Home / In evidenza  / Aragona: il sindaco Pendolino e l’assessore Di Giacomo in missione nei vari assessorati regionali

Aragona: il sindaco Pendolino e l’assessore Di Giacomo in missione nei vari assessorati regionali

Trasferta palermitana per il Sindaco di Aragona Giuseppe Pendolino, l’assessore Stefania Di Giacomo Pepe ed il dipendente comunale Carmelo Barba che mercoledì scorso hanno avuto diversi incontri con i dirigenti e funzionari degli assessorati dell’Energia e dei Servizi di Pubblica utilità, al Lavoro, alla Famiglia e Politiche Sociali, all’Istruzione e Formazione. Il Sindaco Giuseppe Pendolino dichiara: “Ci siamo recati presso i vari Assessorati per monitorare una serie di interventi e progettazioni che interessano il nostro Comune. In particolare abbiamo focalizzato l’attenzione sul servizio di trasporto alunni pendolari. Nei prossimi giorni contatterò i sindaci dei comuni in dissesto per far sì che anche per l’anno scolastico 2019/2020 venga garantita la totale copertura a titolo gratuito per gli studenti pendolari, in quanto dal Funzionario Regionale ci è stato comunicato che ad oggi  verrà ripartita solamente la somma di € 6.000.000,00 circa,  per tutti i comuni dell’isola e come si può ben capire al comune di Aragona verrà trasferita una somma al quanto irrisoria per poter fronteggiare l’intero costo. Per quanto riguarda la visita all’Assessorato alla Famiglia e Politiche Sociali, siamo stati ricevuti per un incontro circa le linee guida del decreto  Legislativo 13 aprile 2017, n. 65 “Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni”; mentre un altro incontro voluto fortemente è stato quello presso l’ufficio FRAGILITA’-DISABILITA’ E POVERTA’, per parlare del servizio ASACOM. Come spiegato dall’Assessore Di Giacomo Pepe al Funzionario Regionale, la situazione è alquanto allarmante in quanto si tratta di una somma che i comuni, soprattutto in dissesto, non possono fronteggiare. Inoltre non è una somma che si può anticipatamente prevedere, perché è relazionata, al numero di ore assegnato al PEI (piano educativo individualizzato) ma soprattutto al numero di disabili che purtroppo negli ultimi 2 anni è cresciuto in maniera esponenziale, per un ipotetico impegno di somma che ad oggi ammonterebbe ad € 180.000,00. Somme che naturalmente il comune non dispone. Il Funzionario ha ribadito che rispetto all’anno scorso la situazione non è cambiata, nel senso che non sono previste somme per i comuni, ma data l’emergenza in cui si trovano i comuni e l’obbligatorietà del servizio, gli abbiamo strappato la promessa di un impegno in tal senso. All’assessorato Energia Acque e Rifiuti , abbiamo esposto la problematiche sulla gestione delle acque e della depurazione, abbiamo ribadito la grave crisi sulla gestione dei rifiuti per la mancanza di strutture nella provincia di Agrigento, siamo costretti per quanto riguarda umido e indifferenziato a subire un aumento dei costi da 130,00 euro tonnellata a 260,00 euro tonnellata. La prossima settimana saremo di nuovo a Palermo per un incontro con il dirigente generale “SRR Agrigento est” per avere risposte concrete, non è più sostenibile assistere all’inerzia del governo regionale su un serio piano dei rifiuti”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO