Home / Secondo Piano  / Nomine Ipab, Lo Curto (UDC): “Mai in dubbio moralità di Scavone, ma le nomine Ipab non andavano fatte”

Nomine Ipab, Lo Curto (UDC): “Mai in dubbio moralità di Scavone, ma le nomine Ipab non andavano fatte”

“Non è mai stata mia intenzione mettere in dubbio la dirittura morale dell’assessore regionale Scavone. Sarò stata troppo dura contro Scavone sulle nomine nelle Ipab trapanesi, ma di sicuro nessuna urgenza rendeva obbligatoria le sostituzioni avviate. Se poi qualcuno in giro se ne vanta pensar male è quasi obbligatorio. Questo chiarimento è dovuto sia per stemperare la polemica sia perché non è mai stata mia intenzione mettere in dubbio la dirittura morale dell’assessore Scavone. Una diversa tempistica e una chiara motivazione dei provvedimenti avrebbero evitato questa frizione. Quando parlo di vantaggio a favore di qualche soggetto politico impegnato nelle competizioni elettorali non mi riferisco certamente a singoli candidati impegnati nelle competizioni elettorali, ma a situazioni più ampie. Perché fare questi cambi e perché farli in questo momento? Ho apprezzato molto, invece, la circolare dell’Assessore regionale alla salute che molto esplicitamente ha vietato nomine e bloccato concorsi proprio per evitare di surriscaldare l’atmosfera già abbastanza calda delle amministrative”. Lo afferma Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.
NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO