Home / In evidenza  / “Tetto massimo per spese aeree ai siciliani”, Pippo Spataro: “La proposta del presidente Cuffaro sacrosanta”
   

“Tetto massimo per spese aeree ai siciliani”, Pippo Spataro: “La proposta del presidente Cuffaro sacrosanta”

 

Siamo molto contenti della decisione del Presidente Cuffaro di voler fare una proposta di legge all’ARS per calmierare i prezzi spropositati ed esagerati dei biglietti degli aerei per venire in Sicilia

Noi come Cittadinanzattiva, avevamo fatto una manifestazione il 29 novembre del 2019 contro il caro biglietti degli aerei, che sotto le feste di Natale portava ad impoverire le famiglie siciliane, che avevano figli che studiavano in altre città d’Italia o che avevano parenti che per ragioni di salute si recavano fuori dell’isola, affrontando non solo il disagio dello stare lontano dalla propria famiglia, ma anche i prezzi di biglietti molto costosi per intenderci in modo più chiaro il danno unito alla beffa.

Abbiamo fatto questa protesta giorno 29 mattina all’aeroporto di Catania rivendicando la continuità territoriale della nostra regione, abbiamo in quella occasione fatto sentire la nostra voce, tramite comunicati stampa e lettera alla Regione Siciliana ed al Ministero dei trasporti, ma poche concretezze e molti silenzi, avevamo avuto la rassicurazione da parte della nuova nata compagnia aerea italiana ITA AIRWAYS per l’attuazione di tariffe sociali ma ad oggi nessun riscontro da parte di questa compagnia né da altre compagnie che con i soldi dei siciliani rimpinguano molto di più i loro bilanci soprattutto durante i periodi festivi, anche se molte compagnie avevano aderito al progetto “Sicilia Vola” lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità, per facilitare gli spostamenti da e per l’Isola solo per voli verso Roma e Milano con determinati presupposti di reddito e di cui successivamente non se ne fatto più nulla.

Ecco perché apprendiamo con vero piacere e grande soddisfazione, che il Presidente Cuffaro si adopererà da subito con i deputati della DC eletti all’ARS per predisporre una proposta di legge che introduca un tetto massimo di spesa per i Siciliani che devono viaggiare e delle tariffe dedicate ai giovani studenti.

Cuffaro dichiara, che giustamente l’insularità non può essere una parola astratta ma deve poggiare su azioni concrete che rispettino questa condizione.

Siamo molto soddisfatti di questa giusta, sacrosanta e speriamo concreta decisione del Presidente Cuffaro che sposa in pieno questo disagio dei Siciliani dando così una mano di aiuto alle tasche già economicamente asfittiche dei nostri conterranei

Saremo a fianco dei deputati dell’ARS in questa battaglia che abbiamo iniziato nel 2019, sperando di potere dare alla gente di Sicilia dei biglietti calmierati che rispettino la continuità territoriale e di non abusare ancora della pazienza dei nostri isolani, l’insularità non può essere assolutamente una condizione penalizzante.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO