Home / In evidenza  / Espulso il presidente dell’Avis di Sciacca. Decisione del collegio dei probiviri

Espulso il presidente dell’Avis di Sciacca. Decisione del collegio dei probiviri

Il collegio dei probiviri dell’Avis Sicilia, riunitosi a Selinunte lo scorso 10 ottobre, si è pronunciato circa il ricorso presentato da Giuseppe Pandolfo, sulla nullità dell’Assemblea ordinaria dei soci dell’Avis di Sciacca del 29 febbraio 2020. Il collegio dei probiviri ha accolto il ricorso e sanzionato Giuseppe Dimino con l’espulsione dall’associazione, la perdita di tutti i diritti inerenti la qualifica di socio e obbligo di restituzione della tessera. Dimino era presidente pro tempore dell’Avis di Sciacca.

La vicenda inizia con un’assemblea dei soci della sezione Avis di Sciacca del  29 febbraio 2019 a Sambuca di Sicilia. Il donatore socio Avis, Giuseppe Pandolfo, apprese dell’assemblea nei primi giorni di marzo. Non ricevette nessun invito e ha chiesto ad altri soci se ne fossero al corrente. In tal modo, scoprì che altri 160 soci dell’Avis di Sciacca non erano stati invitati.

Inizia, così, una battaglia cartacea tra i 160 soci, rappresentati dal Pandolfo, e l’amministrazione in carica della sezione Avis di Sciacca, presieduta da Giuseppe Dimino.

Il collegio dei probiviri regionale dell’Avis ha disposto la sospensione dall’attività associativa per un periodo di 2 anni per il segretario e per il tesoriere dell’Avis di Sciacca, nonché la sospensione dall’attività associativa per un periodo di 1 anno nei confronti degli altri membri del consiglio direttivo dell’Avis saccense.

Il collegio dei probiviri, dopo avere analizzato tutta la documentazione prodotta dalle parti, ha rilevato che il Presidente ed il direttivo dell’Avis di Sciacca hanno omesso il controllo delle deleghe, molte delle quali sono risultate essere state artefatte, e hanno omesso la convocazione di donatori soci all’assemblea del 29 febbraio scorso, tenutasi a Sambuca di Sicilia, nel corso della quale sarebbe stato approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2019 e quello previsionale del 2020.

E’ bene evidenziare che l’Avis di Sciacca conta su circa 2500 donatori che hanno interesse a venire a conoscenza di quanto accaduto. L’attività posta in essere nel tempo dall’Avis di Sciacca è nota a tutti espletando sempre un ottimo  servizio per la comunità attraverso la raccolta del sangue.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO