Home / Secondo Piano  / I bimbi morti alle Macalube, la requisitoria in Corte d’Appello slitta a luglio
   

I bimbi morti alle Macalube, la requisitoria in Corte d’Appello slitta a luglio

 

E’ stata rinviata al 24 luglio la requisitoria del procuratore generale nel processo d’Appello per la tragedia accaduta nella riserva naturale delle Macalube ad Aragona, dove il 27 settembre del 2014 morirono i fratellini Carmelo e Laura Mulone di 9 e 7 anni, travolti da un’ondata di fango mentre facevano una passeggiata insieme al padre Rosario, appuntato dei carabinieri. Il rinvio è stato causato da intoppi nella fissazione dell’udienza a causa dei disagi dovuti all’emergenza Coronavirus.

In primo grado, il 30 gennaio del 2018, il giudice del Tribunale di Agrigento Giancarlo Caruso aveva inflitto sei anni di reclusione al direttore della riserva, l’architetto Domenico Fontana, e 5 anni e 3 mesi all’operatore del sito Daniele Gucciardo, entrambi esponenti di Legambiente, associazione che gestisce la riserva sulla base di un contratto con la Regione. Assoluzione, invece, “perché il fatto non costituisce reato”, per il funzionario della Regione Francesco Gendusa. Il procuratore Luigi Patronaggio impugnò il verdetto di assoluzione e lo stesso hanno fatto i difensori dei due condannati.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO