Home / Agrigento  / Povero Di Mauro; Michele Sodano (5Stelle) e Franco Miccichè (Autonomisti-Di Mauro) lo scaricano

Povero Di Mauro; Michele Sodano (5Stelle) e Franco Miccichè (Autonomisti-Di Mauro) lo scaricano

“Credo in un solo Dio, Padre Onnipotente, creatore del cielo e della terra…”

Sono 1 miliardo e 400 mila i cristiani che nel mondo abbracciano la religione cattolica che ha in Papa Francesco il suo maggiore esponente planetario.

Preghiamo. E le preghiere, spesso, fanno i miracoli. Il dott. Franco Miccichè è vivo! E’ stato intravisto oggi nei telegiornali di Televideoagrigento nel corso dei quali ha confermato per la nona volta nel giro di due mesi che “correrà per le amministrative del 2020”.

E a proposito del Credo, la nobilissima preghiera dei cattolici, si hanno ragionevoli certezze che anche lo stesso Miccichè faccia parte di quel miliardo e passa di cattolici che popolano il mondo.

Non fosse altro perché nel corso dell’ intervista di oggi Miccichè ha tenuto a ribadire di non avere nessun padrino politico (prendendo per l’ennesima volta le distanze di Di Mauro come se avesse la peste) precisando testualmente: “Io non ho nessun credo politico, il mio credo si chiama Agrigento…”.

Ci risiamo. Miccichè, agli occhi dei telespettatori, allontana Di Mauro dalla propria candidatura, ma non dimentica, però, che ha bisogno dei suoi numeri per nutrire (almeno) speranze per essere eletto.

Gli agrigentini ormai, hanno gli occhi bene aperti. Oltre ad essere incazzati oggi seguono molto da vicino anche le mosse sottobanco che avvengono inevitabili nel corso di una campagna elettorale.

Nel frattempo, sgamato dal collega Manlio Viola, Di Mauro ieri ha incontrato a Roma il sottosegretario alle Infrastutture Giancarlo Cancellieri. Si, è vero, ci sono strade e ponti da sistemare, ma gli addetti ai lavori sottolineano come, invece, i due politici si sono incontrati  per parlare di spaghetti alla carbonara o di bucatini alla amatriciana.

Più che un laboratorio politico sembrerebbe più un laboratorio di cucina delle migliori trattorie di Trastevere.

Subito arrivano le smentite sui social. Nessun accordo tra un nuovo laboratorio politico che dovrebbe chiamarsi “pd-autonomisti-5stelle”. Cosa c’entrano gli autonomisti con il patto scellerato tra i 5Stelle e il PD?

Ho chiamato per due volte, intorno alle 15,00, l’on. Michele Sodano (5Stelle) ma non mi ha risposto. Successivamente ho compreso il perché: era intento a scrivere su facebook che l’incontro di ieri tra Di Mauro e Cancellieri non c’entra nulla con la candidatura di Franco Miccichè. Anzi, il giovane Sodano è entrato a gamba tesa proprio sul vice presidente dell’Assemblea Regionale sancendo una rottura definitiva prima che questa potesse nascere. Scrive: “Siamo pronti ad interloquire solo con chi è desideroso di dare tanto alla nostra città, in assoluta discontinuità con il passato”. Una cosa è certa: Di Mauro non rappresenta il presente.

L’on. Sodano ha anche precisato che all’incontro di Roma non era presente l’on. Michele Catanzaro del PD. Sarà vero? Perché non credere al giovane pentastellato?

Però è altrettanto vero che l’on. Di Mauro e Michele Catanzaro negli ultimi tempi hanno intensificato le loro passeggiate nei corridoi di Palazzo dei Normanni. Si narra che abbiano percorso una quindicina di chilometri a fare avanti e indietro intensi di discussione.

Di cosa avranno parlato? Certamente di pasta con le sarde…

1COMMENTO
  • Avatar
    Ilenia 5 Ottobre 2019

    Beh lei caro direttore è abile a giocare con le parole. Ad ogni buon conto il saper cucinare è arte, l’arte è per pochi….. Saper cucinare la pasta con le sarde a “beccafico” è quasi scontato per noi meridionali…. Provi a chiederlo ad un valdostano oppure ad un piemontese.!!!!!! Di mauro, cancelleri, sodano, pd in genere, alla fine troveranno la quadra….

POSTA UN COMMENTO