Home / Cronaca  / Gela, cocaina nascosta nel controsoffitto della camera da letto, arrestato dalla Polizia di Stato un altro spacciatore
   

Gela, cocaina nascosta nel controsoffitto della camera da letto, arrestato dalla Polizia di Stato un altro spacciatore

 

Gli agenti del Commissariato hanno fermato l’uomo in Via Marsala. Sequestrati anche sostanza da taglio e un bilancino di precisione.

I poliziotti del Commissariato di pubblica sicurezza di Gela, nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione e repressione del traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, ieri hanno arrestato il trentasettenne gelese Tumminelli Giacomo nella flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di 31,15 grammi di cocaina. L’uomo è stato fermato dagli agenti della sezione investigativa del Commissariato mentre, a bordo della propria autovettura, transitava per via Marsala. L’atteggiamento sospetto del Tumminelli ha determinato i poliziotti a sottoporlo a perquisizione personale e locale; nel corso di quest’ultima, occultati all’interno di un controsoffitto della camera da letto dell’abitazione del fermato, sono stati rinvenuti e sequestrati tre involucri di cellophane contenente 31,15 grammi di cocaina. All’interno della cucina sono, invece, stati trovati della sostanza da taglio e un bilancino di precisione. Tumminelli è stato condotto in Commissariato e, dopo gli adempimenti di rito, su disposizione del Pubblico Ministero presso la Procura della Repubblica di Gela, condotto agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO