Home / 2020 / Ottobre (Pagina 31)

Riflettori accesi su una casa di riposo di Sambuca di Sicilia dove è stato riscontrato un caso di coronavirus.

Si tratta di un’anziana di 72 anni ospite della struttura che per altre patologie era stata trasferita in un ospedale della provincia di Palermo ed è risultata positiva al test del tampone. Le autorità sanitarie hanno riferito dell’esito al sindaco di Sambuca di Sicilia, Leo Ciaccio, il quale di concerto con l’Asp di Agrigento ha programmato la quarantena per tutti gli altri anziani ospiti della struttura e per gli operatori sanitari che li assistono. Tutti saranno adesso sottoposti al tampone.

A Sambuca di Sicilia sale a 3 il numero dei contagi.

Sei nuovi contagi da coronavirus oggi a Sciacca, sempre di più la città più colpita della provincia di Agrigento. Nel pomeriggio il sindaco, Francesca Valenti, ha aggiornato il dato delle persone risultate positive al tampone che emerge dalla consueta comunicazione da parte dell’Asp.
Con i sei nuovi positivi il dato complessivo da agosto ad oggi è di 69 contagi. Di questi gli attuali positivi sono 49, i guariti 17 ed i decessi sono stati tre.

Sono 298 i casi in più di Covid-19 in Sicilia. Il totale degli attuali contagiati e’ di 4.682: 404 ricoverati con sintomi, 42 in terapia intensiva (+4) e 4.236 in isolamento domiciliare. Sono 9.592 i casi totali, 4.571 i dimessi guariti, 339 i deceduti, tre in più rispetto a ieri. Con un incremento di tamponi pari a solo 3.892.

I morti sono un uomo di Trapani, 70 anni, uno di Caltanissetta di 56 anni e un uomo di Catania di 83 anni. I guariti sono 14. Ed ecco i casi nei Comuni capoluogo: 109 a Palermo, 71 a Catania, 60 a Messina, 29 a Siracusa, 13 a Ragusa, 8 a Caltanissetta, 4 a Enna, 3 a Trapani e 1 ad Agrigento.

A meno di stravolgimenti catastrofici (e ad Agrigento, città intrisa di tragediatori politici, accadono spesso) i due contendenti alla più alta poltrona di Palazzo di Città, dopo alcuni giorni passati in una vera e propria trincea tra minacce, accordi si, accordi no, prima questo, poi quello, poi gli arrivi da Catania, Palermo, le notti insonni.

Insomma, forse è meglio se parliamo della scena e non dei retroscena (almeno per ora).

Si apparenta il Centro Destra con Franco Miccichè (tra non pochi mugugni, serissime riflessioni e chi vivrà vedrà…) e quindi Musumeci, Savarino, Terrana e Gallo più la lista Vox.  Fratelli d’Italia ha preferito fare l’accordo politico e non tecnico, presentando sul piatto il nome assessoriale.

Ecco la lista degli assessori dell’eventuale Giunta guidata da Franco Miccichè:

1) Giovanni Vaccaro

2) Gerlando Principato

3) Aurelio Trupia

4) Marco Vullo

5) Francesco Picarella

6) Roberta Lala

7) Costantino Ciulla

8) Gianni Tuttolomondo

9) Antonino Costanza Scinta.

Il sindaco uscente Calogero Firetto non avrebbe raggiunto accordi con chicchessia e pertanto va avanti grazie al supporto delle sue sette liste. Ecco gli assessori designati da Firetto:

1) Mario Fontana

2) Alfonso Mirotta

3) Pasquale Spataro

4) Giorgia Iacolino

5) Antonino Amato

6) Giuseppe Gramaglia

7) Gioacchino Alfano

8) Nello Hamel

9) Tania Castronovo.

In aggiornamento.

Ecco come potrebbe essere la nuova geografia di Aula Sollano dopo gli apparentamenti del secondo turno nella battaglia amministrativa tra il candidato Sindaco Franco Miccichè e Lillo Firetto.

Franco Miccichè con le liste civiche, più Forza Italia e Diventerà Bellissima arriva a 14 seggi.

Fratelli d’Italia 2 seggi

Le liste civiche di Firetto 8 seggi.

I seggi sono assegnati adesso,sul riparto proporzionale,seguendo il metodo d’Hondt con l’attribuzione dei quozienti interi e resti più alti.

La distribuzione dovrebbe essere questa:

Cambiamo Rotta 4 seggi (Nobile-Sollano-Francesco Alfano e Flavia Contino)

Uniti per la città 3 seggi (Vullo-Vaccarello-Settembrino)

Forza Italia 3 seggi (Gramaglia-Cantone-Civiltà)

Facciamo Squadra 2 seggi (Cacciatore-Cirino )

Diventerà Bellissima 2 seggi (Alongi-Zicari)

Fratelli d’Italia 2 seggi (Piparo-La Felice)

Per le liste di Lillo Firetto

Andiamo Avanti  2 seggi (Amato-Fontana)

Buon Giorno Agrigento 2 seggi (Vitellaro-Bruccoleri)

Rinasce Agrigento 2 seggio(Hamel-Bongiovì)

Onda  1 seggio (Spataro)

L’ultimo seggio potrebbe essere distribuito o a Firetto come miglior Sindaco perdente,o in caso di vittoria di Firetto verrebbe distribuito all’interno della stessa coalizione, in base al resto più alto.

Un appuntamento imperdibile con uno dei più grandi attori italiani che affronta uno testo in cui la felicità è un cammino interiore di sublimazione del dolore personale verso una più alta finalità: risolvere il senso drammatico della libertà e trovare il coraggio di essere liberi, liberi di essere felici.

Sono un uomo ridicolo. E ora mi danno anche del pazzo. Potrebbe essere una promozione se per loro non rimanessi comunque un uomo ridicolo. Ma ora non mi arrabbio più, ora li trovo tutti gentili, perfino quando ridono di me, anzi proprio allora li trovo particolarmente gentili. Se non mi sentissi così triste guardandoli, io stesso mi metterei a ridere con loro, non di me, ma per piacere loro. Mi sento triste perché essi non conoscono la verità, mentre io . Oh che terribile peso è essere il solo a conoscere la verità! Ma essi non lo capirebbero. No, non lo capirebbero”.

Il sogno di un uomo ridicolo è un racconto fantastico, scritto intorno al 1876 e inizialmente inserito nel Diario di uno scrittore. Storia di un uomo che ripercorre la sua vita e le ragioni per cui si è sempre sentito estraneo alla società. Deciso a uccidersi, invece si addormenta davanti alla pistola carica e inizia un sogno straordinario che lo porta alla scoperta della ‘verità’. Approda in un altro pianeta, dove gli abitanti sono puri e innocenti, e in quella purezza lui per la prima volta non viene additato come ridicolo. Il suo arrivo però contamina la popolazione che in poco tempo acquista tutti i difetti “umani”. Il testo si rivolge, dietro la finzione letteraria, alla società intera e ne denuncia i vizi che la allontanano dalla felicità fondata semplicemente sull’amore e sulla solidarietà, al posto dell’avidità e dell’egoismo. Sulla condivisione incondizionata anziché sulla presunzione della scienza che solo teorizza le leggi della felicità. E questa idea di felicità ci riporta al messaggio evangelico – di puro amore -, di Cristo, al di là di ogni religione e prima di ogni potere. Gabriele Lavia racconta che in più momenti della sua carriera si è trovato a confrontarsi con questo testo: “La prima volta lo lessi a degli amici a 18 anni e ancora non ero un attore”, “Il sogno di un uomo ridicolo è forse la più sconcertante opera di Dostoevskij”, spiega ancora Lavia: “Narra la situazione paradossale di un uomo che, decidendo di suicidarsi, si addormenta davanti la rivoltella e sogna il suicidio e la vita dopo la morte”

La Stagione del TeatroBasilica

La sezione FRAMMENTI del Teatro Basilica proseguirà dal 22 al 25 ottobre Roberto Herlitzka sarà lo straordinario protagonista del De Rerum Natura di Lucrezio; spettacolo a cura di Antonio Calenda. Dino Lopardo proporrà dal 28 ottobre al primo novembre Ion. Il 17 novembre Teatro Tabasco presenta Der Boxer – ballata per Johann Trollmann. Dal 20 al 22 novembre, Riccardo Caporossipresenterà Sguardi. Dall’ 1 al 6 dicembre sarà la volta di Tradimenti di Harold Pinter traduzione di Alessandra Serra, regia Michele Sinisi, con Stefano Braschi, Stefania Medri e Michele Sinisi.

Dal 10 al 13 dicembre debutterà Tom, testo di Rosalinda Conti, regia di Matteo Ziglio. Dal 17 al 20 dicembre, Fucina Zero presenterà Cronache Dalla Discarica di Hamelin, con Andrea Carriero, Sara Giannelli, Paolo Madonna, regia Lorenzo Guerrieri.Il 23 dicembre sarà la volta di L’Uccellino Azzurro da Maeterlinck e Atwood – viaggio iniziatico di bimbe in lockdown; traduzione di Claudia Della Seta e Sofia Diaz, creato e interpretato da: Claudia Della Seta, Sofia Diaz, Daniela Giovanetti, Glenda Sevald.

STAGIONE 2.1.

Da gennaio 2021, invece, il TeatroBasilica riavvierà la propria programmazione con la “Stagione 2.1.”, in cui saranno ospiti gli spettacoli che la scorsa stagione sono stati annullati a causa del Covid-19, assieme ad altre nuove importanti proposte.

Nel corso dei prossimi mesi sarà annunciato il cartellone completo.

E’ un bambino che frequenta la scuola elementare Santa Lucia di Caltanissetta; purtroppo è risultato positivo al Covid-19: il piccolo è stato sottoposto a tampone dopo aver manifestato sintomi febbrili.L’intera classe, insegnante e bambini, saranno sottoposti a tampone: nel frattempo resteranno tutti a casa.

I positivi in provincia di Caltanissetta sono 201. Di questi, 22 sono ricoverati in Malattie Infettive, 4 in terapia intensiva e 175 in isolamento domiciliare con sintomi lievi o senza sintomi.

“Se verranno registrati elementi di debolezza nella lotta al Covid, non esiterò ad intraprendere azioni drastiche e ad adottare provvedimenti per cercare di porre un argine alla situazione”.

Lo ha detto questa mattina il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, in un incontro con la Stampa nel corso del quale ha fatto il punto della situazione dei nuovi contagi in città, sia negli ambienti scolastici che all’esterno. Contestualmente Lillo Firetto, nel tranquillizzare  le famiglie ha ribadito che è in atto un ulteriore rafforzamento delle attività di vigilanza e controllo per l’osservanza delle norme e per prevenire e scoraggiare assembramenti, che vedono impegnato costantemente tutto il personale della Polizia Municipale.

Il comitato organizzatore , il sindaco di Chiusa Sclafani e la direzione gara hanno diffuso un comunicato stampa per illustrare nei dettagli la tragedia avvenuta ieri mattina durante lo svolgimento del Rally del Sosio. .

“La manifestazione si stava svolgendo regolarmente secondo programma, quando, alle 9:45, sono stato contattato dal direttore di gara che mi ha comunicato che sulla seconda speciale in programma, denominata Caltabellotta, era accaduto un incidente grave, con conseguenze mortali per il copilota – ha detto Francesco Di Giorgio sindaco del comune di Chiusa Sclafani ente organizzatore – mi sono immediatamente recato sul posto dell’incidente dove sono arrivato dopo circa dieci minuti. Di comune accordo con la direzione gara, in segno di lutto abbiamo deciso di interrompere la manifestazione”.

Il direttore di gara ha successivamente illustrato la dinamica dell’accaduto.

“La Prova Speciale n. 2, denominata “Caltabellotta 1”, è iniziata secondo l’orario previsto alle ore 09.04 – ha detto il direttore di gara Michele Vecchio – iI concorrente n. 32 ha impegnato la prova speciale alle ore 09.41 rispettando la cadenza temporale prevista nella tabella di marcia ad esso consegnata. Alle ore 09.42, in seguito all’uscita di strada della vettura Renault Clio Williams n°32 condotta da Vito Parisi e Salvatore Coniglio, il commissario di percorso preposto alla postazione 3 km. 1,08 ha richiesto l’interruzione della prova speciale e l’invio in postazione di team di decarcerazione e ambulanza – ha proseguito Vecchio – con immediatezza, la direzione gara, avvalendosi del coordinamento sanitario della dottoressa Zinella Ferraro, medico capo del servizio sanitario, alle ore 9:43 ha chiesto al capo prova Giovanni Badagliacca, di inviare sul luogo dell’incidente il mezzo di decarcerazione, l’ambulanza ed il carro attrezzi.

Il servizio tracking system ha confermato che la vettura era ferma fuori strada senza aver lanciato alcun segnale di SOS. Alle ore 9:44 è giunto sul posto il mezzo di decarcerazione che, costatata la presenza della vettura capottata fuori dalla sede stradale, ha repentinamente prestato il proprio soccorso. Successivamente giunta sul posto anche l’ambulanza, il medico di bordo ha richiesto, per potere operare, che la vettura venisse capovolta. Lo stesso ha subito constatato l’assenza di parametri vitali del secondo conduttore Coniglio Salvatore. Alle ore 9.45 – ha concluso il direttore – insieme al medico capo del servizio mi sono recato sul luogo dell’incidente”.

Al momento dell’interruzione in testa alla gara c’erano su una Skoda Fabia R5 Alessio Profeta e Sergio Raccuia.