Home / 2020 / Ottobre (Pagina 51)

Come era molto probabile ad Agrigento ci saranno altri 15 giorni di campagna elettorale.

Non senza sorprese il candidato Francesco Miccichè non è riuscito a vincere la primo turno stante al suo 36% ottenuto nei consensi.

Impensabile semmai, l’enorme distacco del sindaco uscente Lillo Firetto che si ferma al 27%

Occorrerà vedere in questi  15 giorni con il gioco degli apparentamenti.

Ne vedremo delle belle.

 

Sono complessivamente 128 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore su 2.656 tamponi eseguiti. Un numero che fa salire gli attuali positivi a 3.358, di cui 361 ricoverati in ospedale e 28 in terapia intensiva. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge anche una crescita dei guariti (15 in più rispetto a ieri e 4.130 dall’inizio dell’emergenza) e due vittime (321 in totale).   Questa la distribuzione su base provinciale dei nuovi casi: 63 a Palermo, 31 a Catania, 10 a Messina, 3 a Trapani, 1 a Siracusa, 15 a Ragusa, 5 a Caltanissetta. Nessun nuovo caso nell’Agrigentino e nel Nisseno.

Le dichiarazioni a caldo dei candidati a sindaco di Agrigento, che si affronteranno nel ballottaggio tra 2 settimane

Calogero Firetto: “non si sa come abbia fatto a raggiungere quei numeri senza uno straccio di programma. Il cambiamento a volte fa paura, ma confidiamo nella voglia di andare avanti”

Franco Miccichè: “Non mi aspettavo questi numeri, so però che sarò il sindaco di tutti e spero di non deludere nessuno”

Commovente la scena di poco fa presso il comitato del candidato a sindaco Franco Micciché allorché è arrivata la sua mamma ed è subito scoppiata in lacrime in quanto il figliolo nella peggiore delle ipotesi andrà a giocarsi la partita al ballottaggio.

Le foto che vi mostriamo non necessitano di altri commenti

Il primo sindaco eletto in provincia di Agrigento è Dario Gaglio che ha avuto la meglio su Angelo Cascià. Il nuovo sindaco ha preso 593 voti contro i 457 di Cascià.

A Ribera il nuovo sindaco è Matteo Ruvolo. Il nei primo cittadino ha raggiunto il 42% dei voti. Le liste a suo supporto sono Forza Italia, Fratelli d’Italia, Diventerà Bellissima e Generazione Futura. Ruvolo ha preso 2640 voti con il 40,94%. Alfredo Mulè (1784) con il 28,29% e Francesco Montalbano (1324) con il 20,99% e Vincenzo Rossello (399) con il 7% e Franco Autieri ( 160) con il 2,35%

Per fronteggiare l’emergenza Covid, la Asp di Agrigento, ha deciso di mettere in servizio 24 nuovi medici, potenziando così il servizio sanitario. La disposizione delle nuove 14 unità, erano state disposte dall’azienda ospedaliera già lo scorso 11 settembre. Disposta anche l’assunzione a tempo determinato di 20 ausiliari specializzati che sostituiranno coloro che hanno il contratto in scadenza.

“Le scuse accampate e le rassicurazioni fornite dall’assessorato regionale alle attività produttive sono prive di fondamento: il sistema del click day scelto per l’assegnazione delle somme del bonus Sicilia alla piccola e media impresa si conferma una lotteria”. Lo afferma il deputato regionale Claudio Fava, che ricorda come “solo una richiesta su cinque otterrà risposta positiva, confermando che la sopravvivenza di migliaia di aziende dipenderà dal caso e dalla velocità di connessione”.
Per il presidente della commissione regionale antimafia, “a tutto questo si aggiunge la beffa di una piattaforma già in crash dopo pochi minuti, tanto da dover rinviare a giovedì l’avvio della procedura. Altri giorni di ritardo, in attesa che il governo regionale trovi, come sempre, nuovi capri espiatori: il destino, la collera degli dei, l’anno bisestile…”
“Esattamente com’è avvenuto per la cassa integrazione in deroga, per i ritardi nelle erogazione dei fondi ai comuni per l’assistenza ai soggetti deboli, per il sistema dei controlli e della prevenzione, per i fondi per il turismo – prosegue Fava – per Musumeci e i suoi assessori, la colpa è sempre degli altri. Per i siciliani, no. Assessore Turano e presidente Musumeci, un passo indietro per favore…”