Home / Secondo Piano  / Manette per violenza sessuale, lesioni e furto
   

Manette per violenza sessuale, lesioni e furto

 

A Caltanissetta la Polizia ha eseguito un fermo di indiziato di delitto a carico di un tunisino di 30 anni, pregiudicato, Aleyi Saadeddine. Lui, dopo aver condotto con una scusa una donna nella sua abitazione, l’avrebbe colpita con pugni e schiaffi e costretta a subire atti sessuali. Dopo la violenza, l’uomo ha anche derubato la sua vittima di oggetti che la stessa custodiva nella sua borsa. All’autorità giudiziaria risponderà di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e furto. La donna in un primo momento per la vergogna ha deciso di non raccontare nulla di ciò che le era accaduto. Poi, a causa delle lesioni subite, si è recata in ospedale. Le indagini sono state avviate proprio dal pronto soccorso dove, su richiesta dei medici, è intervenuto l’equipaggio di una Volante che ha raccolto le prime testimonianze della donna.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO