Home / Secondo Piano  / Sindacato Medici Cimo, replica ad un nostro articolo con una lettera a perta
   

Sindacato Medici Cimo, replica ad un nostro articolo con una lettera a perta

 

Riceviamo e pubblichiamo:

I medici iscritti al Sindacato CIMO esprimono solidarietà alla dott.ssa Rosetta Vaccaro e dissentono da quanto riportato falsamente e in maniera distorta sulla sua professionalità all’interno di un articolo pubblicato su Sicilia24ore. Tale articolo vuole delegittimare la nostra collega per via della sua attività sindacale svolta egregiamente e in modo encomiabile presso l’ ASP di Agrigento, dove ha difeso e tutelato in ogni modo possibile i diritti di noi lavoratori.

In seguito alla pubblicazione di tali notizie non supportate da nessun fondamento e che non tengono, conto dei fatti reali, auspicavamo ad una presa di posizione a suo favore da parte dell’ ASP di Agrigento (aldilà dell’attività sindacale che è scomoda a qualcuno), in quanto medico dipendente, e dell’Ordine dei Medici di Agrigento, in quanto medico iscritto che viene ingiustamente attaccato.

Ci duole evidenziare come il giornalista non ha contattato la controparte dopo avere appreso le notizie raccontate da qualcuno che voleva artatamente attaccare la nostra collega. Così come viene detto che la stessa è stata “scrufuliata da qualcuno” … rispondiamo che più di qualcuno l’ha scurufliata … tutti noi medici iscritti. E ci sarà un perché se questo sindacato accoglie il maggior numero di medici iscritti! La nostra collega ascolta tutte le nostre problematiche e combatte insieme a noi e non da sola contro un sistema costituito, cercando di fare rispettare norme e diritti in ambito lavorativo, sacrificandosi sempre in prima linea. Tant’è vero che recentemente è stata indetta un’assemblea voluta fortemente da noi lavoratori per discutere di problematiche gravi, a cui alla nostra Rappresentante, da NOI eletta, non è stato consentito di partecipare! Questa casualità come tante altre di nostra conoscenza sembrano essere rette da una regia che ha lo scopo di sminuire l’impegno sindacale della nostra collega, per il quale negli anni ha subito molte vessazioni.

Non scendiamo nei dettagli di quanto riportato falsamente nell’articolo perché se ne discuterà nelle sedi opportune, ad alta voce diciamo che la collega occupa un posto scomodo per alcuni, per quanto dichiarato, esplicitato, scritto e riscritto fino alla nausea non solo alla nostra ASP ma ai vari organi competenti. Ma quello che non è stato compreso è che tutto ciò è stato voluto espressamente dai noi medici iscritti. Dietro tutto ciò che firma la dott.ssa Rosetta Vaccaro ci siamo tutti gli iscritti, per cui l’articolo non offende e attacca soltanto la collega ma ognuno di noi.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO