Home / Secondo Piano  / Coronavirus, Razza: “Non allarmismo ma prudenza”
   

Coronavirus, Razza: “Non allarmismo ma prudenza”

 

Non allarme e panico ingiustificati, ma, invece, massima prudenza. Per tale motivo – come ripetuto più volte anche dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte – ritenendo la tutela della salute pubblica prioritaria a fronte delle esigenze economiche e turistiche, ad Agrigento sono state annullate la Sagra del mandorlo in fiore e le celebrazioni connesse ad Agrigento 2020, ovvero i 2600 anni dalla fondazione di Akragas. Anche le scuole annullano eventuali gite già organizzate per cautela, e nelle strutture ricettive turistiche si riducono sensibilmente le prenotazioni sia per Pasqua che per l’estate. Come nell’intero ambito nazionale si raccomanda ai cittadini che si ritengono a rischio, oppure con sospetti sintomi influenzali gravi e perduranti, di non recarsi al pronto soccorso ma di telefonare ai numeri 1500, o 112, oppure di rivolgersi al medico di famiglia. L’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, ha convocato un vertice operativo al palazzo della Regione a Catania, e afferma: “Le raccomandazioni che abbiamo fatto già nelle scorse settimane. che ricalcano le direttive contenute nelle linee guida del ministero della Salute, rimangono immutate. In caso di necessità è sempre opportuno contattare il medico di famiglia o i numeri dedicati: il 112 oppure il numero verde 1500 predisposto dal ministero”.
Ascoltiamo l’assessore Razza a conclusione del vertice…

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO