Home / costume e società  / La Stammelluti risponde a Feltri: “Le spiego perché non meritiamo il suo livore”

La Stammelluti risponde a Feltri: “Le spiego perché non meritiamo il suo livore”

Noi senza di voi campiamo alla grande, voi senza di noi andate a ramengo. Datevi una regolata o farete una brutta fine, per altro meritata” – Vittorio Feltri, Libero – 19 aprile 2020

Feltri ma perché tutto questo livore? Perché la sua non è solo antipatia, vero?
Perché ci augura una brutta fine, dicendo che ce la meritiamo?
Lei ogni giorno ce l’ha con qualcuno, oggi è (ancora una volta perché lei è recidivo) turno del sud, come se al sud non ci fosse la volontà di tornare al lavoro, perché sa, lavoriamo anche noi e anche noi ci guadagniamo onestamente il pane, che scarseggia ovunque, caro collega. Anche da noi le aziende hanno dovuto sospendere le attività, mettere i dipendenti in cassa integrazione, e anche da noi i pochi risparmi sono ormai finiti.
No, Feltri, non passiamo le nostre giornate a suonare il mandolino, e non siamo manutengoli, non partecipiamo ad azioni illecile, non siamo ingordi, non siamo avidi e non ci piace affatto giocare e ce la caviamo ancora benissimo, perché il sud produce e anche bene ma viene considerato da molto tempo, figlio di un dio minore, anche se abbiamo eccellenze enogastronomiche, eccellenze nel campo della medicina (vedasi le prestazioni dell’ospedale Cutugno di Napoli dove si è gestita l’emergenza coronavirus in una maniera impeccabile) o il turismo in Puglia, dove ci sono sindaci come Antonio Decaro che ha ripulito la città di Bari e l’ha resa confortevole, vivibile, e dove si lavora alacremente per i bisogni dei più deboli.
Se in questa emergenza non fossero venuti nel “nobile nord” giovani medici e infermieri del sud, non ce l’avreste fatta.

Non le fa onore Feltri, sputare così tanto veleno sul sud dove facciamo da sempre più fatica a tenere in piedi le aziende per più di un motivo; pensavo fossero noti ma mi viene in dubbio che in lei ci sia qualche lacuna anche storica, oltre che di economia politica. E allora mi permetta di farle una piccola lezioncina sul sud e sul suo caro nord.
Lo faccio dal mio umile ruolo di giornalista, donna orgogliosamente del sud, che nasce in Puglia, vive in Calabria e lavora in Sicilia.

La questione meridionale nacque con l’annessione del Regno delle due Sicilie con il Regno di Sardegna con una guerra non dichiarata, per unificare l’Italia e ci furono deportazioni, stragi, carcerazioni in massa per centinaia di migliaia di persone e così chiusero le più grandi fabbriche d’Italia che allora  – caro Feltri – erano al sud. Cominciò l’emigrazione che non era mai esistita in quelle terre e il sud divenne colonia del nord. Il 66% di tutti i soldi d’Italia erano nel Regno delle due Sicilie e l’oro delle banche del sud finì al nord e servì per finanziare opere pubbliche e la nascita delle sue tanto amate industrie che oggi vanta di avere, a discapito del meridione d’Italia. Ma ci vollero 80 anni perché per la prima volta nella storia, tutte le regioni del sud divenissero più povere di quelle del centro nord. Era il 1946.
Non le farebbe male un ripasso della storia ogni tanto, caro Feltri; le permetterebbe anche di evitare di fare figure barbine perché al sud (come al nord) noi studiamo, non siamo capre, non siamo manutengoli e non siamo neanche raminghi.
Sa perché siamo ancora oggi più poveri, caro Feltri?
Glielo spiego dati alla mano, così che lei, in un momento in cui ha un po’ di tempo libero, possa andare a verificare.
Lo Stato Italiano  – fatto da Nord e Sud – dà al sud 85 miliardi in meno a parità di popolazione  rispetto al nord e per gli investimenti 6 miliardi in meno sempre all’anno e tenga presente che ci sono anche i fondi europei.
Si è mai chiesto perché il 100% degli alunni di Monza ha la mensa scolastica e quelli di Reggio Calabria lo 0.07%? Per il motivo di cui sopra.
E si è mai interrogato sul perché per l’infanzia e la famiglia a Trieste si spendono quasi 400 euro pro capite e a Vibo Valentia meno di 10? Per il motivo di cui sopra.
Forse lei non lo sa (e glielo dico io) ma a Matera si aspetta ancora un treno da un secolo e mezzo e in Sicilia per fare 300 km in treno ci voglio 14 ore, ma tra Torino e Milano c’è una linea di alta velocità progettato per 400 treni al giorno, (manco Pechino Shangai) su cui corrono solo 40 treni e questa linea è costata 7 volte in più di quanto è costata in Francia.
Chissà se sta incominciando a provare un po’vergogna per il suo livore gratuito o solo (me lo auguro) un po’ di empatia.

Ricorda quando poco su le dicevo che al sud abbiamo eccellenze enogastronomiche, ma siamo figli di un dio minore? L’olio del tavoliere delle Puglie, della Sicilia e della Campania sono oli di oliva con eccellenti proprietà organolettiche e perché la terra qui al sud è climaticamente adatta a questo genere di coltura, eppure l’olio italiano che viene venduto in Canada è solo quello veneto … chissà perché. Per accordi con la Cina, ci sono 13 vini tutelati che sono tutti del nord e potrei farle un elenco infinito di vini e di vitigni del sud pregevoli. Le navi della via della seta, toccano solo i porti di Genova e Trieste passando però davanti a quelli meridionali. E potrei continuare ancora. No, Feltri, non siamo fannulloni, non siamo manutengoli, non succhiamo linfa vitale al nord.
E le dirò di più;  il nord vende al sud ogni anno merci per 70 miliardi, che è per tre volte l’esportazione del nord in tutto il resto del continente europeo. Le pongo una domanda:  e se il sud smette di comprare?

Venga al sud, Feltri, scoprirà che lottiamo ogni giorno contro la malavita organizzata che si succhia (questa volta per davvero) quello che dovrebbe servire a sostentarci. Scoprirà che lavoriamo, e anche sodo, che non suoniamo il mandolino, che abbiamo voglia di tornare a lavoro anche noi, per guadagnarci ancora il pane. Venga, Feltri, che semmai avesse bisogno, la cureremo bene, perché qui, al sud, anche al sud, i professionisti, giurano sul codice deontologico e poi, quel giuramento lo rispettano.
Anche noi giornalisti lo facciamo.
Se lo ricorda, sì?

 

Simona Stammelluti
Vicedirettore del Sicilia24h
Donna del Sud

107 COMMENTI
  • Avatar
    Claudio Cittadino 21 Aprile 2020

    Sono orgoglioso di essere del sud e di averla conosciuta in questa risposta grazie Signora Simona

    • Avatar
      Domenico aprea 22 Aprile 2020

      Bravissima ho letto la sua risposta a feltri

      • Avatar
        Pasqualina 22 Aprile 2020

        Un eccellenza del sud, brava complimenti, ha saputo dire in parole, tutto quello che pensiamo noi del sud.

      • Avatar
        Conrado Desiderio 22 Aprile 2020

        La cosa più sconvolgente è che in una situazione di emergenza nazionale, il sig. feltri, e uso lettere minuscole, parla ancora di nord e sud, storia? Ma probabilmente non ricorda che siamo una unica Nazione da un bel po’… Non si possono più ascoltare queste offese, offese al Sud ma a tutto il Popolo Italiano e soprattutto ai tanti morti, caduti in questa tragedia, una vera mancanza di rispetto. Ma come è possibile a far passare interviste del genere, la censura? La radiazione? E poi si parla di una Europa non unita? Qui stiamo ancora cercando di unire l’Italia. Se non ci riesce questa emergenza, non ci riusciremo mai…. Grazie Donna del Sud… Donna Italiana

      • Avatar
        Scasta 22 Aprile 2020

        X il Sig. Feltri.
        Premesso che le do del Signore solo per educazione, perché forse lei non lo sa e quindi ignora, in Sicilia l’educazione è sacra!
        E non voglio lasciare intendere che lei non lo sia…
        Le vorrei fare presente, come ha già scritto Simona Stammelluti, che qui in Sicilia si lavora, si lotta contro le politiche sorde ad ogni livello e contro la corruzione, si pagano le tasse…tasse caro Sig. Feltri che come vengono pagate al sud allo stesso modo vengono pagate al nord, e come è noto le tasse servono pure per avere garantito ognuno di noi i servizi e diritti, ad ognuno in egual modo. Servizi e diritti che poi sfortunatamente non riescono ad essere uguali tra nord e sud questo è noto, come è anche noto che tale discriminazione non è determinata dal popolo.
        Tasse che poi servono pure per pagare ad esempio un quotidiano ( https://it.m.wikipedia.org/wiki/Libero_(quotidiano) ) come Libero dove lavora Lei…
        Quindi potremmo dire tranquillamente che lei è pagato pure con le tasse dei cittadini del Sud.
        Caro Sig. Feltri, pure io vorrei essere pagato per fare il giullare, ma fare il giullare è un’arte e artisti si nasce non si diventa. Sperando che la vita le sorrida sempre, utilizzi un buon dentifricio.

      • Avatar
        Ester Baronello 23 Aprile 2020

        Feltri,bla bla bla,studia e aggiornati prima di parlare.Dottoressa Simona grazie.

      • Avatar
        Dora Grimaldi 23 Aprile 2020

        Illustre Simona,
        Chi le scrive é dannatamente impastata di sud. Sono orgogliosa di esser Catanese. Ma vede, del suo articolo, a me personalmente non piace una cosa. È vero tutto ciò che lei scrive ma non mi va di sottolineare ancora una volta che il nord ha derubato il sud. E sa perchè?! Perché evidentemente il sud glielo ha permesso. Non c’è stato un solo politico che abbia fatto gli interessi nostri oltre che i propri. E questo orgoglio che vien fuori dalle sue parole purtroppo manca nella maggior parte della popolazione del sud quando c’è da rimboccarsi le maniche per reclamare i propri diritti. Come la mettiamo? Sempre e solo vittime o carnefici di noi stessi?!

      • Avatar
        Aldo De Filippi Maiorana 24 Aprile 2020

        La sua risposta rispecchia quello che siamo noi del sud, ma dubito che quest’uomo si renda conto di quello che dice. Brava

      • Avatar
        rocco 24 Aprile 2020

        SGNORA SIMONA cio che lei a scritto mi fa pensare a cio che disse tanti secoli fa un saggio disse perdona loro perchè non sanno quel che fanno quelle parole mi danno l’immaggine di quella mummia mal conservate parlo del vischioso Vittorio BRAVISSIMA SIGNORA
        SIMONA

      • Avatar
        Pina Rubino 26 Aprile 2020

        Eccellente come la nostra amata Puglia
        Noi siamo gente ospitale
        Sopra sono freddi come il ghiaccio
        Il meglio di sopra e’ venuto da giù ‘
        Feltri si vergogni 🙃

    • Avatar
      Giovanni 22 Aprile 2020

      Grazie sign Simona non avevo il piacere di conoscerla e me ne pento
      Grazie x le frasi pronunciate con la rabbia nel cuore parole che potevano venire anche da persone che ci rappresentano vedi i vari presidenti di regione i nostri cari sindaco persone a cui il sud non da solo mare sole e mandarini pizza olive ma gente che si spacca la schiena. Tt i santi giorni x portare a casa un pezzo di pane guadagnato onestamente
      Termino.

      Grazie

      • Avatar
        Paola 22 Aprile 2020

        Quello che è stato detto è più che sufficiente perché il signor feltri si vergogni delle offese rivolte al sud; vorrei soltanto fare una precisazione: Quando si parla del sud,inevitabilmente si parla di mafia e simili; ebbene vorrei far presente che la mafia esiste anche al centro ( vedi la banda della Magliana, mafia Capitale con annessi e connessi ) e al nord. Per quanto riguarda il nord basterebbe vedere cosa è venuto fuori in occasione della pandemia per arrivare alla conclusione che la Lombardia è in mano alla mafia e i mafiosi non sono meridionali ma lombardi. Infine alle persone di buona memoria vorrei ricordare la mala.del Brenta che nel nord-est diventata famosa per le numerose rapine e omicidi e voglio precisare che neanche i componenti di questa banda erano meridionali ma veneti. Per concludere vorrei dire al signr feltri: Quando parla di mafia non pensi al sud ma si ricordi che tutto il mondo è un paese.

    • Avatar
      Andrea Invidia 22 Aprile 2020

      Grazie infinitamente…👏👏👏Non aggiungo altro, ha detto tutto lei. Ed è stata fin troppo educata a mio modo…. grazie.

      • Avatar
        Claudia Badalamenti 22 Aprile 2020

        Attenzione, manutengoli ingordi, a non tirare troppo la corda poiché correte il pericolo di rompere il giochino che fino ad ora vi ha consentito di ciucciare tanti quattrini dalle nostre tasche di instancabili lavoratori”. E conclude “Noi senza di voi campiamo alla grande, voi senza di noi andate a ramengo. Datevi una regolata o farete una brutta fine, per altro meritata”.(Vittorio Feltri)

        Ecco. Quanto letto sopra, e stato scritto dal “magnifico” editorialista direttore di Libero Vittorio Feltri.
        Io non voglio inveire (non è mio costume), sul povero Feltri, perché mi hanno insegnato ad avere rispetto per quelli più vecchi di me, pur non di meno, davanti alle imbecillità (passatemi il termine), rimango ancora basita. Non riesco a capire, se pur con sforzo, come una persona dotata di intelletto, possa mettere insieme tante parole disgustose tutte insieme…e dire che per mettere insieme tante parole, si ci dovrebbe avvalere di un minimo di intelletto! Perdonatemi, non riesco a capire  ancora il paradosso. O una persona è intelligente oppure non lo è. I latini dicevano però che ” in medio stat virtus’, in questo caso, allora una persona mediamente intelligente, dovrebbe essere in grado di mettere insieme quantomeno una frase adeguata al proprio grado di cultura che non sia contaminata da mere sovrastrutture mentali, per essere considerata tale, perché a sciorinare improperi, calunnie e parole mediocri,  basta essere intellettualmente molto piccoli. Adesso, non voglio ribadire l’ignoranza del “magnifico”, perché ignorare é solo frutto della poca conoscenza e tante volte non si è adeguatamente sostenuti dall’intelletto che il buon Dio ha equamente distribuito al nord e al sud…. Tranne uno!
        I disegni divini sono sempre un mistero !
        Brava Simona, I miei complimenti vanno a te, vice direttrice del giornale e fiera donna del sud.

    • Avatar
      Concetta 22 Aprile 2020

      E che si metta un tappo ….il Sig. Feltri noi del sud siamo l’eccellenza in ogni campo,E l’abbiamo sempre dimostrato ma ce sempre qualcuno che fa finta di scordarselo

    • Avatar
      Liliana Taddeo 22 Aprile 2020

      Preg.ma giornalista dottoressa Simona stammelluti, mi permetta di esprmerLe tutto il mio compiacimento per la ineccepibile, inconfutabile, irreprensibile, evidente e lapalissiana VERITÀ STORICA, con cui,Lei , magistralmente ha fatto lezione a quella specie di signorotto gonfiato , che forse non conosce affatto la STORIA o fa finta di non conoscerla o si è proprio dimenticato, se mai l’avrà studiata!
      Io credo che il suo livore espresso, tra l’altro, con una stomachevole volgarità e trivialità di linguaggio sia dovuto a invidia e gelosia nei confronti dei napoletani e di tutto il meridione, perché i migliori CERVELLI, le migliori INTELLIGENZE, le migliori ECCELLENZE sono tutti MERIDIONALI, che svolgono ATTIVITÀ e PROFESSIONI di ALTO PRESTIGIO e di estrema RESPONSABILITÀ non solo in ITALIA, ma TANTITISSIMI ALL’ESTERO!!!
      GRAZIE DOTT.ssa per aver dato una GRANDE LEZIONE di STORIA, DI EDUCAZIONE, di rapporti comportamentali, di civiltà e di rispetto nei confronti dei propri connazionalia quel FANTOCCIO IMPOMATATO. Che sia chiaro a tutti una volta per sempre che il meridione d’Italia era STRARICCO e che il Nord ci ha derubato la nostra ricchezza.
      Stimatissima dott.ssa sono onorata e orgogliosa di averla conosciuta! Lei è una GRANDE DONNA, UN’ECCELLENTE E SERIA PROFESSIONISTA ! È UN VANTO ITALIANO E DEL SUD.
      UN APPELLO LO FAREI AL Giornalista Mario Giordano e a tutti gli altri che lo invitano alle loro stupude e inutili trasmissioni che lasciano il tempo che trovano ,senza sortire nessun effetto positivo e nessuno riscontro a beneficio della classe più bistrattata dei cittadini.
      CONGRATULAZIONI A LEI SIGNORA GIORNALISTA PER LA SUA RISPOSTA ESAURIENTE, VASTA, APPROFONDITA, MINUZIOSA E COMPLETA SOTTO TUTTI I PUNTI DI VISTA!
      A volte ci becchiamo queste offese vergognose per alcune persone che non ci fanno onore e questo bisogna anche ammetterlo. I soggetti che non fanno onore all’Italia si trovano ovunque.
      Esimia Signora Giornalista Le porgo i miei più fervidi auguri di una brillante carriera e di buona vita! GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE! FACCIA SEMPRE SENTIRE LA SUA AUTOREVOLE VOCE…!

      • Avatar
        Salvatore Cosentino 23 Aprile 2020

        Sono d’accordo,virgole comprese, della risposta esauriente e dettagliata; mi rode però il fegato a pensare che a cotanta indiscutibile indignazione non corrisponda una risposta consapevole, forte e coesa di tutto il Meridione che non si riconosce in questa rappresentazione macchiettistica e stereotipata del Sud.
        Le parole, da sole, temo non bastino più.
        Bisogna passare ai fatti, e il Sud ha dimostrato nei secoli di esserne capace.

    • Avatar
      Nunzio 23 Aprile 2020

      Te lo dico con il cuore
      Sei GRANDE!!!!

      • Avatar
        Loria francesco del Belgio 24 Aprile 2020

        La pazzia e l ignorance di questo
        Signore non merita una risposta forse sua moglie avuta una relatione con uno del sud dopo averlo scoperto sputa questo veleno
        Ignorante

      • Avatar
        Nuccio 25 Aprile 2020

        Certo sapere che un giornale come ” Libero” ogni anno prende un finanziamento di 2,2 milioni di euro è una vergogna, è ancora più vergognoso sapere che lo dirige una persona che si ritiene intellettuale; scusate per averlo classificato persona.Allora sapete cosa si dovrebbe fare? Molto semplice, siccome quei 2,2 milioni di finanziamento che gli viene dato, scaturisce dalle copie stampate e vendute è semplicissimo, basterebbe che tutti gli edicolanti del sud non vendono il giornale ” Libero” e tutti noi quando giornalisti come il signor Mario Giordano lo invitano nelle trasmissioni, basterebbe cambiare canale, tanto a noi le m…..e non ci interessano.

    • Avatar
      Giancarlo 23 Aprile 2020

      Sono dell’estremo sud…Molto estremo (Salento).
      Ho vissoto per 53 anni Roma, la più bella città del mondo…,sono andato in pensione e mi son trasferito subito nel mio SALENTO…essendo io molto suddista…
      Ringrazio la signora Simona per la sua dimostrazione storica, ma…chi ha studiato la storia queste cose le conosce…
      Quindi, io credo che il termine più appropriato per i nordisti (come lo scervellato feltri) è LAAAADRIIIII.
      Perchè ci hanno rubato dall’annessione delle 2 SICILIE ad oggi.
      I nostri meridionali residenti al nord, che hanno sempre pagato le tasse al nord, hanno reso grande il nord con le nostre capacità, il nostro sacrificio, le nostre eccellenze in tutti i settori…
      Quel demente di feltri (perchè è chiaro che la parte intellettiva è atrofizzata…) dovrebbe essere curato, ma da una grande equipe medica…
      Anzi no, che lo lasciassero marcire dentro qualche istituto manicomiale…(lasciatemelo passare questo termine) percè sicuramente non c’è più niente da fare per lui…
      Che riposasse in pace…

    • Avatar
      Fausta Schillaci 24 Aprile 2020

      D’accordo su tutto, meno che sulla speranza dell’empatia. I Narcisisti patologici non sono in grado di provare empatia, poverini!

    • Avatar
      Rosina Guatino 24 Aprile 2020

      Complimenti per come ha saputo controbattere al le esternazioni offensive di Feltri. La ringrazio

    • Avatar
      Vincenzo Verna 25 Aprile 2020

      Tutto perfetto, ma è tempo perso perché non ha cervello non può capire

    • Avatar
      salvatore fratangeli 26 Aprile 2020

      Un’altra dimostrazione che noi meridionali ci sappiamo fare anche con le parole. Infatti nn esistono piu in Italia statisti e politici che sapevano parlare senza urlare e senza usare violenza verbale gratuita . BRAVA BRAVA e grazie perché metterei anche la mia firma sul suo articolo se dovesse essercene bisogno.

    • Avatar
      Antonio Dovico 27 Aprile 2020

      Mizzica Simona Stammelluti, gliel’hai cantata bella al signor Feltri!

  • Avatar
    Capozzolo Michela 21 Aprile 2020

    Ma è mai possibile che il consiglio nazionale dei giornali non richiami e sanzioni questa specie di giornalista? La libertà
    d ‘espressione è una cosa gli insulti altro. Capisco che quando parla è quasi sempre sicuramente brillo , ma tutto c’è un limite.

  • Avatar
    Antonio - Matera 21 Aprile 2020

    Grazie Simona, per averci rappresentati così bene e fatto notare a tanti che noi meridionali abbiamo sempre una dignità intellettuale mai calpestabile. Da nessuno. Tanto meno da un pover’uomo in cerca di visibilità come Feltri. Grazie

    • Avatar
      Paola Lentino 22 Aprile 2020

      Brava….per questa risposta gentile e garbata….ma questo personaggio non leggerebbe mai qualcosa che farebbe male al suo orgoglio viscido. Il suo micro cervello semmai dovesse leggere o ascoltare quello che lei dice non accetterebbe mai una cosa simile….per lui la parola nord è tutto e il resto è niente! Spero solo che l’abbia letta qualcuno intelligente che ieri faceva la differenza fra nord e sud e abbia imparato qualcosa. Grazie!

  • Avatar
    Vincenzo 21 Aprile 2020

    “… i meridionali non soffrono di un complesso d’inferiorità; i meridionali sono inferiori …”. affermazione fatta in TV, questa sera, in uno dei tanti programmi inutili che affollano i palinsesti. Programma condotto da un’inutile presenza che asseconda la nefandezza con un altrettanto inutile ghigno di compiacimento. Non nominerò le marionette di un questo tristissimo teatrino. Facendolo ne riconoscerei un qualche merito. Ho cambiato canale ri
    trovando con piacere il film “Karol”. Il contrasto è netto, quasi uno schiaffo. Ne deduco che in questi casi l’uomo da il meglio o il peggio di sé. Ne deduco che titoli di studio, cultura, saggi e libri non sempre sono il “vaccino” contro l’ignoranza, non sempre insegnano ad essere umani.
    Grazie alla dottoressa Stammelluti per quest’articolo che è un atto di denuncia. Perché chi non denuncia ogni forma di abuso è complice. Sempre.

    • Avatar
      Antonino 22 Aprile 2020

      Ma ignoratelo,non l’ho vedete che gli manca la gioia di vivere. L’uniche sue parole sono negative verso tutti. Perché gli si dà questo spazio non riesco a comprenderlo.Con il suo dire non arricchisce nessuno,impoverisce solo se stesso

  • Avatar
    Maria Rosaria Natrella 22 Aprile 2020

    Ha ragione la giornalista!

    • Avatar
      Filippo 23 Aprile 2020

      Non capisco perché per attaccare un giornalista, ci si comporti proprio come lui, denigrando il nord e facendo inutili paragoni che alzano barriere, già presenti, tra nord e sud. Poi anche noi del nord siamo orgogliosi di essere del nord e credo sia un nostro diritto. O no?

      • Avatar
        Maria Giuseppa Russo 23 Aprile 2020

        E lei è d accordo col suo nordista? Perché nn espone il suo pensiero? Ritiene che in una Nazione si debbano verificare tali cose ? Da dove viene questo livore se nn da una carenza di alcuni? Io se uno del Sud o del centro o del nord parla male di un Italiano mi ribello. Oppute esiste, se richiesta e se utile, una critica costruttiva, per migliorare le cose e per migliorarsi.

    • Avatar
      Maria Antonietta 24 Aprile 2020

      Null’altro da aggiungere… Chapeau Simona……

  • Avatar
    Franco DI LECCE 22 Aprile 2020

    Vorrei fare una mia considerazione non perché sono meridionale, il sig. Feltri evidentemente giornalista mediocre/scarso. Che quindi non vende molte copie del suo quotidiano a corto di notizie eclatanti è costretto a sparare minchiate perche l’importante evidentemente per questa categoria di gioralisti non è dare la notizia. ma fare notizia

  • Avatar
    Vincenzo Lapietra 22 Aprile 2020

    Come non si fa ad essere d’accordo con una come lei. Mi sembra però che si stia rivolgendo ad un emerito scarso pseudo professionista.Tutto quello che lei ha scritto lo condivido al 💯*💯. Ma l’altro, che lei chiama collega( non dovrebbe perché dare del collega ad uno come lui e non solo lui, è offensivo nei riguardi di quei giornalisti, come lei e tantissimi altri che usano la penna ,e la sanno usare per informare correttamente), non meriterebbe neanche di essere menzionato. Lo so che ha voluto essere gentile e cortese(come evidentemente è anche se non la conosco, ma traspare), ma io che non sopporto e sono maleducato, lo chiamo piscialetto. Lei è AMMIREVOLE

  • Avatar
    philips 22 Aprile 2020

    Grazie per l’articolo che rispecchia il nostro SUD di persone laboriose, cordiali e sempre sorridenti, nonostante i tanti guai. Non capisco Feltri, che sicuramente è un grande giornalista, perchè ce l’ha così profondamente con il Sud, da dove è partita sempre la ripresa dell’italia con i nostri sacrifici. Non mi si dica di mafia perchè, avendo lavorato al nord la mafia esiste e ancora peggio che al sud.

    • Avatar
      gino 22 Aprile 2020

      ma non siete capaci ad ignorarlo, tutti sti commenti non fanno altro che divertirlo.
      provateci, se ignorato non esiste

  • Avatar
    Filippo La Rosa 22 Aprile 2020

    La sostanza rimane, ma anche il copia ed incolla dell’intervento in una trasmissione televisiva del suo collega Pino Aprile.

  • Avatar
    Guido Vuono 22 Aprile 2020

    questo uomo oltre ad essere un antipatico, quasi odioso, è un asservito al potere giornalistico e meriterebbe essere radiato dal suo ordine e fatto divieto di comparire in televisione.
    Siamo stanchi di sopportarlo.

  • Avatar
    Antonino cicala 22 Aprile 2020

    BUONGIORNO, NON C’E’ DA PARLARE DOPO IERI SERA DA GIORDANO QUESTO “UOMO” , COME SI DICE A MESSINA, E’ SOLO DA MANDARE A QUEL PAESE.

  • Avatar
    GIUSEPPINA 22 Aprile 2020

    complimenti a lei signora per aver risposto cosi bene a un povero VECCHIO RINCOGLIONITO

  • Avatar
    Antonino Sergi 22 Aprile 2020

    Non credo che Feltri sia un ignorante. Credo che menta sapendo di mentire. Il solo modo per tenere in vita il suo “giornale” è alimentare polemiche, egoismi, diffidenze e paure, in.una continua escalation di provocazioni.

  • Avatar
    salvatore papa 22 Aprile 2020

    Una persona che sa trasmettere solo odio. Grazie Gent.ma Signora Stammelluti per il modo garbato, sintetico e chiaro che gli ha risposto al sig. Feltri

    22.04.2020

  • Avatar
    Angela 22 Aprile 2020

    La ringrazio per averci rappresentati egregiamente, quali cittadini capaci e laboriosi, ma meno fortunati dei connazionali nordisti, per cause storiche ataviche, dell’ingordigia ed insufficiente capacità di governare equamente questo Paese, oltre che naturalmente dalle scelte errate da parte degli stessi meridionali e dei partiti, di scegliere rappresentanti politici idonei (vedi salvini e meloni sic!).
    Resto basita dal fatto che l’Ordine dei Giornalisti non provveda ad espellere questo asino e non è il solo.

  • Avatar
    domenico langerano 22 Aprile 2020

    Articolo pacato in risposta ad un esagitato provocatore, devo però richiamarla sulla data del 1946 giacché il differenziale che ha accentuato il gap nord/sud parte dal 1977 con il Decreto Stammati 1 e del successivo Stammati 2 del 1978, che può ancora trovare sul sito della Ce.R.D.E.F. Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze.
    Nessun giornalista e purtroppo nessun politico del Sud ricorda questi decreti quando qualche imbecille nordista ci offende, ma a chi come me che abbia fatto il semplice amministatore comunale in quegli anni fa ribollire il sangue e urlare che forse i briganti avevano ragione!
    Lo ha fatto una volta il compianto Giovannino Russo con un suo libricino contro la lega e qualche anno fa la trasmissione RAI REPORT a sottolineare che le cose continueranno a peggiorare con la criminale volontà delle Autonomie Regionali a portare avanti la truffaldina ” Spesa Storica” che dai decreti Stammati truffaldinamente e con protervia il Nordisti vorrebbero continuare a sguazzare rubando il SUD,
    A una intervista sull’argomento l’allora governatore ex ministro Maroni e successivamente gli attuali governatori con la bava alla bocca di rabbia sostengono la continuazione della spesa storica e i babbei della mia tradita sinistra timidamente cercano di non strappare la corda della ‘benevolenza nordista’
    Grazie se, rispetto a questo sfogo, dopo che habbia letto quando da me suggerito avrà modo di continuare a scrivere e ad intervenire in TV o nei media
    Domenico Langerano Tricarico (Matera)

  • Avatar
    Domenico Pasacarella meridionale di Caserta, Prof. di geografia economica (in pensione) 22 Aprile 2020

    Cara Simona avrei ricordato al becchino Feltri che nella rapina detta ” Conquista-Annessione del regno di Napoli, I Piemontesi hanno portato via i tesori del Banco di Napoli, allora (1861) era la seconda potenza economica d’Europa, hanno portato le nostre industrie manifatturiere a Biella e dintorni, hanno ammazzato,senza processo, quei militari che non hanno voluto giurare per i piemontesi mentre gli ufficiali sono stati deportati e rinchiusi nella fortezza di “Fenestrelle” a morire di freddo e fame ecc ecc

  • Avatar
    tor lello 22 Aprile 2020

    Ella ha voluto considerarlo e lo chiama anche “collega”…sinceramente dopo il caso Boffo provo solo vergogna di questo pseudo-giornalista….Comunque GRAZIE per la “ripetizione” storica e sociale…dalle mie parti si dice: dunasti cumpietti e puorci

  • Avatar
    Leo 22 Aprile 2020

    Grazie, fa sempre bene ricordare come sono andate e vanno le cose. Ma io penso che Feltri queste cose le sappia, lui è bravo a diffamare, facendosi forte che i suoi lettori danno peso al suo nome e non si sforzano di verificare.
    La tua risposta è stata bellissima. Meriterebbe la stessa diffusione che è stata data al suo attacco.

  • Avatar
    Salvatore 22 Aprile 2020

    Congratulazioni dottoressa ora sono certissimo che questo strano personaggio non conosca la storia. Gia’ la Biancofiore lo accusava in questo senso

  • Avatar
    Antonio Prestia 22 Aprile 2020

    Cara Collega, purtroppo contro fetri (minuscola d’uopo) combattiamo una guerra persa ab origine giacché questo tizio può, impunemente, proferire invettive contro chicchessia senza che nessuno può far nulla.
    Del resto, se mal non ricordo, mi pare sia stato sospeso più volte dal nostro Ordine ma altri “autorevoli” colleghi, suoi sodali, si sono strappati le vesti commentando aspramente i provvedimenti disciplinari. Ma tant’è…
    Del resto lo stesso feltri, nelle sue esternazioni grottesche, surreali, volgari, degne del più rozzo fra i rozzi, afferma sempre e comunque che lui, alla sua età, non teme nulla e si sente “libero” di dire e fare quel che cavolo (con la doppia zeta) gli passa per la sua mente…
    Quindi, nel congratularmi per la sua risposta molto garbata e piccante, non ci resta altro che prenderci le soddisfazioni morali e la rivincita grazie ai consensi che questa tua lezione di stile ha dato a vittorio.

  • Avatar
    Alfonso da Novara 22 Aprile 2020

    Dico che ci vorrebbe sempre il buon senso per superare tutte le divergenze. Nord e Sud sono ormai dei luoghi comuni triti e ritriti, Occorre superare queste logiche regionali e cominciare ad operare tutti assieme per il bene comune. Al contrario ci aspetta un lungo periodo di decadenza. L’Italia è rimasta indietro a causa dei sempre più continui litigi politici e non e questa diatriba tra i due giornalisti,se ce n’era bisogno,ne è un’ulteriore prova. Mettiamo da parte i rancori e costruiamo assieme da Milano a Palermo la nuova Italia del dopo virus!

  • Avatar
    Mimmo Panetta 22 Aprile 2020

    Brava Sig.a Giornalista e anche se ha usato Frasi già da me ascoltate da qualcun altro in passato non importa……. Repetita Juvant

  • Avatar
    Luigi 22 Aprile 2020

    Bellissimo articolo! Mi fa piacere e mi rende ancora più orgoglioso di essere meridionale. Sono di Catanzaro, dove vivo. Feltri perde sempre occasioni per starsene in silenzio!

  • Avatar
    Mariella 22 Aprile 2020

    Grazie!
    Grazie per aver risposto così com’è la realtà, la sacrosanta verità.
    Grazie per averci rappresentato
    usando le sole parole che potevano essere usate.
    Feltri, impara!

    • Avatar
      Franko 23 Aprile 2020

      Simona ti amo!

    • Avatar
      Umberto 23 Aprile 2020

      Di solito chi grida di più trsmette ignoranza. Un detto sempre valido è quello che dice: se ad ogni cane che abbaia gli tiriamo una pietra non vi sarebbero più pietre in giro. Lasciatelo abbaiare prima o poi gli seccherà la gola e deve attingere acqua x dissetarsi. Lasciate perdere tutti quelli che parlano male degli altri,non hanno argomenti e sparano. Questa gente che riceve sovvenzioni dallo stato e poi”sputa” nel piatto in cui mangia. Signor Feltri prima di fare dette affermazioni restituisca i finanziamenti ricevuti, si renda invulnerabile e poi può parlare. I soldi che riceve sono parte, anche, dei nostri versamenti allo stato ed è come se stesse sputando su chi lo sta pagando profumatamente. Faccia meno fax, ci sono già i parlamentari che si dilettano a chi la spara più grossa, dai giornalisti seri ci si aspetta più notizia che fac. Buono studio.

  • Avatar
    Carmelo 22 Aprile 2020

    Credo che questo signore ci giochi a fare lo str…Non è “cretino” ( forse leggermente rinc…). Sa che, soprattutto di questi tempi, fare controcultura becera fa audience ed attira dal basso (leggasi degrado) “consensi”. Ma lasciatelo perdere , poverino.Non vedete che sembra una faina azzoppata.

  • Avatar
    Giovanni Rossi Filangieri 22 Aprile 2020

    Non c’è bisogno di aggiungere altro alle sue parole, ha rappresentato alla perfezione la situazione che ci rappresenta tutti, da Lampedusa al Garigliano. Basta stare zitti, è ora che il meridione si svegli.
    Grazie a nome di tutti i meridionali

  • Avatar
    Gargano Marta 22 Aprile 2020

    La lezione di come ci e’ andata in questo tragico momento grazie alle nostre eccellenze non e’ bastato a ridimensionare la presunzione del nord. Purtroppo sappiamo bene che chi vive di pregiudizi e’ perche Non ha la capacità di elaborare modi di pensare nuovi e creativi QUINDI TENETEVI LA VOSTRA PRESUNXIONE

  • Avatar
    Antonino Buffon 22 Aprile 2020

    Questo misero (non trovo altro termine, scusatemi) giornalista parla così per la rabbia di un virus che ha colpito ( e chissà come mai) soprattutto loro. Non si capacità né cerca le verità. Ma noi del Sud non godiamo di questo, anche se lui ci avrebbe fatto la sua lezioncina, fatta di fannulloni, sporchi, incapaci, nel caso fossimo stati noi i più colpiti.
    Caro Feltri, la differenza fra nord e sud sta pure in questo: noi abbiamo una sensibilità in parte derivata da culture antiche, greche principalmente, voi oltre al denaro, all’affare, all’arroganza e alla ingratitudine, non conoscete altri, perché ancora a quel mondo barbaro da cui discendete.

  • Avatar
    Lidia D'Angelo 22 Aprile 2020

    La ringrazio per la sua piccata e onesta risposta a Feltri, ma mi chiedo e le chiedo: Cosa ci sta a fare l’ordine dei giornalisti se non prende la parola neanche in questi estremi casi di banditismo giornalistico?
    Dovreste, voi giornalisti seri ed equilibrati chiedere un intervento del vostro ordine.

    • Avatar
      Giovanni Lucchese 22 Aprile 2020

      Grazie dottoressa, ha rappresentato tutto il sud in maniera elegante ed esemplare .

  • Avatar
    Angelo 22 Aprile 2020

    Caro Vittorio, ti chiamo così perché da buon meridionale quale orgogliosamente mi sento, ti rispetto quale persona anziana che sei per tua fortuna. Ma comunque sia dovresti curare il tuo stato di salute perché è parecchio, preoccupante. Non sono
    un medico per poter azzardare una diagnosi, però considerato che non è la prima volta che esprimi pareri da demenze…. .. io fossi un tuo parente ti suggerirei qualche mese di ricovero presso qualche clinica specializzata. Magari presso “il Pio Albergo Trivulzio”. Almeno se non riusciranno ad aiutarti a livello psicologico, potresti sempre renderti conto di quanto sei misero anche nella tua pura volgarità.

  • Avatar
    Giacomo 22 Aprile 2020

    Avevo un’altro concetto su di lei caro Signor Feltri, credevo che lei fosse un bravo giornalista, ma mi devo ricredere ,lei e una persona volgare saccente e irrispettosa della dignità delle persone.Ad una certa età dovrebbe prevalere la virtù ma capisco che alei interessa fare i fatti suoi alla facciadella gente per bene che si guadagna il pane con il sudore della fronte.Non merita nessun saluto.

  • Avatar
    TONY ESPOSITO 22 Aprile 2020

    UNA LEZIONE DI STORIA DI CULTURA DI ELEGANZA DI PERBENISMO. COMPLIMENTI BRAVA GIORNALISTA. SPERO CHE A FELTRI GLI SIA AVANZATO UN BRICIOLO DI CERVELLO (NE DUBITO)
    ED IMPARI UNA LEZIONE DI STORIA E DI VITA!

  • Avatar
    Antonio 22 Aprile 2020

    Grazie sig. Ra Stammelluti per aver risposto con toni pacati..precisi..al sig. Feltri, l’Italia è una sola!

  • Avatar
    Mario 22 Aprile 2020

    Ma che risposta è? Signora, queste sono risposte da dare a persone ragionevoli. Ma davvero lei si illude che questo tizio si illuda o cambi idea leggendo, se mai le leggerà, le sue parole? Ci vogliono ben altre risposte più pepate o denunce alla Magistratura per un tipo del genere. È inutile menarla con il solito stereotipo che anche noi meridionali etc etc. Tutto questo, Feltri lo sa benissimo ma non gliene frega assolutamente nulla. Mi dispiace ma lei è stata troppo morbida, gli ha fatto solo una carezza.

  • Avatar
    agostino 22 Aprile 2020

    Grazie per avergliele dette in questa sua bella e perfetta dolisamina

  • Avatar
    paolatiriro@gmail.com 22 Aprile 2020

    Cara Simona, se questa specie di giornalista, fosse una persona normale, la sua esposizione professionale e dettagliata, di noi gente del sud e della nostra meravigliosa storia, sarebbe stata per lui, motivo di rifllessione.
    E siccome questo individuo è un energumeno e un misero razzista.
    e un maschililista, non avrà alcun sussulto a leggere le sue bellissime righe.
    In compenso è giovato più a tutti coloro che abbiamo letto il suo articolo, ed è stato motivo d’orgoglio conoscere una brava giornalista come lei. Buon lavoro😘

  • Avatar
    Luciano 23 Aprile 2020

    Purtroppo feltri ( e lo scrivo minuscolo, perchè il maiuscolo non gli si addice )……….. e l’elenco di questi ” personaggi ” è molto lungo, fa parte di quella popolazione italiana “M A N T E N U T A ” e ” S E R V A ” del sistema che ha rubato e ruba agli Italiani ” O N E S T I “.

  • Avatar
    Maria Francesca Talarico 23 Aprile 2020

    Ben fatto!

  • Avatar
    Salvo 23 Aprile 2020

    Brava Simona Stammelluti…ha fatto bene ha dare al Sig super intelligente un pò di lezione storica scritta in modo ke possa rinfrescarsi la memoria il Sig super intelligente..io faccio parte degli inferiori è lieto di esserlo….Saluti

  • Avatar
    robertorose.rsorrt@gmail.com 23 Aprile 2020

    Bellissima risposta… Ma tanto non cambierà idea… Ha qualche problemino (mania di persecuzione 😱, un po’ di narcisismo 😱)

  • Avatar
    Massimo 23 Aprile 2020

    la cosa più triste è sempre questo nord e sud, saremo sempre divisi e non ci sarà mai un Italia, il nord contro il sud e il sud contri il nord, il punto di incontro è un mero interesse lavorativo e di vita, il centro va a chi fa comodo in quel momento o centro nord o centro sud.
    Il mondo è pieno di gente ignorante, Feltri ne è la dimostrazione, ma continuare ad alimentare l’odio e le differenze non fa bene a nessuno ed è da ignoranti.
    Che differenza c’è tra un ignorante e l’altro? nessuna…
    Invece di accentuare sempre le differenze si potrebbe cominciare ad accentuare le qualità uguali, gli Italiani gente che sa rimboccarsi le maniche e va avanti nonostante le crisi, il mal governo, un grande popolo che ha saputo dare dimostrazione di grande forza e altruismo!

  • Avatar
    Antonio Stuppiello 23 Aprile 2020

    Condivido pienamente quanto detto dalla giornalista.
    Io, più sbrigativamente, aggiungerei che Feltri è un razzista pericoloso quando asserisce che un uomo sia inferiore a un altro. Mi ricorda il nazismo e Auswitz..
    Feltri è un indegno uomo e giornalista, e andrebbe cacciato dall’Ordine: non può propagandare bellamente le sue criminale idee.

  • Avatar
    Francesco Trigili 23 Aprile 2020

    Complimenti per la solare risposta al “giornalaio” -lo ritengo tale- di turno.
    Vorrei permettermi di dirLe: perché non proporre di radiarlo per istigazione alla violenza. Meriterebbe solo questo,
    E perché dare dei soldi dello Stato ad una testata giornalistica che non vende neanche una copia?

  • Avatar
    Donatella 23 Aprile 2020

    A parte che vigliaccamente Feltri e altri come lui, in questa difficile situazione in cui dovremmo essere uniti e sostenerci vicendevolmente, confermando o scoprendo la nostra unica identità, sta cercando di metterci gli uni contro gli altri, vorrei che questa risposta arrivasse “in alto”.
    Di Feltri non mi interessa nulla, ma la rinascita, la ricostruzione che tutti attendiamo potrebbe avvenire con una nuova consapevolezza e con lo scopo di riequilibrare finalmente i divari tra nord e sud. Solo un’Italia riequilibrata potrebbe essere veramente forte all’estero.

  • Avatar
    Francesco Lanza 23 Aprile 2020

    A proposito dell’ennesimo sproloquio del sig Feltri di Libero e della pacata , nonché eccessivamente educata, risposta della vostra giornalista Simona Stammelluti. Queste cose, divisione nord-sud che rasenta l’odio razzistico già ab origine, succedono perchè le nostre classi dirigenti a tutti i livelli, in particolar modo dopo la seconda guerra mondiale, non hanno mai voluto o potuto fare chiarezza sul perchè di questa innaturale unità nazionale che ha costretto popoli diversi per cultura, nazionalità e aspirazioni a stare assieme sotto un’unica bandiera. Quando qualcuno disse “fatta l’italia occorre fari gli italiani” non scoprì l’acqua calda ma lesse senza pregiudizi una verità lapalissiana, che era lì sotto gli occhi di tutti. Essere cittadini dello stesso stivale non significava e non significa tutt’ora essere uno stesso popolo, una stessa nazione. La cosa si è aggravata perchè per oltre un secolo e mezzo si sono raccontate balle: i peblisciti, il sud retrogrado e primitivo e balle simili. Non si dice che ci fu una invasione e colonizzazioine del regno delle due sicilie da parte del regno di sardegna, effettuata con violenza e con bugie e con corruzione e con alleanze senza scrupoli con quelle che già esistevano nel meridione, cioè le mafie territoriali. Come mai l’europa restò colpevolmente muta? come mai non denunciò l’oltraggio di uno stato che sbaraglia un altro stato senza nemmeno dichiaragli guerra? Non si poteva dire che il regno delle due sicilie era un ostacolo alle mire francesi ed inglesi relativamente ad alcuni fatti storici che stavano maturando in quel periodo: il regno delle due sicilie aveva la più forte flotta all’interno del mar mediterraneo e ciò ostacolava le mire di francesi ed inglesi relativamente alla nascita ed al controllo del canale di suez (inaugurato nel 1869); era un ostacolo alla spartizione del fatiscente impero islamico; non era affatto dell’idea di assalire la russia dalle coste del mediterraneo; l’unità d’italia avrebbe azzerato i debiti che la francia aveva accumulato con lo stato del vaticano dopo le confische dei beni ecclesiastici avvenuti a seguito della rivoluzione francese. La famigerata unità costò al sud, oltre alla depredazione delle risorse economiche ed imprenditoriali, un milione di morte infangati col marchio di traditori, briganti, delinquenti. Non mi dilungo. Voglio ricordare che soltanto Gramsci ebbe il coraggio di descrivere quanto accaduto dicendo chiaramente che l’unità era stata per il sud suybire la più violenta repressione e dittatura che il meridione abbia potuto avere dal tempo delle invasioni barbariche (vandali, arabi,ecc). Non mi dilungo. Se si vuole salvare il bel paese occorre fare chiarezza su tutto ciò e occorre che qualcuno chieda scusa al sud. Solo così si potrà creare quel clima di un solo stato con un solo popolo una sola nazione. Grazie per l’ascolto. Francesco Lanza.

  • Avatar
    carlo amoruso 23 Aprile 2020

    Non merita risposte quella specie di essere.
    Se dovesse passare dal sud, facesse un fischio che lo accogliamo con tutti gli onori.

  • Avatar
    Giuseppe Maugeri 23 Aprile 2020

    Ho apprezzato molto la sua risposta a Feltri, con l’elenco di tutti gli scempi e le ruberie perpetrate nel tempo dal nord al sud, però non dimentichiamo che se oggi quel signore si permette di considerarci ” inferiori”, dimostrandosi quello che ampiamente e’ stato espresso ed inutile aggiungere altro, la colpa e’ nostra che per tanti anni ci siamo fatti rappresentare in parlamento da persone che hanno permesso tutto quello che lei ha fatto notare a Feltri.

  • Avatar
    Giuseppe 23 Aprile 2020

    Grandiosa, allo stesso tempo pacata, informata ed incisiva.
    Grazie

  • Avatar
    Valerio 23 Aprile 2020

    Perdonatelo! È gravemente malato. La sua faccia non lascia dubbi.
    Soffre di una grave forma di “MALEVOLENZA”

  • Avatar
    Salvatore Petix 23 Aprile 2020

    Salvo Petix

    BRAVISSIMA!!!!!!!
    Speriamo che il supponente “brontolo” si ravveda.
    Purtroppo per lui,io ho i miei dubbi.
    Ma non ha importanza.
    Noi andremo sempre avanti a testa alta

  • Avatar
    Tommaso Lorusso 23 Aprile 2020

    gentilissima Simona Stammelluti, quanta verità in quelle pacate ma decise frasi. Leggendole vi è venuto un groppo alla gola. Grazie e…………… Brava! Per averle dette.

  • Avatar
    Ninni Scovazzo 23 Aprile 2020

    Il problema non è feltri, il problema sono quelli che lo leggono anche al sud. Inoltre vorrei ricordavi che era il candidato alla Presidenza della Repubblica di salvini e meloni, anche loro, molto seguiti al sud.
    Quindi se siete tra quelli che al sud leggono feltri o votano salvini e meloni, fatemi un favore; guardatevi allo specchio e sputatevi in faccia, perché il problema siete voi.

  • Avatar
    Rosaria 23 Aprile 2020

    Ma il presidente Mattarella non si sente offeso come meridionale ?Perché non prende una posizione?Già mi pare che non abbia molto carisma,e se gliela fa passare liscia,non si schiera con chi invece va difeso.
    Mi viene spontaneo il paragone con il grande PERTINI!…..

  • Avatar
    Carmelo 24 Aprile 2020

    Grazie Simona per esserti presa la briga di dare ad un inferiore Lezioni di storia, di vita e di educazione.
    Orgoglioso di Te

  • Avatar
    Ninni Cannella 24 Aprile 2020

    Cara Simona, le tue sono parole sante e le sottoscrivo in toto. Ti sfugge solo un particolare, ma verosimilmente non l’hai voluto sottolineare, perché a livore noi del Sud sappiamo rispondere con razionalità e con overdosi di buona creanza verso i meno fortunati come il sig. Feltri. Ricordo a me stesso che il de cuius non é tenuto al rispetto del nostro codice deontologico perché é stato irrevocabilemente radiato dall’Ordine del quale Tu ed io facciamo orgogliosamente parte.

  • Avatar
    ernesto 24 Aprile 2020

    a lavà a capa o ciuc ci pierd o timp e o sapone ( traduco Ha lavare la testa all’asino si perde tempo e sapone)

  • Avatar
    Luciano 24 Aprile 2020

    Ritengo necessario ed opportuno evidenziare i ladrocini che sono stati fatti al Sud, tramite la Cassa per il Mezzogiorno, dai Signori del Nord di cui faccio alcuni nomi, Agnelli, Moratti, Cameli, Garrone etc… durante la costruzione delle raffinerie per le quali lavoravo, sempre attraverso ditte del Nord…In pratica, la Casmez finanziava le realizzazione di raffinerie mettendo a disposizione 1/3 a fondo perduto, 1/3 con interesse minimo (1-2%) e 1/3 a carico della Società che realizzava l’opera.
    Il giochino… era molto semplice…bastava redigere un progetto che, sulla carta, costasse 300 milioni, ma che in realtà ne bastavano 200 mioni…chi controllava..?? nessuno. Cosi’ nasceva una raffineria in Sicila, ad es. la Ra. Si. O.M. (Raffinria Siciliana Olii Minerali). Una volta realizzata l’opera e messa in marcia si vendevaad un privato compratore… ed in quasto caso la Rasiom è stata venduta dal realizzatore dell’opera (Moratti) alla Esso Standard italiana per 600 milioni…che andavano in tasca all’imprenditore del caso…
    Ci sono stati moltissimi casi come questo , vedi la S. In. Cat. (Società Industrile Catanese) poi venduta alla Montedison, la I S A B. (Industria Asfalti e Bitume), poi venduta alla Agip Italiana…e così via. Tutti soldi andati a finire agli Industriali… ah, ah…del Nord, depredando la Sicilia di risorse che potevano essere utilizzate per sviluppare ben altre attività, turismo, pesca, aziende manufatturiere, alberghiere etc. o realizzare strade e ferrovie , ma certo queste non facevano soldi… erano solo servizi per i sicilani ma che non servivano perchè,come diceva Buttitta… qua si campa d’aria…

  • Avatar
    Roberto 24 Aprile 2020

    Formidabile Simona sei tutti noi e vorrei sottolineare anche la figura di chi lo ha ospitato che va presa in considerazione in questo non fa che attaccare tutti gli italiani centromeridionali e che stamattina quasi in lacrime faceva il mea culpa come se gli fosse sfuggita di mano la situazione mentre dal filmato si vede che gongola perché lui, se possibile, è anche peggio di feltri, con la f minuscola, che gongolava alle parole di feltri con la f minuscola.
    Grazie sei tutti noi grazie grazie grazie 🙏

  • Avatar
    Mauro 24 Aprile 2020

    CASPITERINA CHE BOTTA A feltri
    BRAVISSIMA…. UN BESO…….

  • Avatar
    MAURO 24 Aprile 2020

    Allo squallido Feltri, va riconosciuta la sincerità di avere detto quello che TUTTI i leghisti del nord pensano dei meridionali. Italiani del sud, ricordatelo quando andrete a votare!

  • Avatar
    Francesco Sgalambro 24 Aprile 2020

    Visto la posizione che ricopre e la cultura che il dott. Feltri ha gli consiglierei di leggere il libro “ Il sangue del Sud “ di Giordano Bruno Guerri , storico sicuramente “non inferiore “ in quanto toscano. Forse si renderebbe conto di tante cose . A proposito del contrasto nord sud di seguito un episodio personale che ho già postato su Facebook ma che credo valga la pena di condividere anche qua .Anni fa alla cena di un congresso medico mi trovai ad un tavolo con colleghi che non conoscevo e che non mi conoscevano, dopo le presentazioni le portate cominciarono ad arrivare e il buon vino creò una cordiale e goliardica atmosfera . Non si era arrivati ancora al dolce quando dopo l’ennesimo giro di vino uno dei colleghi in preda ai fumi dell’alcol , eppure doveva essere abituato visto che veniva dal Trentino, cominciò ad inveire contro i meridionali e i Siciliani in particolare. Sopportai per una decina di minuti gli insulti, poi raggiunto il limite gli dissi con calma : Caro collega dovresti sapere che quando noi giù in Sicilia mangiavamo con coltello e forchetta voi quassù vi arrampicavate sugli alberi . Cosa vorresti dire ? , mi chiese in tono fra il meravigliato e l’incredulo . Il meridionale aveva osato!
    Voglio dire , risposi , che ascoltare con sussiego quello che hai detto è frutto di un background millenario di civiltà mentre proferire il tuo sproloquio testimonia la becera e supponente ignoranza che si cela in ogni forma di avversione gratuita nei confronti di coloro che sono diversi .
    Gli altri commensali , specie le donne (quella sera mi andò bene ! ) mi guardarono con interesse e simpatia soddisfatti della mia risposta non avendo sopportato quella filippica , isolando di fatto il gretto ,di certo non fine , dicitore
    Lui invece dopo essere rimasto interdetto e non sapendo cosa dire anche perché parole come sussiego becero e supponente non credo facessero parte dei vocaboli a lui noti , sorrise , si alzò e si diresse verso un altro tavolo .
    Ignoranza, sussiego, supponente e becero sono parole che fanno parte integrante del pacchetto “ Razzismo “ che trova origine nella vigliacca paura di non volersi confrontare per timore di essere inferiori .

  • Avatar
    Mariella 24 Aprile 2020

    Oggi più di ieri vedo attuale la frase di Massimo D’Azeglio: “fatta l’italia, ora bisogna fare gli italiani”; ma a quanto pare non sono gli studi e la conoscenza che formano una persona… vedasi esempio lampante del “signor”Feltri. Ancora oggi ci sarebbe molto da lavorare in alcuni italiani

  • Avatar
    giovanni robustelli 25 Aprile 2020

    Grande, lo rubo e pubblico sul mio profilo

  • Avatar
    Francesco D'Aurelio 25 Aprile 2020

    Felicissimo di essere suddista e di vivere in Abruzzo abbastanza vicino alla fortezza di Civitella del Tronto che per ultima ammainò la candida bandiera dei Borbone .

  • Avatar
    frasnc o Soolfiti 25 Aprile 2020

    Trovo studio e inoltre una per5dita di tempo, rispondere a Feltri: è un poverello scemo.

  • Avatar
    Silvana Stallone 26 Aprile 2020

    Questo è giornalismo di eccellenza fatto da donne e uomini di valore,del sud e del nord,dell’est o dell’ovest .
    Forse a quel “signore”servirebbe un po di riposo al pio albergo Trivulzio

  • Avatar
    Cosimo Cimino 26 Aprile 2020

    B R A V A
    B R A V A B R A V A

  • Avatar
    Sergio Di Nunzio 27 Aprile 2020

    Gentile signora, direi che è abbastanza inutile ribadire che lei ha perfettamente ragione per cui lascerei perdere la retorica e parlerei dei problemi irrisolti del Sud, anzi direi di tre regioni del sud. A parte tutta le retorica borbonica e la giusta enunciazione delle eccellenze meridionali rimane che inspiegabilmente la Sicilia è regione autonoma e la sua autonomia riguarda solo le uscite e non le entrate. La sicilia è l’unica regione italiana che ha addirittura un parlamento che costa quasi quanto quello romano. E’ l’unica regione italiana in cui non solo ci sono i vitalizi ma essi sono addirittura reversibili a parenti. La campania ha nelle città di Napoli e Caserta le centrali direzionali e militari della camorra e la Calabria ospita la direzione generale di una delle più grandi e ricche organizzazione criminali del mondo. Ora possiamo anche dire che le mafie di queste tre regioni sono presenti al nord, ma ci sono arrivate da lì e comunque sappiamo bene che il tipo di organizzazione basata sostanzialmente su legami familiari è prerogativa di quelle tre regioni. Passiamo poi all’abusivismo edilizio che è per la maggior parte in quelle tre regioni (con uno scempio incredibile di bellezze naturali uniche al mondo). Continuiamo con le assunzioni facili nel pubblico impiego, sulle truffe agricole alla comunità europea, ai falsi invalidi e finiamo con il voto di scambio. Ora possiamo sicuramente continuare a chiamarci fratelli, a dire che siamo tutti i italiani (io poi per metà meridionale lo sono visto che mio padre è abruzzese) e sicuramente è ridicolo parlare di “razze ” diverse di cui una inferiore. Resta comunque che i problemi di cui sopra ci sono dal dopoguerra e i cittadini italiani residenti in quelle tre regioni, non sono mai riusciti a risolverli e questi problemi svantaggiano notevolmente tutti gli italiani sia economicamente, sia come immagine internazionale. per cui signora le chiedo, aldilà della retorica e del volemose bene e della dura e inappellabile condanna a un losco figuro come Feltri, cosa pensano di fare i cittadini italiani residenti in quelle tre regioni per risolvere una volta per tutte questi grossi problemi?

  • Avatar
    Angelo Cocozza 1 Maggio 2020

    Egr. signor Vittorio Feltri,
    voglia prendere atto della denuncia-querela che io MERIDIONALE ho sporto nei Suoi confronti.
    Avv. Angelo Cocozza

    https://www.facebook.com/100007544251995/posts/2663902080537908/

  • Avatar
    Antonio Migale 5 Maggio 2020

    Signor Di Nunzio. Si chiede pari condizioni: Le infrastrutture che mancano e la presenza dello Stato per combattere la criminalità. Non mi dilungo, perchè non è questo il tema in oggetto, ma il comportamento illegale di Feltri che a mio avviso non può, e non deve essere combattuo con le letterine,ne ho già lette tante.. Io sono del parere che il comprtamento di Feltri non debba più tollerato perchè dannoso al paese, istiga all’odio tra nord e sud,. Credo che è nell’interesse di tutti seguire la linea del gornalista senatore Sandro Feltri che ha chiesto la radiazione dall’albo dei giornalisti perchè oltre a danneggiare l’Ialia per i motivi di cui sopra, offende la stessa categoria di giornalisti..

  • Avatar
    Umberto 6 Maggio 2020

    Rimango basito da quanto viene riportato. Sembra che certa gente non ha contatti con la realtà. Sino a pochi anni addietro il sud era costretto ad inviare insegnanti di ogni ordine e grado per coprire i molteplici posti vuoti nella pubblica istruzione. Sempre il sud era costretto ad inviare al nord parecchi diplomati e laureati per coprire posti vacanti nella pubblica amministrazione e nelle banche. Per non dire dei medici e personale infermieristico che il sud ha dovuto inviare al nord per coprire i posti vacanti per mancanza di personale. Mi chiedo se il nord non voglia fare come la città di Biolzano che per poter lavorare lì bisogna essere del luogo o ottenere un patentino linguistico di lingua tedesca che sfido loro stessi a conseguire. Mi fa rabbia vedere che con i soldi pubblici (anche i miei) vengano tenute delle trasmissioni di così basso livello che è scoraggiante pensarci. La trasmissione di Vespa con il figlio di Toitò Reina, la trasmissione di Giordano con Feltri. L’elenco potrebbe allungarsi all’infinito. Io devo dire: Grazie signor Feltri perché, ogni tanto, risveglia in noi il senso di appartenenza, che ci ricorda veramente chi siamo e cosa rappresentiamo. La cultura è nata al sud alla corte di Federico II ancora prima di Dante. Abbiamo una terra che il mondo ci invidia e che vorrebbero propria. La mia speranza è che i parlamentari che rappresentano (almeno dovrebbero farlo) i nostri interessi si svegliano e cominciano ad alzare la testa ed a non soccombere. E’ pur vero che i politici nazionali rappresentano quello che siamo. Nessuno si è ribellato per la ripartizione delle risorse europee e che più della metà è andata alla sola Germania. Nessuno ha fatto notare che non vi possono essere differenti imposizioni fiscali in una comunità (EU). Questa è concorrenza sleale. Desidero notare che le differenze fra nor e sud vi sono in tutte le nazioni del mondo in quanto una parte viene sempre più avvantaggiata rispetto all’altra. Sono orgoglioso di essere Siciliano figlio di un siciliano dal 1300, da parte di padre e sono anche orgoglioso di essere friulano da sempre da parte di madre. A quelli che pensano che vi è sono una moltiplicità di razze in Italia devo dire loro che hanno ragione. Noi siamo una molteplicità di razze e le rappresentiamo tutte. Se le mettiamo tutte insieme facciamo la razza italiana, indefinibile. Siamo il risultato di: Etruschi, Fenici, Arabi, Normanni, Siculi, Sicani, Cartaginesi, Egizi, Greci, Siriani, Austriaci, Ebrei, Asiatici, Elimi, etc. etc.. Se dovessimo cercare, tramite il DNA a che gruppo apparteniamo scopriremo che siamo un po’ dell’uno ed un po’ dell’altro. Direi che dobbiamo smetterla di farci la guerra a vicenda, non serve a niente. Io sono convinto che tutte queste manfrine che vengono fatte girare sono per distogliere l’attenzione sui problemi reali. Mi sono sempre chiesto: “Come mai con tutti i debiti che abbiamo e con la recessione che c’è l’unica cosa che cresce sempre, a parte il debito pubblico, sono gli stipendi dei parlamentari?” Anni addietro, quando sono stati chiesti enormi sacrifici agli italiani per entrare in europa i parlamentari sia di destra, di sinistra e di centro hanno votato, in pochi secondi, un aumento di circa 1.000 euri a quello che già percepivano. Mi chiedo cosa faremo alle prossime elezioni. Non ci siamo resi conto che ci hanno spogliato della facoltà di scegliere i parlamentari che vogliamo, giusti o sbagliati che siano; onesti o disonesti che siano.Sino a quando ci saranno i vari Feltri che fanno notizia e noi li paghiamo per la spazzatura e la disinformazione che fanno, cosa vogliamo cambiare. Dobbiamo rimboccarci le maniche e cambiare. Hanno stimato che in Sicilia ci sono circa 10.000 malavitosi a fronte di circa 5.000.000 di abitanti e penso che la stessa proporzione sia in campania ed in altre regioni. Mi chiedo del perché non li prendiamo e li buttiamo a mare e ci riappropriamo dei nostro spazi e della nostra dignità. Nella stessa maniera potremo fare con i politici che fanno solo i loro interessi. Chiarisco che il buttarli a mare e solo immaginario , in quanto se sanno nuotare siamo nei guai)

POSTA UN COMMENTO