Home / In evidenza  / “Gettonopoli” a Siracusa, archiviazione per 39 consiglieri comunali

“Gettonopoli” a Siracusa, archiviazione per 39 consiglieri comunali

La giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa, Tiziana Carrubba, ha disposto l’archiviazione per 39 consiglieri comunali di Siracusa coinvolti nell’ambito dell’inchiesta “Gettonopoli” per abuso d’ufficio in concorso. L’indagine, coordinata dalla Procura di Siracusa, è stata avviata dopo una denuncia del Movimento 5 Stelle che ha sollevato dubbi sulle spese sostenute dalla pubblica amministrazione per pagare le sedute delle commissioni ed i rimborsi, ammontanti ad oltre 600mila euro annui. Secondo le iniziali contestazioni di reato, i consiglieri, eletti alle Amministrative del 2013, avrebbero incassato i gettoni nonostante il rinvio delle riunioni per mancanza di numero legale o in sedute in cui non sarebbe stata svolta alcuna attività. L’unico a non rimanere coinvolto nell’inchiesta è stato Antonio Sullo, in quel periodo presidente del Consiglio comunale, che non ha mai partecipato alle commissioni.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO