Home / In evidenza  / Porto Empedocle, Di Emanuele: “Interrogazione su assistenza disabili, a che punto siamo?”

Porto Empedocle, Di Emanuele: “Interrogazione su assistenza disabili, a che punto siamo?”

La sottoscritta Valentina Di Emanuele, Consigliere Comunale, preso atto che già nel 2019, la deputazione Regionale “5 Stelle”, denunciava l’inefficienza dei comuni, i quali non garantivano il servizio di autonomia, assistenza e comunicazione ai disabili,fa presente che anche quest’anno il Comune di Porto Empedocle, battente bandiera “5 Stelle”, è in ottemperante al servizio, mentre altri Comuni della Provincia si sono già attivati. Il servizio ASACOM non solo deve essere una priorità per l’assistenza agli alunni, ma il comune deve operare in tempo, prima che inizi l’anno scolastico perché la sottoscritta tiene a sottolineare che uno dei motti del nostro Governo Pentastellato è :”NESSUNO DEVE RIMANERE INDIETRO”.
Motti e slogan, sono stati il”NONNULLA”, che hanno contraddistinto questo Esecutivo. Si chiede a questo punto se l’amministrazione Comunale si stia attivando con il servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione degli alunni presenti nelle scuole della nostra città.
Ritenuto che lo stato di disagio e le difficoltà in cui versano le famiglie sono di grande rilevanza e considerato che l’anno scolastico, è già iniziato, qualora a tutt’oggi, l’iter procedurale, per l’avvio del servizio, non si sia intrapreso, invita l’amministrazione Comunale, ad attivarsi immediatamente, trattandosi di un servizio essenziale e fondamentale, perché i nostri ragazzi possano con dignità e serenità affrontare l’anno scolastico in corso.
Almeno arrivare ad un obiettivo comune, che è quello della socialità, dell’integrazione e dell’assistenza è una priorità su cui tutti dovremmo convergere.
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO