Home / 2022 / Novembre (Pagina 36)

Il Presidente Pira: “Cambiato il rapporto spazio-tempo: importante curare mente e corpo. Il nostro impegno per il territorio”

Un vero successo, oltre ogni previsione, sabato 5 e domenica 6 novembre,  il Service “Benessere & Salute”, organizzato dal Lions Club Valle dei Templi, presieduto dal Prof. Francesco Pira, presso il Centro Commerciale “Città dei Templi” di Agrigento. Duecentocinquanta le persone che sono state trattate nello spazio benessere, molti i bambini che hanno partecipato ai laboratori creativi ed espressivi per  liberare la fantasia ed esprimersi gioiosamente con attività a loro dedicate ricche di significato e contenuto.

“Siamo ampiamente soddisfatti – ha commentato a margine dell’evento il Presidente del Club Francesco Pira – perché crediamo fortemente che la missione lionistica è quella di realizzare attività di servizio alla nostra Comunità. Consapevoli che è cambiato il rapporto spazio-tempo e che dobbiamo dedicarci a pratiche per la mente ed il corpo che ci permettano di vivere meglio. Voglio ringraziare la Direttrice del Centro, dottoressa Elisa La Rocca, per gli spazi messi a disposizione nell’ambito del protocollo d’intesa che abbiamo sottoscritto, il nostro socio professor Gaetano Liotta, anima del service, osteopata di grandi qualità e tutte le persone che con lui hanno collaborato. Siamo davvero lieti che l’iniziativa sia stata apprezzata e che abbiamo restituito il sorriso a molte persone”.

Ed proprio Liotta spiegare il senso dell’evento: “L’Osteopatia rimette in moto le capacità che ha il corpo di autoguarire. Spesso abbiamo dolore per fatti che sono emozionali ed è stato bello vedere persone con un viso sereno dopo essersi alzate dal lettino”.

Presente in entrambi i giorni anche la Presidente della Zona 26 del Lions Club International, dottoressa Mariella Antinoro, che ha espresso parole di apprezzamento per la riuscita del service.

Grazie alla collaborazione e disponibilità dei terapisti Gaetano Liotta (Osteopatia), Elena Baldini, Stella Pagano, Lia Lo Bue, Filippo Cipolla (Shiatsu), ai terapisti del Centro Medico Benessere srl e del Centro Polispecialistico FKT Benessere srl (Fisioterapia e Riabilitazione) tutto è andato alla perfezione. I laboratori dedicati al “Benessere dei bambini” sono stati curati da Elena Baldini e Damiano.

Il Service si è posto, ed ha centrato, l’obiettivo di migliorare la salute ed il benessere fisico grazie alla Fisioterapia ed, anche, alla “medicina alternativa” delle “terapie olistiche” quale altro metodo di benessere, attraverso la correzione dello squilibrio del corpo creatosi a seguito del sintomo doloroso, ristabilendo l’armonia, riequilibrando le tensioni e rimettendo in moto la capacità di autoguarigione del corpo.

3 milioni di euro per la ristrutturazione dell’Asilo Esseneto, della Scuola dell’Infanzia Malaguzzi del Villaggio Peruzzo e della Scuola dell’Infanzia di Montaperto.
Con decreto del Direttore Generale e Coordinatore dell’Unità di missione per il PNRR, i tre interventi candidati dal Comune di Agrigento sono stati ammessi a finanziamento per un importo totale di poco più di tre milioni di euro. Gli elaborati, redatti dagli uffici comunali, rientrano nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza, Missione 4 “Istruzione e Ricerca” – Componente 1 – Potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione: dagli asili nido alle Università – Investimento 1.1: “Piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia”,
Nel dettaglio si tratta della:
– demolizione e ricostruzione della Scuola dell’Infanzia di Montaperto, da destinare ad asilo e centro polivalente per un importo pari a € 1.197.306,00;
– demolizione e ricostruzione Scuola dell’Infanzia Malaguzzi del Villaggio Peruzzo per un importo di € 816.000,00;
– demolizione e ricostruzione dell’Asilo Esseneto per un importo di € 1.027.000,00.
“Un risultato che mi rende felice e che condivido con i miei concittadini.
Ringrazio i progettisti e l’assessore Principato per l’obiettivo raggiunto.” Franco Miccichè

L’Automobile Club Agrigento si fregia della bella ed esaltante vittoria di Scannella Salvatore nell’assoluta Under 25 e di Nazareno Pellitteri nella classe A7.

Diversi i piloti licenziati AC Agrigento che hanno partecipato alla finale Nazionale Coppa Italia Rally ACISPORT questo fine settimana al Rally del Lazio Cassino-Pico. Due i titoli conquistati dal sodalizio della Valle dei Templi: uno messo a segno dal giovanissimo talento di Mussomeli Scannella che con impegno, serietà e dedizione allo sport continua il suo percorso formativo e l’altro, conquistato dal pilota di Casteltermini che con la sua esperienza è riuscito a mettere a il sigillo nella classe A7.

Immediate le congratulazioni dell’Avv. Salvatore Bellanca, Presidente dell’AC Agrigento nonchè Delegato Provinciale ACISPORT, che a nome del Consiglio Direttivo, della Commissione Sportiva, del Direttore e di tutto l’Automobile Club ha voluto complimentarsi direttamente con i neo vincitori. “Non possiamo che essere orgogliosi per i risultati ottenuti dai due licenziati del nostro sodalizio – ha dichiarato il presidente Bellanca – che portano lustro al nostro amato sport non solo a livello provinciale e siciliano ma anche a livello nazionale. Siamo sicuri che l’esperienza di Pellitteri ed il potenziale di Scannella porteranno altri successi che daranno lustro al nostro Ente che ha sempre avuto una particolare attenzione per i propri licenziati. I complimenti vanno anche a tutti gli altri licenziati AC Agrigento che hanno partecipato alla finale e che, purtroppo, non hanno centrato l’obiettivo che avrebbero meritato”.

Mediaworld promuoveva prodotti che venivano abbinati a prodotti accessori, facendo così pagare un prezzo superiore a quello pubblicizzato.

Ancora un’ottima notizia. E’ incredibile che ancora oggi si possa credere di poter esporre un prezzo in modo poco chiaro, che non sia comprensivo di tutto, aggiungendo ex post accessori o servizi che poi accessori non sono, visto che secondo le segnalazioni pervenute all’Antitrust poi andavano acquistati. Oramai sono talmente tante le condanne dell’Antitrust su questo tema, basti pensare alle compagnie aeree, dai supplementi bagagli alle tasse aeroportuali, che è illusorio immaginare di poterla fare franca” afferma Manlio Cardella, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori di Agrigento , commentando la sanzione da 3,6 milioni di euro a Mediamarket comminata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per la condotta commerciale realizzata nei diversi punti vendita Mediaworld, per pratica commerciale scorretta.

Secondo l’Autorità, la società ha utilizzato modalità ingannevoli per promuovere alcuni prodotti, spesso presentati come in promozione -sia nei volantini sia nei cartelli posizionati nei negozi- che invece venivano abbinati e venduti insieme ad un

prodotto accessorio. In questo modo il consumatore pagava un prezzo superiore e diverso rispetto a quello pubblicizzato. Mediamarket ha altresì attuato pratiche scorrette e aggressive che imponevano al consumatore l’acquisto anche di prodotti accessori che non avrebbe altrimenti acquistato, sostenendo così un costo supplementare non previsto.

L’Autorità ha ritenuto che il professionista abbia adottato tale prassi commerciale nei confronti di prodotti particolarmente appetibili per il consumatore, come smartphone, Pc, Ipad, Playstation, Smart Tv, che, in media, presentano un prezzo non irrisorio e che vengono di frequente esposti al pubblico in “offerta”. Le vendite abbinate di accessori vengono realizzate e massificate, infatti, proprio in occasione di dette promozioni, in cui l’effetto “aggancio” risulta particolarmente rilevante ed efficace.

Per l’Antitrust questa pratica è in grado di limitare considerevolmente la libertà di scelta dei consumatori in relazione al prodotto da acquistare e li induce – con modalità surrettizie – ad assumere una decisione commerciale per l’acquisto di un prodotto che

 Manlio Cardella

Si è appena svolta l’esercitazione “Sisma dello Stretto 2022”, con l’obiettivo di testare la risposta operativa del Servizio nazionale della Protezione civile a un evento sismico, in un’area a elevata pericolosità. Il coordinamento dell’esercitazione è stato sostenuto dal Dipartimento della Protezione civile, d’intesa con le Regioni coinvolte e le Prefetture di Reggio Calabria e Messina. Sono state numerose le componenti e le strutture operative che hanno partecipato al test, offrendo supporto tecnico e scientifico alle attività. Durante la tre giorni sono stati impegnati circa 2500 volontari. In particolare, la rianimazione cardio-polmonare è stata gestita dall’Associazione GISE 118 di Agrigento, con l’istruttore Sandro Bennici, e l’anestesista – rianimatore, Maria Vetro, e tutti i volontari agrigentini. Lo stesso Sandro Bennici commenta: “E’ stata un’esperienza unica e indimenticabile questa esercitazione, un evento in cui siamo stati in prima linea e che ha voluto testare la macchina della Protezione civile regionale in caso di eventi calamitosi e di criticità che possono coinvolgere intere popolazioni dopo un evento sismico”.

Ad Agrigento i poliziotti della Squadra Volanti e alcuni militari dell’Esercito hanno arrestato un uomo di 50 anni palermitano, pluri – pregiudicato, per i reati di minaccia grave e resistenza a pubblico ufficiale. Lui, all’interno della stazione ferroviaria centrale, ha preteso di salire a bordo di un treno senza biglietto. Il capotreno si è opposto, e lui ha afferrato una bottiglia di vetro, l’ha spaccata su una ringhiera, e ha iniziato a minacciare lo stesso capotreno e i passeggeri presenti. E’ stato dunque arrestato in flagranza per i reati di minaccia grave e resistenza a pubblico ufficiale.

Ad Agrigento, domani, martedì 8 novembre, dalle ore 9 alle 17, e poi mercoledì 9, dalle ore 9 alle 13, al Consorzio universitario di Agrigento, in via Quartararo, su iniziativa dell’Azienda sanitaria provinciale, si svolgerà nell’aula “Luca Crescente” un incontro – seminario sul tema: “Sicurezza negli ambienti di vita”, un dibattito sulla sicurezza stradale e domestica. Interverranno esperti dell’ASP, delle Forze dell’Ordine, dell’INAIL, dell’ECUA, dell’ACI e di varie associazioni di volontariato, con l’introduzione del commissario dell’Asp, Mario Zappia.

Ad Agrigento martedì 15 novembre al Circolo Empedocleo, in via Atenea, si svolgerà alle ore 17:30 la prima edizione del Premio nazionale di giornalismo Salvatore Gilotti, su iniziativa del sindacato dei giornalisti Sagi. Il segretario nazionale, Nino Randisi, afferma: “Totò Gilotti, maestro per diverse generazioni di giornalisti siciliani, è stato per molti anni responsabile delle pagine provinciali del Giornale di Sicilia. Alla cerimonia di consegna della targa premio, che sarà assegnata da una giuria del sindacato ad un giovane giornalista, prenderanno parte anche i colleghi che hanno lavorato nel tempo con Gilotti.

Sciascia e Matteo Collura

La manifestazione sarà coordinata dal responsabile regionale del Sagi, Enzo Nocera, e vedrà anche la partecipazione con un proprio contributo dello scrittore e saggista Matteo Collura che iniziò la propria carriera al Giornale di Sicilia”. I lavori saranno conclusi dallo stesso Nino Randisi.

Al Comune di Porto Empedocle è stato sospeso temporaneamente un dipendente coinvolto nell’ambito dell’inchiesta appena conclusa dalla Squadra Mobile e dalla Procura di Agrigento su presunte tentate estorsioni a danno di operatori economici e dei servizi locali. Ovviamente si tratta di una sospensione cautelare in attesa degli esiti sostanziali delle indagini, quindi, in ordine di procedura, l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, la richiesta di rinvio a giudizio e, soprattutto, il rinvio a giudizio, quindi la necessità, rilevata dal giudice per le udienze preliminari, di dover procedere ad un approfondimento delle ipotesi di reato contestate in dibattimento.