Home / In evidenza  / Agrigento e nettezza urbana, il Comune diffida le imprese: “Basta inadempienze”

Agrigento e nettezza urbana, il Comune diffida le imprese: “Basta inadempienze”

Il nuovo contratto dell’appalto della nettezza urbana ad Agrigento è già in vigore da tre mesi. Il tempo del rodaggio è concluso, e l’amministrazione comunale, tramite il sindaco Firetto e l’assessore Hamel, annuncia di avere diffidato le imprese titolari dell’appalto: non saranno più consentite deroghe o tolleranze nel puntuale adempimento di raccolta dei rifiuti e di pulizia delle strade urbane. Firetto e Hamel aggiungono: “Sarà disposto dall’Amministrazione un calendario per quanto riguarda lo spazzamento meccanizzato con l’utilizzo di tutti i mezzi disponibili comprese le idropulitrici per il lavaggio delle strade e gli aspiratori per le foglie e i rifiuti stradali. Sarà riorganizzato lo spazzamento manuale che, se pure con le limitate disponibilità di organico, dovrà interessare tutto il territorio della città. Particolare attenzione sarà rivolta alla raccolta dei sacchi abbandonati e alla puntualità della raccolta porta a porta. Sono in corso di notifica alle imprese tutte le criticità rilevate nel corso di un’attenta ricognizione durata quasi un mese. Tutte le carenze operative dovranno essere motivate e giustificate. Gli inadempimenti attiveranno contestazioni e penalità”.

1COMMENTO
  • Avatar
    Mirko 9 Ottobre 2019

    L’amministrazione firetto si accorge solo oggi cioè dopo 4 anni che governa questa città ma è ridicolo questa è pura campagna elettorale di fatti pochi mesi prima delle votazioni tutti si danno da fare per il bene di questa città andate tutti al diavolo” firetto non sognare”.

POSTA UN COMMENTO