Home / In evidenza  / “Spettanze non pagate”, sindacati minacciano chiusura Valle dei Templi
   

“Spettanze non pagate”, sindacati minacciano chiusura Valle dei Templi

 

Minacciano di chiudere la Valle dei Templi: Cgil, Cisl, Uil, Cobas Codir, Sadir, Ugl e Siad, che lamentano di non aver avuto risposte dopo un incontro, lo scorso 9 giugno, con il direttore del Parco sulle spettanze, ancora non pagate, dovute al personale per il triennio 2018-20. “Una situazione non piu’ sostenibile – dicono i sindacati – dopo l’accorpamento al Parco della Valle dei Templi del Museo Regionale P. Griffo, della Biblioteca Casa natale Luigi Pirandello e altri trenta siti minori (per dimensioni ma non per importanza), la gestione della vigilanza e la fruizione degli stessi, con sole 160 unita’ di personale e’ diventata insostenibile”.

I sindacati chiedono l’intervento dell’assessore ai Beni culturali Alberto Samona’. Nel dichiarare, da subito, lo stato di agitazione, i sindacati si riservano “di utilizzare tutti gli strumenti previsti per legge, e in casi estremi la chiusura dei siti in questione”. Chiedono un incontro urgente con all’assessore e il dirigente generale, “al fine di evitare un danno all’immagine della Sicilia, in un momento in cui il rilancio del turismo e’ uno degli obbiettivi piu’ importanti per l’economia dell’Isola”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO