Home / Secondo Piano  / “Sanità”, banditi 1800 posti in Sicilia

“Sanità”, banditi 1800 posti in Sicilia

Le Aziende sanitarie di Palermo e Catania pubblicano due bandi per assunzioni, tra mobilità e concorso. I dettagli e le occasioni anche all’Asp di Agrigento.


Nella Sanità in Sicilia si corre ai ripari contro le carenze d’organico, causa di inefficienze, disservizi, ritardi e aggressioni al personale sanitario. Le aziende sanitarie provinciali di Palermo e di Catania hanno pubblicato i bandi per l’assunzione di 1800 persone complessivamente. Si tratta di più di 1522 tra infermieri e operatori socio – sanitari, 86 collaboratori sanitari con diversi profili professionali e 192 dirigenti. Il bando è prima riservato alla copertura dei posti attraverso la mobilità regionale o interregionale. Tanti che attualmente sono in servizio fuori Sicilia rientreranno nell’Isola. Contestualmente è bandito il concorso per le assunzioni di nuovi dipendenti qualora lo scorrimento nella graduatoria della mobilità non sia sufficiente a coprire i posti vacanti e banditi. La scadenza per la partecipazione ai due bandi di Palermo e Catania, sia di mobilità che di concorso, è il prossimo 4 novembre. Ancora più nel dettaglio, l’azienda sanitaria di Palermo, per la Sicilia occidentale, lancia a bando 532 posti per infermieri e 236 posti per operatori socio – sanitari. A Catania, per la Sicilia orientale, i posti per infermieri sono 337 e per operatori socio – sanitari sono 227. Inoltre 190 posti sono già a concorso per nuove assunzioni a prescindere dallo scorrimento della graduatoria.

Ancora più nel dettaglio, per la Sicilia occidentale sono a disposizione 7 posti di infermiere all’Asp di Agrigento, 63 posti all’Asp di Caltanissetta, 111 all’Asp di Palermo e 130 all’Asp di Trapani. E poi a Palermo 65 infermieri all’azienda ospedaliera Villa Sofia-Cervello, 108 all’Arnas Civico e 48 al Policlinico. E poi 16 operatori socio – sanitari all’Asp di Agrigento, 1 all’Asp di Caltanissetta, 106 all’Asp di Trapani, e poi a Palermo 5 al Villa Sofia – Cervello, 79 all’Arnas Civico, e 29 al Policlinico. Invece, per la Sicilia orientale, sono banditi 118 posti di infermiere all’Asp di Catania, 32 all’Asp di Enna, 34 all’Asp di Messina e 36 al Papardo di Messina, 97 all’Asp di Ragusa, e 24 nell’azienda sanitaria provinciale di Siracusa. E poi, a Catania, 24 infermieri al Cannizzaro, 13 al Policlinico e 19 al Bonino Pulejo. E poi, i posti per operatori socio – sanitari sono a Catania 76 all’Asp, 15 al Cannizzaro e 50 al Bonino Pulejo, poi 129 all’Asp di Enna, 42 all’Asp di Ragusa, e 15 al Policlinico di Messina.

E poi, lo stesso bando comprende anche il concorso per nuove assunzioni, quindi senza scorrimento graduatoria: 31 infermieri al Policlinico di Catania, poi 32 operatori socio – sanitari al Papardo di Messina, e, a Catania, 60 operatori all’Asp, 46 all’Arnas Garibaldi, e 21 al Policlinico. Infine, vi è il bando per dirigenti medici, amministrativi e tecnici. Si tratta di 192 posti specializzati in numerosi settori, tra l’altro in chirurgia generale, psichiatria, geriatria, radio-diagnostica e veterinaria. Poi 11 posti per dirigenti amministrativi, 1 di dirigente ingegnere informatico, 1 di dirigente ingegnere clinico, 3 per ingegneri civili, 1 per dirigente delle professioni sanitarie Area della Riabilitazione e 1 per dirigente delle professioni sanitarie Area Infermieristica ed Ostetrica.

Angelo Ruoppolo (Teleacras)

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO