Home / Secondo Piano  / Piazza Ravanusella, i Carabinieri arrestano l’ultimo coinvolto nell’operazione “Piazza Pulita”
   

Piazza Ravanusella, i Carabinieri arrestano l’ultimo coinvolto nell’operazione “Piazza Pulita”

 

“Piazza pulita” per davvero. Arrestato l’ultimo coinvolto nell’omonima operazione antidroga recentemente messa a segno dai carabinieri in piazza Ravanusella. Si tratta di un nigeriano 22enne bloccato in via Empedocle. Era l’aprile del 2019 quando scattò l’operazione antidroga; sei i pusher che vennero allora arrestati. I carabinieri li avevano filmati mentre riversavano fiumi di droga – hashish e marijuana – fra i vicoli del centro storico. Di fatto, la banda di gambiani si era, all’epoca, impossessata di piazza Ravanusella e cedevano la “roba” ai giovani all’uscita della scuola o nei pressi delle location della movida. Come emerse dalle registrazioni video dei carabinieri, in più circostanze gli spacciatori non avevano esitato a prendere a bottigliate in testa i loro clienti. Quando scattò il blitz – l’inchiesta era stata avviata nell’ottobre del 2018 dai carabinieri della sezione operativa di Agrigento – vennero arrestati 4 gambiani, un senegalese e una donna, con passaporto italiano, proveniente dal Belgio. Il provvedimento di fermo di indiziato di delitto era stato siglato dal sostituto procuratore Alessandra Russo. Uno dei dati inquietanti che emerse dall’inchiesta fu il numero di 32 segnalati alla Prefettura quali assuntori abituali di stupefacenti, la maggior parte dei quali minorenni. Durante l’attività investigativa, i carabinieri arrestarono, in flagranza di reato, proprio nei pressi di piazza Ravanusella, altri 16 soggetti sorpresi a spacciare droga. Il tutto per un giro di affari complessivo che è stato stimato in totali 150 mila euro: ogni giorno, in media, avveniva 40 scambi di stupefacente per oltre 120 grammi di roba, con un guadagno medio di oltre 600 euro.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO