Home / 2019 (Pagina 89)

Una donna e un uomo, lei 59enne e lui 34enne, rispettivamente madre e figlio, originari di Grotte, sono stati denunciati dagli agenti della polizia per porto ingiustificato di arnesi da scasso.
I due sono stato oggetto, da parte del Questore del foglio di via obbligatorio dalla città del templi.
Gli agenti della questura sono intervenuti, dopo aver ricevuto una telefonata che segnalava la presenza di un uomo che litigava con una donna – la 59enne. Dopo aver riportata la calma, gli agenti hanno proceduto al riconoscimento dei coinvolti ed a effettuare una perquisizione, dove si è rinvenuta l’attrezzatura da scasso, ai quali la 59enne è il 34enne non sono riusciti a dare una spiegazione plausibile.

Ad Agrigento oggi, giovedì 31 ottobre, in via Atenea, nel salone della chiesa di San Giuseppe con accesso dal palazzo Filippini, la sezione agrigentina di Italia Nostra, presieduta dall’avvocato Adele Falcetta, ha organizzato dalle ore 18 in poi un incontro intitolato “Lo zucchero e la zucca – Riscoperta delle nostre tradizioni nell’era di Halloween”. A conversare ed a spiegare come la Commemorazione dei Defunti sia diventata in Sicilia “La festa dei morti” saranno lo storico Settimio Biondi e don Mimmo Zambito, già parroco di Lampedusa e giudice presso il Tribunale Ecclesiastico diocesano. Lettura di brani a tema di Giusi Carreca.

L’Amministrazione comunale di Porto Empedocle ha recepito un progetto di parco giochi inclusivo, dunque anche per disabili, redatto dall’Ufficio tecnico comunale. Se il progetto sarà finanziato sorgerà un’area attrezzata in piazza Alcide De Gasperi, nel quartiere dei Grandi Lavori. La sindaca Ida Carmina afferma: “Sono felice perché, nonostante i termini di scadenza fossero risicati, i nostri tecnici guidati dall’ingegnere Sferlazza sono riusciti a realizzare il progetto, a cui l’Amministrazione ha aderito deliberando in giunta. Il bando potrebbe offrire uno spazio per lo svago e il divertimento anche ai diversamente abili in tenera età. E’ un’iniziativa che mira inoltre a valorizzare le aree periferiche della città. Il finanziamento richiesto dal Comune è di circa 49mila euro”.

A Realmonte, nei locali del Madison, si è svolta la cerimonia del “passaggio della campana” del Soroptimist club di Agrigento. A Jaana Simpanen è subentrata Olga Milano, psicologa dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, che sarà al timone del club fino al 2021. Alla cerimonia sono intervenute autorità civili e militari, presidenti di club service ed di associazioni del territorio con cui il Soroptimist ha condiviso e continuerà a condividere iniziative e progetti. La presidente uscente, Jaana Simpanen, nel suo intervento ha illustrato tappe e obiettivi raggiunti durante la sua presidenza. La presidente entrante, Olga Milano, ha tracciato le linee programmatiche che, in armonia
con le indicazioni nazionali, avranno come finalità il miglioramento della società attraverso il miglioramento della condizione della donna. Si avvia così per il Soroptimist club di Agrigento un nuovo biennio ricco di impegno nel territorio e di nuove sfide educative da raggiungere.

In Sicilia sono disponibili 60 milioni di euro per interventi di manutenzione programmata della pavimentazione delle autostrade e delle strade statali di proprietà di Anas. Gli esiti delle 12 gare d’appalto, con procedura di Accordo quadro della durata di 4 anni, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Gli appalti sono parte di una tranche del piano cosiddetto “Basta buche”, composta da 76 bandi che interessano l’intero territorio nazionale per un ammontare complessivo di 380 milioni di euro. I bandi per Sicilia sono 12, uno per ogni centro di manutenzione, del valore di 5 milioni di euro ciascuno, per le strade statali della Sicilia orientale, per la tangenziale ovest di Catania, l’autostrada Catania-Siracusa e la strada statale 114 Orientale Sicula.

A Catania gli immigrati dal Gambia, Mali e Senegal hanno “sfrattato” gli spacciatori di droga catanesi conquistando il monopolio dello spaccio di hashish e marijuana nelle piazze principali. La Polizia ha arrestato o sottoposto ad altro genere di misure cautelari 13 pusher africani, soliti a nascondere la droga nelle crepe dei muri e nei tubi delle transenne o dei pali dei cartelli stradali, così da averla subito a disposizione per venderla. Ecco perché l’inchiesta è stata intitolata “The wall”, il muro. Nel corso dell’indagine è stata anche sequestrata della sostanza stupefacente. Le prove raccolte dalla Polizia, anche con strumenti tecnici, hanno riscontrato che i “clienti” sono stati di ogni età ed estrazione sociale.

Triplice incidente mortale lungo la statale 194 in prossimità di Francofonte nel Siracusano. Violento impatto tra un’automobile e un camion. I tre passeggeri dell’autovettura, due donne e un uomo, sono morti. Le vittime sono Mauro Nunzio Dipasquale, 58 anni, messinese, dermatologo, che è stato alla guida dell’auto. La madre Lucia Giudice, 90 anni, messinese, e un amica dell’uomo, Silvana Sciarrone, 49 anni, anche lei messinese. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, la Peugeot 208 ha viaggiato in direzione Catania quando, in fase di sorpasso, si è scontrata frontalmente con il camion che proveniva dalla direzione opposta. I tre occupanti dell’auto sono morti sul colpo. Sono stati i Vigili del fuoco a estrarre i corpi dalle lamiere della piccola utilitaria. La Procura della Repubblica di Siracusa ha avviato un’inchiesta per accertare la dinamica dell’incidente ed eventuali responsabilità.