Home / In evidenza  / Sindacato SGB su assistenti all’igiene personale dei bambini disabilli

Sindacato SGB su assistenti all’igiene personale dei bambini disabilli

“Uscendo dall’audizione in quinta commissione, a Palazzo dei Normanni,dove si è parlato dei bambini disabili, non basta tapparsi il naso. Bisogna farsi il segno della croce spruzzando acqua santa a destra ed a manca. Il governo Musumeci ha deciso, di scaricare le competenze dell’assistente all’igiene personale al personale Ata. Le funzioni che fino ad oggi sono state svolte da personale qualificato, dal 1 settembre dovrebbero essere svolte da personale interno alla scuola, cioè dai collaboratori scolastici con una formazione limitata e con un numero esiguo di ore da dedicare alle altre attività di servizio, quali la sorveglianza e le pulizie dei locali. Inoltre, è improponibile immaginare che una mansione tanto delicata, che riguarda la sfera personale degli alunni diversamente abili, possa essere assicurata con adeguati standard dai collaboratori scolastici, non specificatamente formati e già fortemente sottodimensionati.

Chi ritiene di potere affidare un ulteriore incarico al personale scolastico non conosce il mondo della scuola, ormai da tempo senza idonei strumenti finanziari e di personale. È una grande preoccupazione per le famiglie a cui verrebbero a mancare degli assistenti che da anni, con passione e costante presenza quotidiana hanno permesso ai loro figli di frequentare la scuola, superando tutte quelle barriere che, altrimenti, ne impedirebbero la normale fruizione. L’ignoranza è una benedizione, ma affinchè la benedizione sia completa, l’ignoranza deve essere profonda da non sospettare neppure se stessa. E di ignoranza profonda, il governo regionale se ne intende”.

Lo dichiara Aldo Mucci del sindacato Sgb.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO