Home / Attualità  / Scomparsa di Gessica Lattuca, i Ris sulle tracce della chiave di volta?

Scomparsa di Gessica Lattuca, i Ris sulle tracce della chiave di volta?

La Procura della Repubblica di Agrigento ha disposto dei nuovi rilievi presso l’abitazione frequentata per l’ultima volta da Gessica Lattuca, prima della sua scomparsa.

La casa sotto osservazione dei Ris e dei carabinieri di Favara è quella del padre di Gessica, che al momento della scomparsa della figlia si trovava in carcere.

Così, il 3 settembre, a distanza di due anni e tre settimane si riaccendono i riflettori su una storia ancora dai contorni misteriosi e che non hanno fatto luce sulla improvvisa scomparsa della giovane allora 27enne, madre di quattro figli.

La vicenda allora fece molto scalpore. Si parlò subito di sequestro di persona, maturato in un ambiente familiare alquanto marginale. L’ultimo avvistamento della ragazza risale alla sera del 12 agosto, domenica, alle 20:50, in via Umberto a Favara, poi, della giovane mamma si sono perse le tracce.

La cronaca di quei giorni racconta della giovane madre di 4 figli, tre da un compagno, uno da un altro, scomparsa nel nulla, senza che qualcuno abbia visto. In un paese dove, molto probabilmente, tutti sanno e vedono tutto, anche quello che si muove dietro mura e finestre.

Si cercava Gessica con decine di uomini, con l’aiuto degli elicotteri e con il sostegno di squadre cinofile, in paese, all’interno dell’abitato, in alcuni quartieri, casa dopo casa, e nelle campagne circostanti.

Due le ipotesi che portarono a due diverse soluzioni: Gessica viva, trattenuta da qualcuno o Gessica vittima di una vendetta, probabilmente per uno “sgarro” non suo, ma di una persona alla quale ultimamente la ragazza si era avvicinata.

Le ricerche in paese e quelle in campagna non diedero risultati apprezzabili.

La famiglia, l’ex compagno di Gessica col quale la ragazza continuava ad avere buoni rapporti, e gli stessi investigatori scartarono subito l’idea che la ragazza fosse andata via sulle proprie gambe.

Anzi, tutto fa pensare che da Favara proprio non sia mai andata via, almeno viva.

In Procura sono arrivati, quindi, i risultati dei rilievi che sono stati effettuati il 3 settembre scorso.  Rilievi che i Ris hanno effettuato grazie al luminol che ha permesso di evidenziare dentro l’abitazione del padre di Gessica, Giuseppe Lattuca, alcune tracce di sangue e tracce ematiche non visibili ad occhio nudo.

Gli esiti delle tracce esaminate sono, dunque, nelle mani della Procura di Agrigento e potrebbero contenere un cambio di scena inaspettato.

Il 3 settembre, i Ris hanno probabilmente trovato la chiave di Volta nella scomparsa di Gessica?

Ulteriori notizie si attendono nelle prossime ore che potrebbero davvero mettere nuovamente in discussione tutto l’accaduto e magari dare, finalmente, un senso a questa terribile vicenda.

Vanessa Miceli

 

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO