Home / Filo di nota  / Amministrative Porto Empedocle, io ammucchio, tu ammucchi, loro ammucchiano. Guarraci barcolla e molla
   

Amministrative Porto Empedocle, io ammucchio, tu ammucchi, loro ammucchiano. Guarraci barcolla e molla

 

Se Favara piange, di sicuro Porto Empedocle non ride.

Nel pieno di una campagna elettorale fatta soprattutto sottobanco e non proprio alla luce del sole, Porto Empedocle si avvia verso le prossime elezioni del 10 ottobre.

Come in ogni campagna elettorale, soprattutto dalle nostre parti, non mancano mai i colpi di scena e gli spunnapedi. E Porto Empedocle già ha vissuto il primo.

 

Orazio Guarraci si ritira dalla candidatura a sindaco dopo che nelle sue pagine di facebook, negli ultimi giorni, non solo si dava quasi certo per la sua elezione, ma si autoproclamava il “presunto” sindaco di maggiore esperienza.

Su questo, forse, non ci sono dubbi. Guarraci, in passato, ha amministrato Porto Empedocle in modo concreto rispetto a tanti altri che lo hanno preceduto e lo hanno succeduto.

Detto ciò, a Porto Empedocle si verifica la seguente; Guarraci, non si capisce bene se con l’on. Gallo Afflitto di Forza Italia (e quindi, Filippo Caci, profeta in patria) o con l’on. Carmelo Pullara, passa con quello che doveva essere il suo avversario da battere: Calogero Martello. In caso di elezione Guarraci andrà a ricoprire il ruolo di vice sindaco.

Ad inizio campagna elettorale lo stesso Guarraci aveva chiuso un accordo con Forza Italia. Ma si sa, con questa Forza Italia che regna nella nostra provincia dei Gallo e delle Margherite, “zoccu scura a sira unn’agghiorna a matina”.

Mentre Guarraci era certo di essere supportato da Gallo, Caci e tanti altri compagni di merenda, l’on. Afflitto chiudeva l’accordo con Martello. Va be’, direbbe qualcuno, scherzi della politica. Noi siamo più propensi a sostenere che la lealtà politica e la serietà sono venuti a mancare da diverso tempo.

Oggi, Guarraci, si ritrova ancora di mezzo Forza Italia che se l’era giocato come un pacchetto di sigarette senza filtro; e siccome in politica tutto fa brodo, alla fine ci si riunisce e ci si inciucia appassionatamente.

Questo passaggio di Guarraci con Martello è stato anche benedetto dll’on. Carmelo Pullara, oggi della Lega, il quale sembra aver seminato più confusione che ratio negli altri Comuni dove si vota, e cioè Canicattì e Favara.

A Porto Empedocle il problema non si pone più. Tutti insieme appassionatamente, con o senza spunnapedi. L’importante sarà centrare l’obiettivo.

Sembrerebbe, però, che qualche politicante della stessa Forza Italia abbia cominciato a mugugnare. Non ha tanto gradito la collocazione di Guarraci a vice sindaco di Martello. Di fatto, gli scagnozzi di Forza Italia dovrebbero correre per cercare voti per alla fine fare contenti Gallo, Carmeluzzo, Margot, Filippuzzo e soprattutto Guarraci.

Pesantuccia come situazione.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO