Home / Secondo Piano  / Licata, tre arresti per una lite in famiglia
   

Licata, tre arresti per una lite in famiglia

 

Tre pescatori, tutti appartenenti alla stessa famiglia, dopo una lite fratricida degenerata e dopo aver aggredito i carabinieri e i poliziotti per sedare la lite, sono finiti in manette.

Ai tre viene contestato il reato di rissa aggravata, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che i tre pescatori – Francesco (52anni), Angelo (23anni) ed Emanuele  (19anni) Saporito – dopo un diverbio verbale siano passati alle mani. I residenti della zona hanno allertato prontamente le forze dell’ordine, che intervenuti per sedare la lite sono stati aggrediti dai tre.

Le forze dell’ordine dopo aver riportato la calma e aver eseguito le formalità di rito hanno posto i tre ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO