Home / In evidenza  / Ospedale di Castelvetrano, incontro alla Regione tra Musumeci e i sindaci
   

Ospedale di Castelvetrano, incontro alla Regione tra Musumeci e i sindaci

 
Le pressioni dei sindaci trapanesi e della zona di Castelvetrano sta avendo i suoi effetti. Dopo quello di stamattina, il presidente della Regione Nello Musumeci ha incontrato anche i rappresentanti del comprensorio castelvetranese per parlare delle prospettive dell’ospedale di Castelvetrano.
La realizzazione di un Polo di Cardiologia ed emodinamica, la riattivazione delle Unità operative complesse di Chirurgia generale e di Anestesia e rianimazione, il potenziamento della farmacia dell’ospedale, i temi trattati. Oltre a verificare la possibilità di utilizzare a Castelvetrano i pediatri in servizio in altri nosocomi della zona per consentire la copertura dei turni di reperibilità nel Punto nascite, temporaneamente sospeso e accorpato al presidio di Mazara del Vallo.
All’incontro hanno preso parte il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria trapanese Paolo Zappala e i primi cittadini di Castelvetrano (Enzo Alfano), Partanna (Nicola Catania), Campobello di Mazara (Giuseppe Castiglione), Poggioreale (presente il vice sindaco Francesco Blanda) e Salaparuta (Vincenzo Drago), in rappresentanza anche dei colleghi di Santa Ninfa e Gibellina.
«Se non ci sono le condizioni di sicurezza minime per le mamme e i nascituri – ha evidenziato il presidente della Regione – sarebbe un crimine riaprire il Punto nascite. Ci vuole una presenza costante di neonatologi e pediatri. L’ospedale deve essere messo nelle condizioni di un’offerta sanitaria sempre più qualificata e stiamo lavorando per questo».
I primi cittadini hanno preannunciato una proposta di deroga al decreto Balduzzi per quanto riguarda il Punto nascite che vorranno condividere con il governo regionale.
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO