Home / In evidenza  / Aggressione all’ospedale di Sciacca, l’intervento dell’Opi di Agrigento
   

Aggressione all’ospedale di Sciacca, l’intervento dell’Opi di Agrigento

 

A Sciacca all’ospedale “Giovanni Paolo secondo” un infermiere in servizio al pronto soccorso è stato aggredito con pugni al volto. L’aggressore è stato bloccato e allontanato. Nel corso della colluttazione, un anziano, intervenuto a difesa dell’operatore sanitario, ha subito delle ferite. L’infermiere è stato soccorso con 15 giorni di prognosi. Indagini in corso ad opera dei Carabinieri. A seguito di quanto accaduto a Sciacca interviene il presidente dell’Opi (Ordini professioni infermieristiche) di Agrigento, Salvatore Occhipinti, che commenta: “Nel condannare un atto tanto deplorevole, esprimiamo solidarietà al collega. E l’Ordine professionale degli Infermieri non solo mette a disposizione il proprio ufficio legale, ma è anche pronto a costituirsi parte civile nell’eventuale processo da istruirsi. Non c’è giustificazione per azioni del genere. E’ ora di finirla con queste aggressioni degne di biasimo ai danni di professionisti che svolgono il proprio lavoro e che condanniamo senza dubbio alcuno”.

NON CI SONO COMMENTI

POSTA UN COMMENTO