Home / Secondo Piano  / Inchiesta “Illegal Stay”, un avvocato del foro di Agrigento iscritto nel registro degli indagati
   

Inchiesta “Illegal Stay”, un avvocato del foro di Agrigento iscritto nel registro degli indagati

 

La Procura gli contesta di avere avuto un ruolo nella presunta organizzazione che avrebbe consentito alla comunità senegalese di ottenere i documenti con fatture e documenti contraffatti. Nell’inchiesta “Illegal Stay” entra anche un avvocato del foro di Agrigento il quale avrebbe ricevuto già un avviso di garanzia.

La vicenda, come è noto, riguarda una organizzazione che consentiva agli stranieri di ottenere permessi di soggiorno illegali attraverso false documentazioni contabili e fiscali.

Wuattro le persone arrestate nell’inchiesta, di cui tre in carcere ed uno ai domiciliari. Si tratta di Nicolò Vancheri detto “Massimo”, 55 anni, titolare di uno studio contabile e di diversi noti patronati ad Agrigento; Moutaga Tierno Fall, 44 anni, e Papa “Papi” Ndyae, 67 anni entrambi senegalesi. Ai domiciliari, invece, l’imprenditore Salvatore Randisi, 34 anni di Agrigento

 

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO