Home / In evidenza  / Agrigento, covid, gestione Usca: l’intervento di Hamel e Bongiovì
   

Agrigento, covid, gestione Usca: l’intervento di Hamel e Bongiovì

 

I consiglieri comunali di “Liberi e solidali” di Agrigento, Nello Hamel e Alessia Bongiovì, rilevano alcune criticità nell’ambito delle incombenze sanitarie ad Agrigento legate alla pandemia covid. E affermano: “Sono tanti i disagi per la gestione della pandemia da parte dell’USCA: con un numero verde sempre inesistente, perché dall’altra parte del telefono non risponde mai nessuno, poi code di auto e lunghe attese al drive-in nonostante le prenotazioni con orario, poi attesa da 24 a 34 ore per ricevere l’esito del tampone molecolare, e poi, non da meno, la confusione al drive-in della zona industriale, con persone che si sono accodate in lunghe file, scoprendo solo alla fine che si trattava di un centro analisi privato e non del drive-in dell’Azienda sanitaria. Infine, ci ritroviamo del personale sanitario che ti consiglia di andare in un centro analisi privato per l’esito del tampone di fine isolamento, al fine di velocizzare i tempi di attesa per uscire prima da casa. E allora è spontaneo che sorga un dubbio: ma si stanno favorendo questi centri privati? Ovviamente ci auspichiamo che le segnalazioni ricevute siano soltanto delle casualità”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO