Home / Secondo Piano  / “Abuso d’ufficio”, chiesta condanna anche per 5 tra sindaci ed ex sindaci agrigentini
   

“Abuso d’ufficio”, chiesta condanna anche per 5 tra sindaci ed ex sindaci agrigentini

 

A Sciacca, al palazzo di giustizia, il pubblico ministero, Alberto Gaiatto, a conclusione della requisitoria, ha chiesto la condanna, per abuso d’ufficio in concorso, di sette imputati, tra sindaci ed ex sindaci, ed un ex dirigente comunale, per la nomina di Vincenzo Marinello a responsabile del settore Finanziario dell’Unione dei Comuni Platani-Quisquina-Magazzolo. In particolare sono stati chiesti 1 anno e 2 mesi per Marinello e 1 anno ciascuno per tutti gli altri imputati: Alfonso Frisco, Giovanni Panepinto, Santo Alfano, Filippo Bartolomeo, Francesco Cacciatore e per l’ex dirigente comunale di Cianciana, Salvatore Re. La nomina di Marinello avrebbe violato il divieto di ricorrere a personale esterno per ricoprire incarichi del tipo di quello conferito.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO