Home / Caltanissetta  / Nella sua Sicilia, Sissy Castrogiovanni sarà impegnata con il “Terra Tour 2022” dal 24 al 26 marzo
   

Nella sua Sicilia, Sissy Castrogiovanni sarà impegnata con il “Terra Tour 2022” dal 24 al 26 marzo

 

Sissy Castrogiovanni, torna nella sua amata Sicilia per presentare live il suo nuovo disco intitolato Terra, un album pubblicato dall’etichetta Manū Records e registrato insieme a un nutrito e prestigioso parterre di musicisti blasonati in ambito internazionale come Lihi Haruvi (sax soprano), Tim Ray (pianoforte), Jesse Williams (contrabbasso e basso), Jorge Perez-Albela (batteria e percussioni) e Jamey Haddad (percussioni).  Ospiti Puccio Castrogiovanni (marranzano e zampogna), Claudio Ragazzi (chitarra), Marcus Santos (percussioni) e Fabio Pirozzolo (tamburi siciliani), oltre a un gruppo vocale e a un quartetto d’archi.

Nel tour siciliano, invece, che prevede la prima data giovedì 24 marzo alle 21:00 al “Teatro ABC” di Catania (in seno al Catania Jazz), la seconda al “Teatro Golden” di Palermo venerdì 25 alle 21:00 (Nomos Jazz) e in chiusura sabato 26 alle 21:00 al “Teatro Margherita” di Caltanissetta (Women in Jazz), Sissy Castrogiovanni calcherà il palco assieme a Tim Ray (pianoforte), Jesse Williams (contrabbasso e basso) e Jorge Perez-Albela (batteria e percussioni).

Concepito in pieno solco contemporary jazz, intriso di deliziosi intarsi armonici e inebrianti metriche dispari, Terra è un immaginifico dipinto sonoro dagli effluvi mediterranei, dal calore siculo e africano, un sapido mélange stilistico che accoglie abbacinanti colorazioni tipiche della world music e dell’ethno jazz, pur senza mai prescindere dai preziosissimi elementi di chiara declinazione jazzistica più tendenti alla tradizione. Eccezion fatta per due brani (ri)letti e tratti dal repertorio tradizionale siciliano, il CD consta di composizioni originali figlie della fervida creatività di Sissy Castrogiovanni, anche autrice dei testi e degli arrangiamenti. L’artista siciliana descrive così il mood della sua creatura discografica: «Questo album è un inno alla stupefacente intelligenza e millenaria saggezza della Terra, che risiede anche nei nostri corpi, nelle nostre menti e nei nostri cuori. Un’intelligenza profonda, intrinseca in ogni singola cellula di cui siamo fatti, della quale dovremmo semplicemente imparare a fidarci. In una frase: Terra esorta a fidarci di questa saggezza e ad affidarci alla magia della vita». Terra Tour 2022 è una ghiotta occasione, non solo per i jazzofili della prima ora, di poter assistere a tre concerti dall’alto contenuto artistico, culturale ed emozionale, grazie alle notevoli qualità di Sissy Castrogiovanni e dei suoi tre formidabili partner.

Sissy Castrogiavanni, musicista siciliana completa ed eclettica, dal talento cristallino, compositrice e arrangiatrice ma soprattutto raffinata cantante dal policromatico ventaglio timbrico, brillante nella gestione dell’intonazione, nella cura della dinamica e dell’emissione, Sissy Castrogiovanni è un’artista che grazie alle sue indubbie doti ha condiviso la scena al fianco di vere e proprie star del jazz mondiale come Bobby McFerrin, Jack DeJohnette, Patrice Rushen, Javier Limon, solo per menzionarne alcune. Ha esportato il suo talento a tutte le latitudini, in Europa, negli Stati Uniti e in Sud America. A tal proposito, particolarmente degni di nota i concerti alla “Symphony Hall” di Boston e al Parlamento Europeo. Alla sua intensa attività concertistica, affianca quella didattica come docente di canto presso il prestigiosissimo Berklee College of Music (Boston), per cui oggi è statunitense d’adozione e d’azione. Durante il suo ricco percorso artistico ha ottenuto numerosi consensi e raggiunto importanti traguardi come la vittoria al “Live Art Boston Award” e il piazzamento da finalista all’”International Songwriting Competition”, con un suo brano dal titolo Africannu. Anche la stampa specializzata internazionale, come le famosissime testate giornalistiche Down Beat e Jazziz Magazine, hanno elogiato le qualità di Sissy Castrogiovanni. Invece, per quanto concerne l’attività discografica, Intra lu Munnu è il suo primo album, un lavoro che ha suscitato un grande interesse specialmente da parte della critica musicale statunitense. Inoltre spicca la sua collaborazione con il batterista e percussionista Jorge Perez-Albela, per il quale (da cantante solista) ha inciso il CD The Time is Now (cantando in inglese, spagnolo e portoghese) – e SungDeep in collaborazione con Joey Blake. Da leader, invece, Terra è arrivato al ballottaggio per le “Nomination Grammy Awards 2020” in quattro categorie: “Best Vocal Jazz Album”, “Best Arrangement”, “Best Improvised Jazz Solo” e “Best Engineered Album”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO