Home / Primo Piano  / Si infittisce il mistero sulla morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele nelle campagne del messinese
   

Si infittisce il mistero sulla morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele nelle campagne del messinese

 

La perizia degli esperti nominati dalla famiglia apre nuovi scenari.

Stamane a Caronia un altro sopralluogo.

Carmelo Lavorin, criminologo, intervistato per il tg di Rai1 dichiara che si è davanti ad un depistaggio molto abile messo in atto da persone che avrebbero preso il corpo e trasportato in quel luogo, per simulare qualcosa che non sarebbe accaduto. Dichiara: “Abbiamo dati certi: Viviana Parisi non ha ucciso il bambino, non si è suicidata e soprattutto che non è precipitata da quel traliccio

Il team di consulenti nominati da Daniele Mondello marito di Viviana e padre di Gioele, avanza l’ipotesi che le vittime sarebbero morte per mano assassina, di una o più persone.

Oggi sono tornati a Caronia, sui luoghi dove 7 mesi fa, dopo giorni di ricerche furono trovati prima il corpo della madre e poi a distanza di giorni, i pochi resti del piccolo Gioele.

I campi impervi dove furono trovati i resti della donna e del figlioletto, sono ancora al centro di nuovi sopralluoghi, ed oggi gli uomini della polizia scientifica ha affiancato il pool di esperti che ha rimesso in discussione le ipotesi della Procura

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO