Home / In evidenza  / Marittimi sequestrati in Libia, Anci Sicilia: “I Comuni siciliani invitano il Governo nazionale a dare continuità alle iniziative per chiudere la vicenda dei sequestrati”

Marittimi sequestrati in Libia, Anci Sicilia: “I Comuni siciliani invitano il Governo nazionale a dare continuità alle iniziative per chiudere la vicenda dei sequestrati”

“Rinnoviamo   la nostra solidarietà alle famiglie dei 18 marittimi  dei pescherecci Antartide e Medinea, dal primo settembre sotto sequestro in Libia e la nostra vicinanza all’intera comunità di Mazara del Vallo, guidata dal sindaco, Salvatore Quinci. Abbiamo deciso di affrontare il tema in occasione del prossimo  consiglio regionale dell’ANCI Sicilia  e invitiamo le 390 amministrazioni comunali dell’Isola a porre in essere ogni iniziativa volta a sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso il coinvolgimento dei consigli comunale e l’eventuale adozione di specifici ordini del giorno”. Ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di ANCI Sicilia.

“E’ necessario dare continuità alle iniziative fin quì  poste in essere dal Governo nazionale per permettere una conclusione favorevole della trattativa in corso e  far sì che i 18 marittimi possano tornare alle loro case e alle loro famiglie sani e salvi”.

“Riteniamo, inoltre – conclude il presidente Orlando – che sia  urgente porre le basi diplomatiche per tutelare i tanti lavoratori in mare e perché questi episodi  possano non ripetersi più”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO