Home / Secondo Piano  / Accusato di corruzione, funzionario si suicida durante l’arresto
   

Accusato di corruzione, funzionario si suicida durante l’arresto

 

Tragedia nella notte a Bagheria dove un funzionario della Polizia provinciale di Palermo si è suicidato lanciandosi dal sesto piano di un palazzo. L’uomo aveva appena ricevuto dalla Guardia di Finanza la notifica di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’ipotesi di reato di corruzione. Durante le operazioni di notifica del provvedimento, lui, Marcello Miraglia, 61 anni, ha chiesto a un finanziere di potere andare in bagno: in pochi secondi ha aperto la finestra e si è buttato nel vuoto. Un maresciallo ha tentato in tutti i modi di fermarlo, senza riuscirci. Miraglia era coinvolto in un’indagine per corruzione nella quale sono indagate altre 9 persone.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO