Home / In evidenza  / Scade il 15 giugno il bando I Luoghi del Cuore per beneficiare dell’intervento del FAI: ecco chi potrà utilizzarlo in Sicilia
   

Scade il 15 giugno il bando I Luoghi del Cuore per beneficiare dell’intervento del FAI: ecco chi potrà utilizzarlo in Sicilia

 

Scade il prossimo 15 giugno il Bando “I Luoghi del Cuore” rivolto a tutti i luoghi che hanno ricevuto almeno 2.000 voti al Censimento 2020.

Dopo ogni Censimento, infatti, il FAI e Intesa Sanpaolo mettono a disposizione dei luoghi più virtuosi una serie di contributi economici: una parte viene destinata ai vincitori e la cifra restante viene assegnata attraverso il Bando.

I documenti richiesti dovranno essere trasmessi al Fai, entro giugno, attraverso la piattaforma dedicata a partire dal 17 maggio.

Sarà, dunque, possibile presentare una richiesta per interventi di restauro, recupero, riqualificazione, o per interventi di valorizzazione o promozione, o un’istruttoria presso gli Enti di Tutela per apposizione vincoli.

Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione, è possibile consultare la sezione dedicata al Bando e scaricare il regolamento con le FAQ sul sito i Luoghi del Cuore. L’elenco dei luoghi selezionati sarà pubblicato entro novembre 2021.

Il Bando è un’opportunità concreta per dare seguito all’entusiasmo che ha animato Comitati, associazioni, comuni e parrocchie durante il censimento.

La Sicilia ancora una volta da record: la decima edizione del Censimento vede, infatti, tra i primi dieci classificati a livello nazionale, due luoghi nell’Isola: a Modica (RG), infatti,primeggiano la Via delle Collegiate e la medievale Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore.

Hanno superato, inoltre, i diecimila voti la Chiesa Santa Maria Gesù Lo Piano a Polizzi Generosa (19.432 voti), la Cripta del Duomo di Messina (18.059), la Reale Cappella di Santa Venera nella Basilica Cattedrale di Acireale(13.887 voti), la Scala dei Turchi di Realmonte (11.218 voti).

Seguono, poi, nella classifica nazionale, superando i 2000 voti: il Giardino Inglese di Palermo(7.480 voti), il Bosco di Santo Pietro a Caltagirone(5.328 voti), la Chiesa del Purgatorio a Castelvetrano (4.672 voti), Convento di Santa Maria di Gesù Superiore a Messina (4.586 voti), Teatro Andromeda a Santo Stefano Quisquina (3.741 voti), Chiesa di Santa Maria di Gesù a Catania ( 3.578 voti), il Pozzo di Gammazita e le antiche vie d’acqua a Catania (3.567 voti), Officina delle Tradizioni Popolari ad Agrigento (3.357 voti), il Complesso Monumentale di Santa Maria della Grotta a Marsala (3.267 voti), Maddalusa ad Agrigento (3.102 voti), il Castello Aragonese a Piazza Armerina( 3.082 voti), Santuario Martiri Alfio, Fidelfo e Cirino a Lentini ( 2.927 voti), Salto del Ventimiglia a Geraci Siculo (2.647 voti), I Santoni, Santuario Rupestre della Dea Cibele a Palazzolo Acreide (2.613 voti), Piazza Magione a Palermo (2.505 voti), Castello Santapau a Licodia Eubea (2.490 voti), Biblioteca Lucchesiana ad Agrigento ( 2.448 voti), Eremo di Santa Rosalia a Santo Stefano Quisquina (2.299 voti), Chiesa di Santa Maria degli Angeli ad Assoro (2.255 voti), ex Convento di Sant’Agostino a Troina ( 2.142 voti), Costa tra Castellammare e Scopello (2.112 voti), teatro Massimo Bellini a Catania (2.074 voti).

La classifica completa è visitabile sul sito del FAI- Fondo Ambiente Italiano.

L’iniziativa “I Luoghi del Cuore” è stata un’edizione da record: i voti raccolti dal 6 maggio al 15 dicembre 2020, giorno di chiusura dell’iniziativa, sono stati 2.353.932, il miglior risultato di sempre, con oltre 39.500 luoghi segnalati in 6.504 Comuni d’Italia. Sono 119 i luoghi di arte e natura a favore dei quali il FAI è intervenuto dal 2003 ad oggi

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO