Home / Secondo Piano  / La ragazza di Scalea sostiene di non essere Denise Pipitone, ma si dice disposta a sottoporsi all’esame del Dna
   

La ragazza di Scalea sostiene di non essere Denise Pipitone, ma si dice disposta a sottoporsi all’esame del Dna

 

Stessi anni, stessa cicatrice sotto l’occhio, stesso nome e una notevole somiglianza. Ma la ragazza rumena che vive in Calabria, sulla quale erano in corso accertamenti, perché segnalate da due parrucchiere di Scalea, non è Denise Pipitone.

Almeno così dichiara la stessa ragazza ai microfoni di Mediaset.

“Nono sono Denise, se lo fossi stata sarei andata ad abbracciare mia madre”.

La ragazza però si è detta disposta a sottoporsi agli esami del Dna ma dice: “sarebbe solo una perdita di tempo”.

Poi alle telecamere il suo certificato di nascita con data e i nomi dei suoni genitori.
Nata nel 2002 in Romania vive dal 2009 in Italia. La cicatrice dice di essersela procurata da piccolissima per un incidente con un cavallo.
Lancia un messaggio per Piera Maggio: “non smetta di cercare la sua Denise”.

Svanisce la speranza nel giro di poche ore.

Ma le indagini della procura proseguono.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO