Home / In evidenza  / Picchiava e minacciava di morte i nonni: condannato ventenne di Favara
   

Picchiava e minacciava di morte i nonni: condannato ventenne di Favara

 

Il gup Micaela Raimondo ha condannato a 3 anni 6 mesi e 20 giorni di reclusione Antonio Manganella, ventenne di Favara, accusato di maltrattamenti, estorsione, violenza privata e lesioni aggravate.

Il giovane minacciava di morte i nonni costringendoli a dargli i soldi che gli servivano per la droga e poi ancora pugni e calci e schiaffi.

Il giudice, inoltre, ha disposto nei suoi confronti la condanna a risarcire i nonni che si sono costituiti parte civile con l’assistenza degli avvocati Barbara Garascia e Giuseppe Bongiorno.

I fatti risalgono al 2019 e al 2020. “Vi ammazzo e vi lascio qui morti – avrebbe detto al loro indirizzo – tanto i vicini diranno che eravate anziani. Piglio il coltello e vi taglio la gola se non mi date i soldi”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO