salvati in extremis dai Vigili del Fuoco 5 asinelli

Un incendio ha devastato un casolare rurale in contrada “Monte Famoso” in territorio di Joppolo Giancaxio. Le fiamme hanno anche carbonizzato anche un furgoncino e un’autovettura. I vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento sono riusciti a salvare cinque asinelli. Sul posto sono accorsi anche il personale del corpo Forestale e la Protezione civile. I danni provocati dal rogo sono importanti, ma non ancora quantificati economicamente. Sconosciute le cause dell’incendio.

Lampedusa, da tre giorni appiccati altrettanti incendi. Preso di mira un cimitero delle auto.

Da tre giorni consecutivi, nelle ore serali, Lampedusa è avvolta dalle fiamme che hanno impegnato per diverse ore i vigili del fuoco nelle operazioni di spegnimento. La situazione è diventata insostenibile tanto che si chiede un maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine. Il fumo invade, in pratica, l’intera isola che in questo momento è altamente frequentata dai turisti, solo cinquemila arrivi nello scorso fine settimana. Oltre alla sterpaglia, è stato preso di mira da ignoti piromani, un cimitero di auto. Le fiamme nere hanno avvolto la più grande delle…

“Droga nel centro storico di Agrigento”: annullate due condanne con rinvio

Il primo gennaio del 2020 i poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento hanno arrestato Angelo Infantino, 34 anni, di Agrigento, e due palermitani, Giampiero Capaci, 42 anni, e Giuseppe Giappone, 32 anni, sorpresi nel centro storico di Agrigento intenti a cedere droga. Sono stati sequestrati oltre 50 grammi di cocaina, ed una somma in contanti intorno ai 4mila euro, probabile provento dell’attività di spaccio. Ebbene adesso, accogliendo il ricorso dei difensori di Infantino, l’avvocato Davide Casà, e di Giappone, l’avvocato Giuseppe Agnello, la Cassazione ha annullato con rinvio anche una…

Crisi idrica, i Consorzi di tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP e Arancia di Ribera Dop chiedono aiuti immediati

Siccità| I consorzi di tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP e Arancia di Ribera Dop chiedono aiuti immediati: “Rischiamo la desertificazione del territorio e se non si pone riparo, con tutti i mezzi a disposizione, a questa situazione al deserto dell’agricoltura seguirà inevitabilmente anche una catastrofe economica e occupazionale”  Consorzio Arancia Rossa di Sicilia e Consorzio Arancia di Ribera Dop, stanno lavorando insieme a una piattaforma di richieste alle istituzioni per salvaguardare la produzione dei due consorzi, punte di diamante della rinomata agrumicoltura siciliana di qualità. Collante per la fattiva…

Mediterraneo Jazz a Selinunte, dal 13 al 17 luglio

Da sabato 13 alle 21.30 a mercoledì 17 luglio, tre serate di musiche e sonorità diverse, affini ma non necessariamente complementari, che coinvolgono artisti e musicisti internazionali e valorizzano giovani musicisti siciliani. Il festival si apre con il duo composto dal clarinettista trapanese Nicola Giammarinaro e dal fisarmonicista palermitano Roberto Gervasi, esponenti di spicco del panorama internazionale. Proprio clarinetto e fisarmonica fanno parte della tradizione musicale italiana più autentica, e rimandano a un tempo non molto lontano, quando ogni evento privato o pubblico era scandito dal suono inconfondibile di questi due strumenti. Da…

“Truffa agli anziani”, e non solo: bersaglio una insegnante di 52 anni

Ancora truffe agli anziani, e non solo, nell’Agrigentino. Infatti adesso bersaglio del carabiniere e dell’avvocato è stata una insegnante di 52 anni di Agrigento. Lei ha risposto al telefono: “Sono un maresciallo dei Carabinieri, suo figlio ha provocato un grave incidente stradale. Lo si può aiutare facendosi carico dei danni. Le passo l’avvocato”. E lei ha parlato anche con l’avvocato. Poi ha bussato alla porta un giovane, presentandosi come inviato dal carabiniere e dall’avvocato. E la donna gli ha consegnato tutti i soldi custoditi in casa, 7.500 euro, oltre i…

Agrigento, violento incendio a Piano Gatta. Forse è doloso

Ad Agrigento nel quartiere di Piano Gatta, periferia sud ovest, un incendio, forse appiccato dolosamente in più punti, ha devastato un’ampia area di vegetazione, investendo e carbonizzando anche una cinquantina di mandorli in un terreno di proprietà di una pensionata ottantenne agrigentina. A lanciare l’allarme sono stati alcuni residenti. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Agrigento scongiurando che le fiamme si propagassero a danno delle abitazioni intorno. Indagini sono in corso.

La nave ong “Michel” trasferita da Lampedusa a Licata

Il prefetto di Agrigento, Filippo Romano, ha firmato il nulla osta per il trasferimento da Lampedusa e Licata di una nave ong, la “Louise Michel”, battente bandiera tedesca, che lo scorso 2 luglio è stata bloccata per 20 giorni perché non ha obbedito all’ordine di sbarcare a Pozzallo 37 migranti soccorsi, approdando invece a Lampedusa. A richiedere il trasferimento a Licata è stata la Guardia costiera di Lampedusa per la mancanza di accosti idonei. La nave ong proseguirà l’osservanza del blocco a Licata.

Triplice tentato omicidio a Cianciana: disposto incidente probatorio

Il giudice per le indagini preliminari del tribunale di Sciacca, Antonino Cucinella, ha disposto l’incidente probatorio per acquisire la testimonianza della donna che lo scorso 23 maggio è stata accoltellata insieme ai figli dal marito, Daniele Alba, nell’abitazione di famiglia a Cianciana. Tale procedura serve per “cristallizzare” le prove che rischiano di essere deteriorate e rese non più utilizzabili da varie circostanze. La donna, assistita dall’avvocato Carlo D’Angelo, sarà ascoltata in aula in presenza anche delle altre parti: il pubblico ministero, Brunella Fava, e i difensori di Alba, gli avvocati…