Home / Secondo Piano  / Ucciso da moglie e figli, condannati a 14 anni

Ucciso da moglie e figli, condannati a 14 anni

“Hanno ucciso ciò che hanno considerato un padre – padrone”. A Palermo, al palazzo di giustizia, a conclusione del giudizio abbreviato, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Guglielmo Nicastro, ha condannato a 14 anni di carcere ciascuno Salvatrice Spataro, 47 anni, conosciuta come Ilenia, e i figli Vittorio e Mario Ferrera, di 23 e 22 anni, imputati dell’omicidio di Pietro Ferrera, 45 anni, marito della donna e padre degli altri due. L’uomo, ritenuto è stato assassinato a Palermo con 57 coltellate la sera del 14 dicembre 2018, al culmine dell’ennesima lite con la moglie, da lui picchiata e maltrattata così come i figli. Il giudice ha escluso l’aggravante della crudeltà. Salvatrice Spataro e i figli hanno fruito, oltre che delle attenuanti generiche ritenute prevalenti sulle aggravanti, anche dello sconto di pena legato al rito abbreviato, che prevede la riduzione di un terzo della pena.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO