Home / Secondo Piano  / Musumeci: “La zona rossa non è stato un capriccio, sono fiducioso che si possa tornare arancioni”
   

Musumeci: “La zona rossa non è stato un capriccio, sono fiducioso che si possa tornare arancioni”

 

La Sicilia per il secondo giorno di seguito è sotto quota 900 per numero di nuovi contagi da Coronavirus.

Per la precisione, nella giornata odierna si registrano 885 positivi su 20.808 tamponi processati.

Questi dati hanno indotto il presidente della Regione Nello Musumeci a dire: “La zona rossa non è stata un capriccio, ma una necessità: eravamo arrivati a 1.970 contagiati e a oltre 40 morti al giorno. Siamo all’ultima settimana di zona rossa e per fortuna i dati cominciano ad essere incoraggianti, anche se il numero delle vittime rimane ancora alto. Sono fiducioso: se il calo dovesse essere costante potremmo anche revocare la zona rossa e tornare a respirare nella zona arancione”.

L’ufficio statistica del comune di Palermo dice: “emergono i primi segnali di rallentamento della pandemia in Sicilia: rispetto alla settimana precedente sono diminuiti i nuovi positivi e sono cresciuti meno i ricoverati e i deceduti. Sono però aumentati ancora gli ingressi in terapia intensiva. In particolare, nella settimana appena conclusa i nuovi positivi in Sicilia sono 9023, il 28,8% in meno rispetto alla settimana precedente, quando si era registrato il valore più elevato dall’inizio della pandemia. I tamponi positivi sono pari al 23,1% delle persone testate, in sensibile diminuzione rispetto al 29,9% della settimana precedente”

 

 

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO