Home / In evidenza  / Il PD siciliano riparte dal congresso provinciale di Palermo

Il PD siciliano riparte dal congresso provinciale di Palermo

Una comunità che riparte insieme. E che insieme si ripensa, trovando forme e modi appropriati per affrontare le sfide del futuro

E’ questo l’obiettivo che si pone l’assemblea provinciale del Partito Democratico di Palermo che si riunirà venerdì 3 luglio alle 17,30, presso il Circolo Canoisti Tecnonaval all’Arenella.

Si tratta del primo evento che si svolgerà in presenza e in modalità Covid safe: il PD riunirà i componenti eletti dell’assemblea provinciale, nel rispetto delle norme di distanziamento fisico.

Sarà inoltre possibile seguire lo streaming dell’evento sulla pagina Facebook https://www.facebook.com/PartitoDemocraticoPa

L’evento di venerdì è l’ultimo atto della lunghissima fase congressuale che ha visto impegnati tutti gli iscritti del PD della provincia di Palermo. Il Congresso, infatti, ha avuto inizio nel mese di febbraio, ma si è subito interrotto per via del lockdown dovuto al Covid19.

A giugno le attività sono riprese da remoto con i congressi di circolo. Sono stati così eletti i 40 segretari e i direttivi che guideranno sul territorio il PD.

Rosario Filoramo, candidato unitario alla carica di segretario provinciale esprime soddisfazione per la partecipazione degli iscritti, che seppur in condizioni assolutamente nuove per il PD, nonostante il  distanziamento, hanno saputo sviluppare un dibattito di altissima qualità. “ Abbiamo rinnovato quasi interamente la classe dirigente dei circoli, eleggendo tantissime donne e giovani alla guida dei circoli “–dichiara Filoramo. “ Stiamo assistendo alla nascita di un nuovo partito, ad una nuova partenza”- continua Filoramo . “A Palermo il più giovane segretario eletto, Giorgio Corso, ha solo  vent’ anni, mentre alla guida dei circoli della prima circoscrizione e dell’ottava circoscrizione sono state elette due donne: Tiziana Calabrese e Adriana Palmeri”. “Il PD sta costruendo, in un clima di coesione e unità, una grande comunità politica, in grado di offrire ai cittadini della Città metropolitana di Palermo una proposta di governo forte, affidabile ed innovativa. Per fare ciò, il PD aprirà un dialogo permanente con tutte le forze politiche progressiste e con il vasto tessuto associativo che si oppongono al sovranismo ed al populismo.”

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO