Home / Secondo Piano  / Giudice impone ad Apple la restituzione del materiale contenuto nel cellulare dello chef agrigentino Carlo Costanza
   

Giudice impone ad Apple la restituzione del materiale contenuto nel cellulare dello chef agrigentino Carlo Costanza

 

Dello chef agrigentino Carlo Costanza, deceduto in un incidente stradale a Milano lo scorso anno, resta tutto quello che è contenuto nel suo iPhone di Apple. Ed è proprio al colosso americano che il giudice della prima sezione civile di Milano ha ordinato in via cautelare d’urgenza di consegnarne il contenuto ai genitori del giovane che avevano già chiesto ad Apple, attraverso gli avvocati Assuntina Micalizio e Mirko Platania di riavere il materiale contenuto nel cellulare del loro figlio, andato distrutto durante quell’incidente. Ma l’azienda americana si era rifiutata considerata la dovuta tutela dell’identità delle altre persone che avevano avuto contatto con il ragazzo, oltre che per la sicurezza che viene consegnata ai clienti.

I genitori di Carlo Costanza, avevano donato un defibrillatore alla città di Agrigento in memoria del loro figlio, e hanno continuato la battaglia contro la multinazionale affinché si potesse tenerne vivo il ricordo attraverso foto, video e le ricette che lo chef custodiva all’interno del suo cellulare.

E’ la prima volta che in Italia un giudice impone ad Apple la restituzione del materiale contenuto in un cellulare, dichiarandola di fatto, “eredità digitale”.

 

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO