Home / Agrigento  / Domenico Quaranta a Barcellona Pozzo di Gotto
   

Domenico Quaranta a Barcellona Pozzo di Gotto

 

I Carabinieri della Tenenza di Favara hanno notificato una misura di sicurezza personale, emessa dal Magistrato di Sorveglianza di Agrigento, a carico di Domenico Quaranta, 49 anni, di Favara, già alla ribalta nazionale per gli attentati alla Valle dei Templi e alla metropolitana di Milano, e più recentemente, nel gennaio scorso, per il raid vandalico a Scala dei Turchi. Domenico Quaranta è stato condotto alla Casa Lavoro del carcere di Barcellona Pozzo di Gotto. A Quaranta si contestano anche altri episodi dello stesso genere: si tratta dell’incendio al portone di ingresso del Municipio di Favara il 12 dicembre del 2020, le scritte e disegni il 22 dicembre del 2020 fra muretto e ingresso della Casa natale di Luigi Pirandello in contrada Kaos ad Agrigento, la distruzione dei vasi di ceramica il primo gennaio del 2021 lungo il Viale delle Dune a San Leone, il danneggiamento con vernice rossa sulla marna di “Punta Bianca” il primo agosto del 2021, e poi le scritte sul muro di cinta del carcere “Pasquale Di Lorenzo” in contrada “Petrusa”, e il danneggiamento di un portone di ingresso della sede distaccata del Comune di Favara.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO