Home / Secondo Piano  / Danneggiata la targa ad Alfonso Giordano, l’intervento di Lagalla
   

Danneggiata la targa ad Alfonso Giordano, l’intervento di Lagalla

 

A Palermo è stata sfregiata la targa dedicata recentemente dal Comune al giudice Alfonso Giordano, presidente della Corte d’Assise allo storico maxi processo alla mafia alla fine degli anni ’80. Il sindaco Roberto Lagalla interviene così: “E’ più di un atto vandalico. E’ una grave offesa alla memoria del magistrato che ha presieduto il maxi processo alla mafia e a quella Palermo che, il giorno di quella storica sentenza, ha scritto una pagina indelebile nella lotta a Cosa Nostra. Ho subito provveduto ad attivare tutte le procedure per la sostituzione immediata della targa, per affermare che di fronte a questi gesti l’amministrazione comunale non si piegherà, né arretrerà mai di un passo nel contrasto alla criminalità organizzata”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO