Home / Attualità  / Onda su Onda, ma di follie (politiche) pure

Onda su Onda, ma di follie (politiche) pure

Che succede non lo sappiamo. E più cerchiamo di capire più non capiamo. Chiamiamo al cellulare e non rispondono; chi è a Roma, chi a Milano chi a Trieste.

Non abbiamo chiamato, però, l’on. Carmelo Pullara che in questo momento preferiamo non disturbare. Di portavoce e di neo coordinatori pare che ne abbia abbastanza. Però un pizzico di chiarezza deve pur farla; non siamo persecutori di nessuno, ma l’onorevole licatese non può nascondere che attorno a lui ed alle sue liste, in questo momento, qualcosa non quadra.

Certo, se di questo caso bizzarro ce ne occupiamo soltanto noi (cosa assai probabile…), a Pullara ed a tutto il suo entourage viene facile sparare contro questa testata giornalistica ed il suo Direttore.

Stiamo soltanto cercando di fare un pizzico di chiarezza su una vicenda che già appariva “ballerina” due settimane fa, quando un candidato delle liste di Pullara aveva già propagandato il suo viso, il suo simbolo e con tanto di…Firetto sindaco.

Quel “pizzino” sparì dalla circolazione un’ora dopo la sua nascita. Siccome non siamo malpensanti, abbiamo creduto di più ad un errore della tipografia…

Qualche tempo dopo lo stesso inghippo. Un altro candidato, mette in mostra la sua faccia, quella di una bella signora e alla fine tanto di…Firetto sindaco.

Pullara, forse stremato dalle “pazzie tipografiche”, molla l’osso. Nomina di notte in notte i coordinatori provinciali delle sue liste e il giorno dopo (più o meno) un fantomatico comunicato scritto non si sa da chi (tanto che il nostro giornale ha parlato di comunicati fantasma, vedi articolo del 31 agosto) confermava, abbracciava, pomiciava e alla fine sposava a tutto spiano il progetto del sindaco uscente Lillo Firetto.

Fin qui nulla di male. Poi una burrasca giudiziaria si è abbattuta sull’on. Pullara (che speriamo venga chiarita presto). La burrasca, sembrerebbe, che adesso si sposta verso il terreno politico; qualcuno “mussia”, altri si girano dall’altra parte, altri ancora partono per il nord Italia.

 

Appena 20 ora fa, nel momento in cui scriviamo, l’on. Carmelo Pullara ha immortalato sulla sua pagina di facebook lo stesso post di alcuni giorni addietro: “nominati i coordinatori adesso bisognerà aspettare una settimana per decidere il sindaco da appoggiare…”

Ma come? Appena 48 ore prima non v’eravate sposati con Firetto?

Ripensamenti? Errori di facebook? Mancava la connessione? E’ stato ripostato un post per errore? Nessuno chiarisce nulla, primo fra tutti lo stesso on. Pullara il quale, al contrario, dovrebbe fare luce su quanto sta accadendo attorno al moto pericolosamente ondoso delle sue liste.

Addirittura qualche voce (non sappiamo se maligna o benigna) stamattina ha fatto circolare la notizia del ritiro della candidatura (per non meglio specificati motivi) di Gerardo Alongi, professionista agrigentino, il quale avrebbe lasciato “vedova” (politicamente, si intende) la dottoressa Di Caro che adesso, stante alle voci, dovrebbe cercare un’altra faccina da affiancare alla sua sul pizzino elettorale.

Non sarebbe male (anche perché non c’è nulla di male) se l’on. Pullara chiarisse una volta per tutte cosa sta accadendo da una ventina di giorni attorno alla sua figura politica ed alle sue liste.

E se lo facesse con questo giornale (per qualche volta ci risparmi qualche bella parola d’amore…) saremmo ben lieti di ospitarlo.

Anche perché, state certi, tutti avranno da scrivere paginate e paginate intere solo dopo che le carte sono state già date.

Troppo facile…

1COMMENTO
  • Avatar
    Carmelo Pullara 2 Settembre 2020

    Direttore buonasera
    Mi accorgo ormai da tempo di essere spesso oggetto dei suoi pensieri e desideri.
    Quando vorrà sono disponibile, come già in passato le avevo detto senza da parte sua ricevere risposta, ad un confronto pubblico, una diretta fb potrebbe essere una soluzione. Pertanto le ribadisco la disponibilità ad un confronto pubblico anche se le contingenze non mi sorridono, ma sa chi ha animo sereno può guardare negli occhi chiunque.
    Di contro continuerà a non ricevere comunicati stampa a nome mio poiché non condivido il suo modo di fare “informazione”.
    Cordialmente
    Carmelo Pullara

POSTA UN COMMENTO